Linea Diretta +39 350 5434998 - Orari: 9.00-12.30 / 16.00-19.00 info@farmagalenica.it
Farmagalenica
Informazione su Galenici e Farmacie che fanno Preparazioni Galeniche

Colliri

Come vengono realizzati i colliri o bagni oculari nel nostro laboratorio galenico?

Prima di iniziare la preparazione, si eseguono tutti i controlli preliminari e i calcoli matematici grazie ad un software apposito, poi si controlla la formulazione da preparare; lo stesso software aiuta il Farmacista durante le fasi di pesata e preparazione, segnalando dosaggi, compensazione delle perdite, operazioni manuali, percentuali e concentrazioni peso/peso, volume/volume o pso/volume, eccetera…

Software

Tutte le sostanze (polveri o liquidi) vengono pesate tramite bilancia di precisione al centesimo di milligrammo (revisionata regolarmente in base gli obblighi previsti dalla Camera di Commercio) sotto apposita cappa di aspirazione HEPA per evitare contaminazioni dell’ambiente, delle altre sostanze, dei macchinari limitrofi oltre che per la salvaguardia della salute del Farmacista. Nel caso di sostanze citotossiche o (molto) tossiche, si effettuano le operazioni di pesata sotto cappa chimica.

Operazionipesata

Se richiesto per il tipo di farmaco, si sterilizzano polveri e/o strumentazione in autoclave automatica tramite cicli predefiniti in base alla quantità e al tipo di materiale.

A questo punto si deve preparare l’ambiente STERILE. In base a procedure standardizzate che prevedono l’uso di alcool etilico a 70° e/o ipoclorito di sodio al 5%, si prepara la cappa a flusso laminare, operazione che richiede quasi 30/40 minuti di tempo.
Trascorso tale tempo, segue la vestizione, ovvero il farmacista indossa un sovracamice sterile, mascherina, cuffia (se necessario), maschera filtrante FFP3, guanti sterili chirurgici e, se necessario, occhiali di protezione.

DrTernelliColliriVestito

Da questo momento in poi, fino al termine della preparazione, tutte le operazioni vengono eseguite in sterilità fino al passaggio finale che prevede la sterilizzazione mediante filtrazione con filtro Micropore 0.2 micron oppure, nel caso della tecnica asettica, si opera mantenendo la sterilità in continuo.

DrTernelliColliriFiltrazione

Al termine, il collirio preparato viene estratto dalla cappa e conservato a temperatura controllata tra i 2 e gli 8°C (salvo alcuni casi in cui il collirio non richiede temperature ridotte).

DrTernelliColliri

Si conclude con la rimozione del materiale rimasto (stoccato in appositi contenitori per la raccolta di rifiuti speciali), con la pulizia della cappa mediante ipoclorito di sodio e la successiva copertura con teli antipolvere.

Una volta che tutto è sanificato, si può eseguire la preparazione successiva.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This