Preparazioni Galeniche

Nella seguente pagina sono elencate ALCUNE preparazioni galeniche di esempio (farmaci, integratori, preparati erboristici), prese dal repertorio galenico realizzate e realizzabili nei Laboratori Galenici delle Farmacie Galeniche aderenti a Farmagalenica SNC. Tali preparazioni possono essere ad uso umano (adulti o bambini) o uso veterinario (cane, gatto, cavallo, tartarughe, colibrì, ecc…).

Cliccando sui link (se disponibile), si aprirà una pagina al relativo articolo e da lì si potrà accedere al motore di ricerca per visualizzare la Farmacie di Farmagalenica SNC in grado di eseguire la preparazione.

CLICCA QUI PER VEDERE QUALI FARMACIE POSSONO PREPARARE LA FORMULAZIONE O FARMACO CHE CERCHI

[in continuo aggiornamento…]

142 pensieri su “Preparazioni Galeniche

  1. buongiorno vorrei un chiarimento per quanto riguarda la caffeina per una preparazione galenica di cartine contenenti fenobarbital, papaverina e caffeina.
    nello specifico la ricetta ricade in sez.B per presenza di barbiturico associato ad altro principio attivo. il mio dubbio è sulla caffeina: volevo infatti sapere se è considerata doping, perchè nella lista aggiornata wada (classe s6 stimolanti) mi dice che fa parte della lista delle sostanze monitorate ma non è più sostanza proibita. è giusto o devo comunque mettere l’indicazione doping su ricetta?
    grazie

  2. Buona sera Dr. Ternelli,
    ora che il destropropossifene è stato eliminato dalla tabella dei medicinali ed è invece esclusivamente in tabella IV della 309/90, significa che non è possibile allestire preparati magistrali a base di questo principio attivo, sia da solo che in associazione? Io sarei propensa per questa risposta, visto che inoltre non mi risulta che vi siano più in commercio medicinali a base di destropropossifene.
    Le domanda mi sorge perché resta comunque in tabella 4 di farmacopea, nota 23: “Preparazioni per uso diverso da quello iniettabile, contenenti destropropoxifene in associazione con altri principi attivi” e quindi eventualmente soggetto a RR.
    La ringrazio molto.
    Cordiali saluti

    • Come può intuire, la Farmacopea è stata aggiornata l’ultima volta nel 2010 (oltre 6 anni fa quasi). Chiaramente il DPR 309/90 vale ben di più del Decreto della Farmacopea che rimane “carta stampata”.
      Ma a parte questo, il fatto che una sostanza stupefacente NON si trova nella Tabella dei Medicinali fuga qualsiasi dubbio sul fatto che NON è utilizzabile per la preparazione di alcun farmaco, industriale o galenico che sia.

  3. Salve collega, sono un farmacista appassionato del suo blog, ho frequentato un corso il sabato 17/12 sulla cannabis presso la sede dell’associazione a Torino e ritengo che in futuro ci saranno molti risvolti terapeutici nell’utilizzo della cannabis, le scrivo comunque per chiedere un parere, sto creando una formulazione di diversi prodotti con azione antinfiammatoria ma mi sorge il dubbio di come registrarlo al ministero della salute, ed una volta registrata posso realizzarla presso il laboratorio della mia farmacia?
    Grazie Dott. Baronzio Attilio

    • Salve Collega,
      mi dà poche informazioni per poterle rispondere correttamente.
      Sono a base esclusivamente di erbe? A base i principi attivi?
      Se si tratta di erbe e/o vitamine/minerali si tratterebbe di integratori e deve fare 2 cose:
      – avere l’autorizzazione alla produzione di integratori
      – notificare l’etichetta per ogni prodotto al Ministero della Salute

      La produzione avviene nei locali che sono stati autorizzati (a memoria, quindi lo prenda con le molle), mentre in passato era possibile avere nel laboratorio galenico anche la produzione di integratori, ora non dovrebbe più essere consentito (non vengono rilasciate autorizzazioni del caso).

      • Buongiorno dottore volevo un informazione.assumo 2 gtt a settimana di lugol debole come prescrittomi dall’endocrinologo.il lugol debole ha una scadenza unica di 30 gg?perchè avevo letto secondo le nbp che la scadenza può arrivare fino a sei mesi che è il tempo per cui utilizzo la preparazione.sbaglio?aspetto delucidazioni.Grazie mille

        • Salve,
          si può arrivare a 6 mesi in quanto autopreservata. Essendo una soluzione acquosa, per la NBP andrebbero dati 30 giorni, ma le NBP consento al farmacista di estendere fino a 6 mesi in base a vari motivi, uno dei quali è l’azione antisettica dello iodio.

              • Quindi se sull”etichetta ce il simbolo del teschio e la scadenza è di 6 mesi nn cè errore dal punto di vista legislativo?

                  • Buongiorno dottore volevo un informaZione su la durata di una preparaIone.secondo le nbp le soluzioni n acqua va data scadenza di 30 gg.ho eseguito una preparazione di lugol debole quindi acqua depurata iodio e potassio ioduro e per errore ho messo scadenza di 6 mesi.consoderando che però lo iodio ha un alto potere antibatterico posso essere perseguito dal punto di vista legislativo considerando che le nbp dicono 30 gg?vi ringrazierei molto per la risposta.

                  • Va benissimo. Come scritto sopra, le NBP danno INDICAZIONI in mancanza di informazioni legate anche ad accorgimenti tecnici o alla natura della preparazione.
                    E la natura della preparazione consenti di estendere fino a 6 mesi anche se acquosa in quanto preservata.
                    Come dire: se fa una soluzione acquosa con acqua e basta sono massimo 30 giorni. Se l’acqua è preservata, sono fino a 6 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *