Itraconazolo collirio, farmaco galenico in Farmacia

Itraconazolo collirio? SI! Per i funghi assassini degli occhi

Itraconazolo collirio? Esiste davvero? Ebbene SI 🙂 e, aggiungiamo, fortunatamente per chi soffre di determinate infezioni fungine all’occhio. Alcune Farmacie di Farmagalenica.it possono infatti allestire questo farmaco sterile nei loro Laboratori Galenici (vedere in fondo all’articolo l’elenco completo delle Farmacie).

Cos’è l’itraconazolo e per cosa viene utilizzato?

L’itraconazolo è un farmaco ad azione antimicotica (antifungina) che, a seconda della via di somministrazione adottata, viene utilizzato per il trattamento di infezioni fungine a livello cutaneo o sistemico.
Questo principio attivo agisce dal punto di vista farmacologico mediante l’inibizione della sintesi dell’ergosterolo, componente fondamentale della membrana cellulare del fungo, rendendola meno resistente e permettendo al sistema immunitario di combattere più facilmente l’infezione fungina.
Solitamente gli antifungini come l’itraconazolo vengono utilizzati per il trattamento di infezioni sistemiche (Es. capsule per via orale ) o topiche (creme), applicando il Farmaco direttamente sulla pelle oppure a livello oculare, attraverso uno specifico collirio.
Nelle infezioni fungine oculari, come ad esempio la cheratite fungina, gli unici Farmaci utilizzabili per il trattamento dell’infezione sono i colliri con principi attivi ad azione antimicotica.

Cos’è la cheratite fungina?

La cheratite rappresenta una reazione infiammatoria a carico della cornea che può colpire adulti e bambini e si distingue in diverse tipologie a seconda della causa eziologica da cui deriva, distinguendosi in virale, batterica e fungina. La cheratite micotica (o fungina) è causata da un’infezione da parte di patogeni quali l’Aspergillus, il Fusarium e la candida. Specie la cheratite da candida, può sopraggiungere in pazienti immunodepressi e richiede un trattamento specifico al fine di evitare di incorrere nel rischio di cecità permanente se non si interviene in tempi brevi (http://www.aspergillus.org.uk/content/aspergillus-keratitis).

In Italia è reperibile itraconazolo collirio?

Non esiste in commercio un farmaco pronto (industriale) come collirio di itraconazolo. La cura sarebbe quindi impossibile, ma grazie al lavoro del Faramcista Galenista, è possibile richiedere la creazione di questo farmaco mediante l’uso della materia prima pura e l’uso di cappe a flusso laminare che permettono di ottenere un farmaco sterile come da normativa (http://www.scielo.br/pdf/rbof/v72n2/en_14.pdf)
I vantaggi dell’allestimento in Farmacia dell’ itraconazolo collirio sono molteplici:

  • l’allestimento di un farmaco non reperibile in commercio in Italia
  • la possibilitĂ  di allestire un collirio con una specifica concentrazione di antimicotico che può essere qualsiasi il medico voglia (es. 0,5%, 1%, eccetera)
  • la preparazione di quantitativi specifici secondo le esigenze del paziente (solitamente o 5 o 10 ml)
  • la possibilitĂ  di non utilizzare alcun conservante o preservante in caso di occhio particolarmente problematico o allergia/intolleranza del paziente.

Come e quanto usare itraconazolo collirio?

La posologia dipenderĂ  dallo stato della malattia e dalla sua tipologia, tuttavia comunemente è richiesta l’instillazione di 2 – 3 gocce di collirio all’1% ogni ora per i primi giorni di trattamento, fin quando non si nota un evidente miglioramento clinico delle lesioni e dello stato infiammatorio (consultare https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15829804, http://emedicine.medscape.com/article/1194167-treatment).
L’itraconazolo per uso oculare raramente determina l’insorgenza di effetti indesiderati gravi, tuttavia a causa del possibile assorbimento sistemico del Farmaco (sempre in minime quantità) è importante prestare attenzione qualora si utilizzino farmaci quali antibiotici, antistaminici, calcio-antagonisti, benzodiazepine o antidepressivi.
In questo caso è necessario avvertire immediatamente il medico prescrittore.

Il collirio all’itraconazolo deve essere conservato ad una temperatura compresa tra i 2 °C e gli 8 °C per un tempo massimo di 30 giorni dalla data di allestimento (non dall’apertura: allestimento ossia dalla data di preparazione!).

L’ itraconazolo collirio può essere richiesto in Farmacia con ricetta medica ripetibile, valida sei mesi dalla data di prescrizione; tale ricetta può essere redatta da qualsiasi medico, non solo un oculista.

Per cercare e visualizzare l’elenco completo delle Farmacie di Farmagalenica.it in grado di allestire il collirio all’itraconazolo, consultare il motore di ricerca cercagalenico.it (si aprirà una nuova finestra).

Questo articolo è stato pubblicato in Collirio e contrassegnato come da Dr. Marco Ternelli . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Dr. Marco Ternelli

Dr. Marco Ternelli, farmacista appassionato di Galenica, Legislazione Farmaceutica e Farmaci al banco. Autore del blog Farmalegge. Amministratore di Farmagalenica.it, Cercagalenico.it e Preparazionigaleniche.it Nel 2013 si è specializzato in preparazioni galeniche a base di cannabinoidi e cannabis e ha conseguito un Master alla Bedrocan BV nel 2014. Da sempre lavora presso la Farmacia Dr. Ternelli (RE).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *