I Farmaci galenici sono detraibili? Si, certo

I farmaci galenici sono detraibili, sempre, sia che siano farmaci galenici magistrali o officinali o erboristici o salutistici.

I farmaci galenici sono detraibili

I farmaci galenici sono detraibili

Questo perché indipendentemente dalla natura della preparazione, dal punto di vista fiscale un laboratorio galenico di una Farmacia produce sempre e solo farmaci (è il mestiere del farmacista dopo tutto ;-))

Ecco quindi che la crema preparata dalla farmacia, le compresse o capsule realizzate dalla farmacia, le tisane realizzate dalla farmacia, ecc… sono farmaci galenici detraibili.

Affinché si possa detrarre la spesa, è necessario che al momento della vendita del farmaco galenico, la Farmacia rilasci

  1.  o scontrino fiscale “parlante”
  2. o fattura

Nel 99% dei casi viene rilasciato il c. d. (ormai straconosciuto) scontrino fiscale parlante, per detrarre la spesa dei farmaci galenici (stando alle numerose indicazioni dell’Agenzia delle Entrate) è obbligatorio che lo scontrino parlante riporti i seguenti dati:

  1. la dicitura “Medicinale” oppure “Farmaco”
  2. la scritta “Preparazione galenica”
  3. la quantità
  4. il Codice Fiscale del destinatario cioè della persona che dedurrà o detrarrà la spesa; il Codice Fiscale può anche essere di un altro componente del nucleo familiare che sia a carico della persona di cui sopra

Sullo scontrino quindi, non appare e non deve apparire alcun codice alfanumerico come invece si vede negli scontrini che detraggono la spesa per medicinali industriali (il motivo è tecnico, non lo stiamo a spiegare per non annoiare).
Importante: i farmaci galenici sono detraibili con il solo scontrino parlante, NON è assolutamente necessaria la ricetta o copia della ricetta da allegare allo scontrino: al commercialista o CAF è sufficiente presentare lo scontrino con stampati i dati descritti sopra.
Purtroppo alcuni pazienti ci segnalano che in certe situazioni (specialmente nei CAF) regna una grande confusione, cosicché alcuni si vedono richiedere la copia della ricetta mentre altri no. La verità è che in questo caso, come già detto, la copia della ricetta non ci vuole poiché i farmaci galenici sono detraibili con la sola presentazione dello scontrino fiscale parlante che riporti tutti i dati necessari.

Dal punto di vista contabile nel 2013 si può detrarre dall’importo totale lordo il 19% delle spese, oltre la soglia di € 129,11. Il che vuol dire che fino a € 129,11 non si detrae nulla!
Per fare un esempio, una persona che ha speso nel corso dell’anno 500 € per l’acquisto di farmaci (galenici, farmaci industriali e ticket), può detrarre dall’imposta dovuta un importo pari al 19% di 370,89 € (la differenza tra 500 € e 129,11 €), cioè 70,47 €.
Il tetto massimo di spesa detraibile per anno è di € 15.493,71. Quando le spese sanitarie eccedono questo limite, la detrazione relativa può essere ripartita in 4 quote annuali dello stesso importo.

Questo articolo è stato pubblicato in Comunicazioni da Dr. Marco Ternelli . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Dr. Marco Ternelli

Dr. Marco Ternelli, farmacista appassionato di Galenica, Legislazione Farmaceutica e Farmaci al banco. Autore del blog Farmalegge. Amministratore di Farmagalenica.it, Cercagalenico.it e Preparazionigaleniche.it Nel 2013 si è specializzato in preparazioni galeniche a base di cannabinoidi e cannabis e ha conseguito un Master alla Bedrocan BV nel 2014. Da sempre lavora presso la Farmacia Dr. Ternelli (RE).

15 pensieri su “I Farmaci galenici sono detraibili? Si, certo

  1. Pingback: Metodo Di Bella farmacie che preparano galenici | Farmagalenica.itFarmagalenica.it

  2. Pingback: Codeina in capsule: dosi preparate in Farmacia | Farmagalenica.itFarmagalenica.it

  3. Pingback: Tisane in Farmacia, preparazioni di ogni tipo | FarmagalenicaFarmagalenica

  4. Pingback: Creme preparate in Farmacia con Tinture Madri | Farmagalenica

  5. Pingback: Olio di cannabis terapeutico: legale in Farmacia | FarmagalenicaFarmagalenica

  6. Pingback: Farmaci a base di catrame in Farmacia - FarmagalenicaFarmagalenica

  7. Pingback: Cannabis sativa (Bedrocan), farmaco galenico in Farmacia - FarmagalenicaFarmagalenica

  8. Pingback: CBD oil: cannabis Bedrolite farmaco legale - Farmagalenica

  9. Pingback: Olio di CBD, attenzione ai costi nascosti - Farmagalenica

  10. Buongiorno, ho letto che il Bedrocan è considerato un medicinale e quindi fiscalmente detraibile, lo è anche per l’acquisto on-line di Olio CBD Royal Queen Seeds (CBD 5%, THC < 1,73%), se si riportano sulla fattura tutte le indicazioni (Cod. Fiscale etc. etc.) come lo scontrino fiscale, grazie per una risposta, Antonio

    • Salve,
      no, prodotti del genere non sono detraibili perchè non classificati come Medicinali in Italia. Solo l’olio di cannabis preparato dal Farmacista è detraibile perchè si configura come “PREPARAZIONE GALENICA” quindi Medicinale quindi detraibile.

  11. Buongiorno Dottore, avrei 2 domande:
    1- Ho un libro di legislazione farmaceutica (Paola Minghetti e Marcello Marchetti, casa editrice ambrosiana) che afferma che appurate le carenze legislative e tecnico scientifiche sulle piante utilizzate in erboristeria, le preparazioni a base di piante officinali possono essere classificate come prodotti a finalità terapeutiche oppure salutari. L’attribuzione ad uno dei due gruppi dipende dipende dalla sua formulazione (come il quantitativo) e anche dalla sua presentazione in farmacia. A questo punto mi chiedo, se faccio uno scontrino con scritto medicinale o farmaco vado a presentare il prodotto come tale, e non come preparazione ad attività salutare, di conseguenza sono assoggettati alla disciplina dei medicamenti con tutti gli obblighi, limitazioni e vincoli che ne derivano?
    2- Nelle preparazioni salutari a base di erbe rientrano anche le preparazioni a base di alcol, come potrebbe essere un amaro digestivo? L’alcol può essere considerato come eccipiente?

    • Salve,
      per definizione FISCALE, qualsiasi preparato galenico (magistrale, officinale, salutistico) viene inquadrato come medicinale, quindi non sbaglia. Per il resto, dovrebbe chiarire a che vincoli e limitazioni si riferisce.

      Per l’alcool, certamente viene considerato eccipiente, ma deve stare attento alla gradazione: nella normativa degli alcoli, oltre un certo grado alcolico nel preparato richiede normative dei superalcolici. Ma il classico “amaro” da farmacia non sarebbe un problema, avendo una gradazione certamente inferiore.

  12. “dal punto di vista fiscale un laboratorio galenico di una Farmacia produce sempre e solo farmaci” Questa affermazione è una forzatura; infatti può preparare e vendere prodotti “salutistici” che non sono farmaci e che quindi non sono detraibili.
    Solo i prodotti che sono leggittimati da una ricetta medica o dalla contemplazione in una farmacopea europea sono farmaci e quindi scaricabili.

    • In realtà i “salutistici” non hanno una collocazione precisa: non sono farmaci in senso lato, non sono integratori, non sono parafarmaco, ecc…
      Dal punto di vista “fiscale” molti commercialisti (incluso il mio) lo fanno ricadere nella preparazione di farmaco e relativa detrazione, in quanto le regole IVA (22% materia prima, 10% prezzo finito) sono le stesse dei farmaci galenici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *