potassio ioduro compresse farmaco galenico tiroide

Potassio ioduro compresse, farmaco contro iodio radioattivo

Last Updated on 12 Marzo 2022 by Dr. Marco Ternelli

Se stai cercando informazioni su cos’è e dove è prodotto il potassio ioduro compresse o capsule di ioduro di potassio, sei nel posto giusto: è un farmaco galenico ossia realizzato da alcune farmacie di Farmagalenica nei loro laboratori galenici.

Pur essendo un medicinale usato da tempo e realizzato storicamente come galenico, torna spesso alla ribalta in caso di emergenza nucleare, come nell’esplosione del reattore di Fukushima o nella recente guerra in Ucraina.

Nell’articolo andremo a vedere come le farmacie galeniche lo producono, quali sono le caratteristiche, i dosaggi, la legislazione per la vendita in Italia, eccetera.

A cosa serve il potassio ioduro

Il potassio ioduro è un sale inorganico dello iodo che ha diverse funzioni, alcune fondamentali, quali il

  1. trattamento dell’ipertiroidismo
  2. coadiuvante tecnico per la solubilizzazione dello iodio
  3. protezione in caso di somministrazione di radiofarmaci

Tra gli usi riconosciuti, quello di interesse in questo contesto è quello di saturare la tiroide di iodio non radioattivo impedendo così la fissazione di quello radioattivo nella tiroide stessa.

Per una trattazione estesa su questa sostanza, è disponibile questo articolo.

“Iodio” e “potassio ioduro” sono due cose molto diverse

Attenzione a non confondere lo iodio (simbolo chimico I) con il potassio ioduro (simbolo KI). Sono 2 cose diverse!

È molta la confusione attorno alle “compresse di iodio” e “compresse di potassio ioduro”.

Lo iodio infatti è un elemento necessario al nostro corpo, presente (es.) nel sale (sale iodato) ed è presente da solo o associato ad altri elementi naturali (vitamine, microelementi, ecc…) come integratore alimentare. NON SERVE A NULLA per quanto trattato in questo articolo, se non a fornire un supplemento di iodio all’organismo nell’ordine di microgrammi (la millesima parte del milligrammo).

Il potassio ioduro, di contro, non è presente come integratore alimentare in Italia. Nel resto dell’articolo viene spiegato tutto. Buona lettura.

Dove è venduto il potassio ioduro capsule o compresse in Italia

In Italia non esiste un medicinale realizzato industrialmente, ossia preparato dall’industria farmaceutica e immediatamente disponibile all’acquisto delle farmacie italiane. È quindi ritenuto un farmaco orfano.

Gli unici modi, quindi, di poter ottenere un farmaco a base di potassio ioduro sono:

  1. acquistarlo dallo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare che però lo fornisce solamente in caso di emergenze e su richiesta del Ministero della Salute, degli Ospedali e dell’Istituto Superiore di Sanità
  2. importarlo dall’estero
  3. richiederne la fabbricazione ad una farmacia Galenica italiana (l’articolo che stai leggendo).

“potassio ioduro” o “ioduro di potassio” sono la stessa cosa

Solo nomenclatura 🙂

Caratteristiche della preparazione galenica di potassio ioduro compresse

Il Farmacista Galenista può infatti disporre della materia prima purissima (ioduro di potassio) e utilizzarla per la preparazione di diversi medicinali quali

  • tintura di iodio
  • iodio soluzione cutanea
  • ungenti con iodio
  • potassio ioduro compresse o capsule
  • potassio ioduro in gocce
  • soluzione di Lugol

Il Farmacista, in base all’indicazione di una farmacopea o di una ricetta medica, realizza quindi un farmaco nella dose, forma e quantità richiesta.

A tal proposito, essendo un medicinale fabbricato partendo da 0, la possibilità di avere un Farmacista che realizza potassio ioduro compresse permette indiscutibili benefici:

  • possibilità di disporre di un medicinale altrimenti non reperibile in commercio
  • possibilità di ottenere un medicinale in qualsiasi forma farmaceutica, non solo compresse: sciroppi, gocce, capsule, creme, ecc…
  • disponibilità in caso di emergenza di un antidoto
  • possibilità di realizzare qualsiasi dosaggio sia necessario (es. 10mg, 65mg, 99mg, 130mg, ecc…)
  • possibilità di realizzare qualunque quantità (es. 10 compresse, 100, 1000, ecc…)
  • brevi tempi di realizzazione (solitamente due o tre giorni lavorativi)

Posologia ed effetti collaterali del potassio ioduro comprese

Chiarito che il Farmacista può realizzare qualsiasi dosaggio di potassio ioduro compresse richiesto dal Medico, solitamente i dosaggi richiesti e più utilizzati sono:

  1. 65 mg
  2. 100 mg
  3. 130 mg

ATTENZIONE: SOLO il MEDICO conosce il dosaggio adatto per ogni paziente. I dosaggi di seguito riportati sono a titolo esemplificativo e non vanno intesi come consulto medico.

Stando alla letteratura su Pubmed (es. qui e qui) il dosaggio giornaliero da assumere, prima che si sia verificata l’emissione di materiale radioattivo è di una compressa al giorno da 130 mg o due insieme da 65 mg, per tutto il periodo indicato dal Medico.

Le compresse (o capsule) vanno deglutite con un po’ di acqua, ma possono essere sbriciolate (sapore abbastanza sgradevole) in succhi di frutta, yogurt, marmellata, ecc… In essi possono essere disperse anche gocce.

Maggiori indicazioni su posologie e dosaggi sono disponibili qui.

Infine, come tutti i medicinali, è bene ricordare che se assunto senza necessità terapeutica o senza indicazione medica, il potassio ioduro può causare danni anche gravi alla tiroide e non solo.

Legislazione per la vendita di potassio ioduro compresse

Il potassio ioduro compresse può essere preparato dal farmacista sia come farmaco magistrale (cioè sul momento) che come farmaco officinale (prepararlo e tenerlo pronto) essendo riportato in FU Italiana XII edizione.
ATTENZIONE: la vendita del potassio ioduro richiede SEMPRE ricetta medica, indipendentemente che sia preparato come magistrale sia come officinale.

La preparazione di potassio ioduro ricade in Tabella 4 della FU Italiana XII (non è “veleno” essendo sale inorganico dello iodio) edizione e richiede quindi una ricetta medica ripetibile valida 6 mesi per un massimo di 10 preparazioni.
Tale ricetta può essere redatta da qualsiasi Medico (di medicina generale, specialista, ospedaliero, privato, ecc…).

Al fine di agevolare la comprensione di quanto appena riportato, si allega un facsimile esplicativo della ricetta medica.

Costi e tariffazione del potassio ioduro compresse

Il potassio ioduro preparato come magistrale (cioè preparato estemporaneamente) ha un prezzo calcolato imposto con Tariffa Nazionale dei Medicinali. Nel caso di compresse, per dare un esempio

  • 30 compresse di potassio ioduro da 65 mg = CIRCA 40€
  • 60 compresse di potassio ioduro da 65 mg = CIRCA 55 €
  • 30 compresse di potassio ioduro da 130 mg = CIRCA 49 €

Non è quindi il Farmacista che decide il prezzo liberamente per il farmaco magistrale, ma deve sottostare a queste tariffe ministeriali. Ovviamente al variare della quantità, varierà il prezzo finale (più materia prima necessaria = più costi).

Se invece il potassio ioduro compresse è preparato come officinale (cioè in lotto, da tenere subito pronto), il prezzo viene fissato liberamente dal Farmacista.

Come tutti i farmaci galenici, anche il potassio ioduro compresse è fiscalmente detraibile.

Per trovare e visualizzare quali Farmacie di Farmagalenica sono in grado di preparare e vendere il farmaco galenico potassio ioduro compresse o capsule, consultare il motore di ricerca disponibile su www.cercagalenico.it (si aprirà una nuova pagina).

Subscribe
Notificami
19 Commenti
Più recenti
Più vecchi
Inline Feedbacks
Mostra Tutti i Commenti

Buongiorno Dottore, è necessaria prescrizione medica per l’acquisto delle compresse?

buonasera dottore
nelle compresse galeniche di 130 mg e 65 mg ioduro potassio come è la percentuale?
100 iodio e 30 potassio ? e
50 iodio e 15 potassio?
Perchè si parla di 225 microgrammi
In caso di emergenza sono sufficienti capsule di 100 microgrammi di ioduro potassio?
Grazie

Buongiorno dottore,
quali eccipienti consiglia per la preparazione di capusle di potassio ioduro?

Grazie

Mi è stato riferito da un collega farmacista preparatore che le capsule da utilizzare devono essere vegetali perché non hanno interazioni con la sostanza. Ma la scadenza del preparato può essere portata a 6 mesi o ci sono prove di stabilità che ne riducono la durata?

Vedo che ha tolto il mio commento, ma ho corretto il suo articolo dove diceva che il KI era un veleno… 😜

disponibile da farmalabor

Buongiorno, dott. Ternelli.
C’è qualche particolare controindicazione riguardo l’incompatibilità degli eccipienti con lo Iodio?
Ad esempio l’ amido potrebbe causare problemi?
Grazie

nei depositi la sostanza non si trova

Strano ciò che afferma, visto che si trova pronto in compresse a decine di dosaggi fino a 1 grammo / 1000 mg per compressa come farmaco da banco o integratore alimentare. Quindi senza necessità di passare per l’esosa macchina galenica…..

19
0
Condividi una riflessione, lascia un commentox
()
x