Glicerina cromica per terapia sclerosante? In Farmacia

Last Updated on 30 Settembre 2021 by Dr. Marco Ternelli

Avete mai sentito parlare della glicerina cromica per terapia sclerosante? Forse no. Ma se sei un Medico o un paziente (o un curioso :)) che necessita di informazioni dettagliate su cos’è, come si usa e dove viene prodotta la glicerina cromica sei nel posto giusto.

Sappi che si tratta di un farmaco galenico sterile e che può essere preparato da alcune Farmacie di Farmagalenica.it dotate di un adeguato laboratorio galenico in grado di realizzare fiale iniettabili o via di glicerina cromica (detta anche glicerina cromata), oltre a ricevere tutte le informazioni tecniche riguardanti il corretto modo d’uso e la sua conservazione (vedi in fondo all’articolo l’elenco delle Farmacie).

A cosa serve la glicerina cromica, farmaco galenico

Per chi ha fretta: è un farmaco utilizzato per la terapia sclerosante:

Casi del genere possono essere trattati dal Medico con fiale iniettabili di glicerina cromica (glicerina cromata)

La terapia sclerosante trova il suo razionale impiego

  • nel trattamento complementare alla chirurgia della malattia varicosa (allo scopo di perfezionare il risultato cosmetico a seguito della manovra chirurgica)
  • come tecnica individuale nel trattamento delle grandi o piccole espressioni della insufficienza venosa

Le teleangectasie (note comunemente come capillari dilatati) vengono trattate efficacemente attraverso l’iniezione di farmaci che provocano l’occlusione del vaso venoso e tra questi c’è proprio la glicerina cromica.

“Glicerina cromica” e “glicerina cromata” sono la stessa cosa.

Sono due sinonimi

Come si usa la glicerina cromica?

La somministrazione di glicerina cromica è riservata a personale sanitario esperto e consiste nella inoculazione di una fiala per mezzo di un ago (30G di spessore) all’interno del vaso da trattare.
La glicerina cromica dovrà essere iniettata in piccole dosi su diversi punti di iniezione, partendo dal vaso di maggior calibro verso quello più piccolo.

La glicerina cromica agisce come agente chimico irritante: infatti dopo somministrazione danneggia l’endotelio provocando spasmo, trombosi ed una reazione infiammatoria reattiva che porta alla stenosi, fibrosi e obliterazione permanente del vaso.

La maggior parte dei Medici consiglia di iniziare il trattamento per tempo (mesi autunnali/invernali) per diversi motivi:

  • generalmente ci vogliono mesi per ottenere buoni risultati
  • per gestire al meglio tempo la complicanza più frequente, ovvero la pigmentazione
  • perché la compressione elastica è meglio tollerata.

Quali sono le principali problematiche derivanti dalla terapia sclerosante con glicerina cromica?

Le complicanze maggiori sono rappresentate dall’insorgenza di:

  • shock anafilattico;
  • trombosi venosa profonda;
  • trombosi venosa superficiale;
  • necrosi dei tessuti
  • transitori annebbiamenti della vista (scotomi) e cefalee (1% – 3%)
  • complicanze estetiche, quali pigmentazione ed ematomi

Altre informazioni su effetti collaterali o indesiderati si possono ottenere in questo articolo.

gambe terapia sclerosante con glicerina cromica

Perché rivolgersi alle Farmacie Galeniche per l’allestimento delle fiale iniettabili?

La glicerina cromica (o glicerina cromata) non esiste in Italia come farmaco pronto (esiste all’estero come farmaco industriale, esempio Scleremo), ma va preparato su richiesta del Medico da parte di Farmacie adeguatamente dotate di Camera Bianca per poter preparare farmaci sterili iniettabili.

Il fatto di rivolgersi ad una Farmacia galenica ha quindi alcune peculiarità per quanto riguarda la glicerina cromica:

  • si può garantire il trattamento sclerosante con un Farmaco non reperibile in Italia
  • di conseguenza, non c’è bisogno di richiedere importazioni dall’estero o attendere tempi lunghi per le importazioni.
  • si può preparare un quantitativo adeguato secondo le diverse e specifiche esigenze (es. 5 fiale, 45 fiale, 66 fiale, ecc..) solitamente da 5 o 10 ml (o altro volume).
  • possibilità di avere una concentrazione variabile di principio attivo: di norma la concentrazione richiesta è pari al 72%, ma il Medico può decidere di modificare il quantitativo di attivo in soluzione per razionalizzare al meglio la terapia secondo le specifiche esigenze del paziente.
  • realizzazione di un farmaco instabile in un tempo utile a renderlo utilizzabile.

A proposito dell’ultimo punto, è importante sapere che questo farmaco iniettabile ha una durata massima di SEI mesi dalla data di preparazione e va conservato ad una temperatura non superiore ai 25 gradi centigradi.

Quali formalismi necessita una prescrizione della glicerina cromica?

Trattandosi di una preparazione realizzata in forma iniettabile, la glicerina cromica viene dispensata dal Farmacista dietro presentazione di ricetta medica ripetibile, valida per un massimo di 10 preparazioni in 6 mesi.
Nota: 10 preparazioni non significa 10 fiale. Il Medico può indicare un numero “illimitato” di fiale.

Tale ricetta può essere redatta da QUALSIASI Medico (privato, pubblico, specialista, di base, ecc…).
Può essere prescritta anche come scorta (ambulatoriale, di strutture, ospedali ecc.).

Essa deve riportare (oltre ai normali formalismi):

  • la sostanza (es. glicerina cromica)
  • la concentrazione (es. 72% in acqua fisiologica)
  • il numero di fiale iniettabili /vial (es. 50)
  • il volume di ogni fiala (es. fiale da 10 ml).

Il prezzo non è stabilito autonomamente dal Farmacista, ma calcolato (come tutti i farmaci galenici) secondo la Tariffa Nazionale dei Medicinali e varia in base al quantitativo di glicerina cromica allestito ed alla concentrazione dello stesso.

Per cercare e visualizzare quali Farmacie di Farmagalenica sono dotate di camera bianca per realizzare glicerina cromica fiale iniettabili farmaco galenico consultare il motore di ricerca disponibile su www.cercagalenico.it (si aprirà una nuova pagina).

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra Tutti i Commenti
0
Condividi una riflessione, lascia un commentox
()
x