Olio di cannabis terapeutico: legale in Farmacia

Olio di cannabis terapeutico, farmaco preparato dal Farmacista

Olio di cannabis terapeutico, farmaco preparato dal Farmacista

Se stai cercando come acquistare legalmente l’ olio di cannabis terapeutico (cannabis oil, olio di canapa, olio di hash), sappi che può essere preparato e venduto legalmente in Italia come farmaco galenico (cioè preparato dal Farmacista) in alcune Farmacie di Farmagalenica dietro presentazione di ricetta medica non ripetibile redatta secondo la Legge 94/98 (Legge “Di Bella”); vedere fine dell’articolo per la lista delle Farmacie.

[Se sei un Farmacista e vuoi sapere come preparare l’olio in Farmacia, quali passaggi e strumenti sono necessari e un’analisi di laboratorio sulla concentrazione di THC e CBD dell’olio, puoi trovare tutto su Preparazionigaleniche.it]

Prima di proseguire nella lettura è fondamentale chiarire che:

  • l’ olio di cannabis terapeutico di cui si parla NON è l’olio alimentare da semi di canapa, ma un estratto ottenuto tramite alcool o olio di oliva da infiorescenze femminili essiccate (v. oltre)
  • solo il Farmacista è abilitato per legge a effettuare preparazioni galeniche
  • l’ olio di cannabis terapeutico preparato dal Farmacista non ha nulla a che spartire o di paragonabile con un olio di cannabis preparato “in casa” o acquistato illegalmente: si tratta di un farmaco realizzato utilizzando cannabis di grado farmaceutico, quindi molto molto più pura e ricca in THC (tetraidrocannabinolo) o CBD (cannabidiolo), oltre che a concentrazione nota
  • per lo stesso motivo, la preparazione avviene tramite attrezzature di laboratorio, l’uso di siringhe sterili e (opzionalmente) filtri in micropore che permettono di ottenere un olio sterile e microbiologicamente puro
  • l’olio sterile preparato sotto cappa a flusso laminare permette l’utilizzo come collirio alla cannabis; il Farmacista potrà aggiungere adatti eccipienti per migliorare la somministrazione di un collirio oleoso.
  • sulle modalità di utilizzo, si sconsiglia di riferirsi a quanto trovato su siti in internet in quanto spesso si riferiscono a olio di cannabis terapeutico realizzato con cannabis non pura e di titolo (concentrazione di THC o CBD) sconosciuto: parlare genericamente di “1 grammo al giorno” non permette di sapere quanta sostanza attiva si sta assumendo (per approfondimenti si legga questo articolo).

Come viene realizzato legalmente l’olio di cannabis terapeutico in Farmacia?

L’ olio di cannabis terapeutico preparato dal Farmacista nel Laboratorio Galenico, viene realizzato mediante l’utilizzo delle 5 varietà di cannabis importate in Italia dall’Olanda (Bedrocan, Bediol, Bedrobinol, Bedica e Bedrolite) e della varietà italiana (FM2)
In base all’uso di una varietà piuttosto che di un’altra è possibile ottenere un olio a diversa concentrazione di THC o CBD, utilizzando (es.) solo Bedrocan, solo Bediol o anche una miscela (blend) delle varietà di cannabis (es. Bedrocan + Bedrolite).
L’uso di una miscela di cannabis permette, di conseguenza, di ottenere rapporti diversi tra THC e CBD, esempio un rapporto 1 : 1 o 4 : 1.

La metodica di preparazione si basa su letteratura, nello specifico ci si può riferire

  1. [metodica obsoleta] ad una pubblicazione (reperibile su Google) intitolata “Cannabis Oil: chemical evaluation of an upcoming cannabis-based medicine” di Luigi L Romano e Arno Hazekamp, dell’Università di Siena, reperibile sul sito della ditta olandese che commercializza legalmente la cannabis per uso medico: la ditta Bedrocan.nl.
    Si evidenzia che la metodica, anzi, le metodiche utilizzate e analizzate  nell’articolo, originano dal “Simpson oil” o “olio di Rick Simpson” per poi sviluppare e confrontare metodiche migliori e più sicure;
  2. ad una pubblicazione scientifica pubblicata sul Journal of Pharmaceutical and Biomedical Analysis (Cannazza et al.)Medicinal cannabis: Principal cannabinoids concentration and their stability evaluated by a high performance liquid chromatography coupled to diode array and quadrupole time of flight mass spectrometry method. Tale metodica fornisce una analisi precisa dei cannabinoidi presenti oltre che dei terpeni, oltre che informazioni sulla stabilità, permettendo di ottenere un Cannabis Olive Oil di qualità superiore.
  3. ad una procedura realizzata dalla SIFAP.

Teoricamente il Medico prescrittore può richiedere qualunque metodica di preparazione, quelle raccomandate e realizzabili da richiedere al Farmacista, per capacità estrattiva e sicurezza del solvente, sono l’estrazione in

  • alcool etilico (puro 96°, di grado farmaceutico da Farmacopea e non alcool alimentare)
  • olio di oliva (puro, di grado farmaceutico da Farmacopea)
  • olio MCT (medium chain triglycerides)

Per questo, può essere preparato sia il c.d. Cannabis Olive Oil (estratto in olio di oliva) o il Cannabis Oil FECO – Full Extract Cannabis Oil (estratto con alcool). ATTENZIONE: per preparare il Cannabis Oil come resina occorrono grandi quantità di cannabis e la preparazione è costosa.

Quanto costa un Cannabis Olive Oil (in olio di oliva o MCT)?

Il costo dell’ olio di cannabis terapeutico varia a seconda della quantità da preparare e dal costo della materia prima. INDICATIVAMENTE, un Cannabis Olive Oil preparato in Farmacia come farmaco galenico partendo da 5g di Bedrocan o Bediol o Bedrolite (50ml in olio di oliva o 100ml in alcool) ha un costo variabile di circa 160-180€ 155-170€ 130-150€ 110€-130€ 100-120€.
Ovviamente, il medico può richiedere in ricetta qualsiasi quantitativo (es. 10ml, 35ml, 89ml, 110ml, ecc…).
Tale spesa è fiscalmente detraibile come farmaco.

Per informazioni sul tipo di ricetta necessaria per l’acquisto dell’ olio di cannabis terapeutico e sulla modalità di redazione / compilazione della ricetta e relativi formalismi o per avere un facsimile della ricetta necessaria, vi rimandiamo ai contatti delle singole Farmacie di Farmagalenica in grado di preparare l’ olio di cannabis terapeutico oppure, per scaricare direttamente i facsimile delle ricette e le istruzioni per il Medico, fare riferimento a questo post.

Come assumere o utilizzare il Cannabis Olive Oil?

Per quanto riguarda la posologia dell’olio di cannabis (Cannabis Olive Oil), ai pazienti viene raccomandato di iniziare SEMPRE da 1-2 gocce 1 volta alla sera per poi incrementare man mano (in base alle singole esigenze si possono arrivare ad assumere 10, 30, 50, 100 e più gocce al giorno). Chiaramente, solo il Medico può definire qual’è la dose personale necessaria, conoscendo la concentrazione
La via di somministrazione fortemente raccomandata è l’assunzione sublinguale o transgengivale, in modo da bypassare il metabolismo di primo passaggio e permettere di raggiungere elevate concentrazioni nel sangue. L’ingestione orale (es. su mollica di pane) può portare a risultati inferiori o comparsa ritardata dell’effetto.

Per la conservazione dell’olio di cannabis terapeutica è importante mantenere il flacone il più possibile in frigorifero, ad una temperatura inferiore agli 8°C. e di agitare prima di ogni uso. Pochi giorni a temperatura ambiente non ne pregiudicano la composizione, ma studi hanno dimostrato che a 25° la concentrazione dei cannabinoidi comincia a diminuire sensibilmente.

E per quanto riguarda il FECO o Rick Simpson Oil?

Per quanto riguarda l’uso e la posologia dell’estratto alcolico di cannabis (resina o olio di Rick Simpson) viene riportata la seguente trattazione.

Bollino rossoATTENZIONE: i contenuti seguenti sono riportati per solo scopo divulgativo!!! Fare SEMPRE e SOLO riferimento al Medico

L’uso dell’estratto alcolico di cannabis terapeutica privato del solvente (cioè concentrato), è descritto su Internet come un potente antitumorale. Il presupposto scientifico deriva da diverse pubblicazioni sull’osservata capacità in del THC e CBD ad alte concentrazioni in vitro (cioè in provetta, in laboratorio) e su modelli animali di distruggere cellule cancerose.
Devono ancora essere fatti molti studi per poter dimostrare (se mai ci sarà) che tale attività in vitro è presente anche in vivo (cioè sull’uomo), in maniera riproducibile.
Nonostante tutto, però, sono moltissime le persone che reputano utile questo estratto e chiedono indicazioni sulla posologia: da una parte, essa viene descritta come standardizzata a 1 ml (o 1 grammo) al giorno, mentre in altri casi si evidenzia una correlazione dose dipendente che varia da ogni singola persona.
IMPORTANTE: l’olio di cannabis in olio di oliva NON E’ l’olio di Rick Simpson!

———————

Su gentile concessione del Dr. Marco Ternelli, si rende disponibile al download una scheda riepilogativa sulla Cannabis terapeutica in Italia, incluso un appendice con tabelle di equivalenze tra olio, milligrammi e gocce.

———————

Ulteriori informazioni sulla cannabis ad uso medico possono essere reperite sul sito del Ministero della Salute e dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze.

Per cercare e visualizzare le (poche) Farmacie di Farmagalenica in grado di realizzare l’ olio di cannabis terapeutico, consultare il motore di ricerca cercagalenico.it (si aprirà una nuova pagina).

Questo articolo è stato pubblicato in Cannabis, Farmacie e contrassegnato come da Dr. Marco Ternelli . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Dr. Marco Ternelli

Dr. Marco Ternelli, farmacista appassionato di Galenica, Legislazione Farmaceutica e Farmaci al banco. Autore del blog Farmalegge. Amministratore di Farmagalenica.it, Cercagalenico.it e Preparazionigaleniche.it Nel 2013 si è specializzato in preparazioni galeniche a base di cannabinoidi e cannabis e ha conseguito un Master alla Bedrocan BV nel 2014. Da sempre lavora presso la Farmacia Dr. Ternelli (RE).

574 pensieri su “Olio di cannabis terapeutico: legale in Farmacia

  1. buon giorno
    Mia madre Ottantennne soffre da anni di dolori alla schiena , dati da una colonna vertebrale molto curva , ha provato svariate cure , che non hanno diminuito i dolori . pensa che sia il casa di chiedere al medico curante di prescriverle l’olio di cannabis per alleviare un pò i dolori?
    grazie

    • Potrebbe chiederlo e il medico prescriverlo, se lo ritiene necessario. Dall’esperienza dei pazienti che vedo, data l’età spesso si preferisce partire con varietà di cannabis con basso THC (quindi cannabis Bedrolite) in modo da evitare problemi psicotropi, dato che gli anziani sono molto sensibili.
      Provi a sentire, se ha bisogno dei facsimile li trova sul sito nell’articolo dei facsimile ricetta di cannabis.

  2. Buona sera dottore, le scrivo per chiederle consiglio. Sono malato di linfoma di hodgkin, e la chemioterapia purtroppo ha effetti alquanto nefasti sul mio fisico, con nausea, inappetenza, e dolori ossei e alle articolazioni che durano diversi giorni dall’infusione,rendendomi la vita un incubo. Purtroppo I vari medici con cui ho a che fare sono tutte persone limitate, e sto riscontrando difficoltà nonche letteralmente muri di gomma per ottenere la richiesta medica per l’olio contenente thc e cbd. Esiste un sistema con cui possa, tramite qualche medico che sia aperto all’argomento, fornendo ovviamente tutta la documentazione necessaria,ottenere la ricetta e quindi la cura in questione? So o residente in Liguria.
    Grazie per la sua risposta, cordiali saluti

  3. Gentilissimo dottore Ternelli, vorrei sapere come risolvere il problema di mio padre al quale hanno diagnosticato un tumore significativo nell’apparato vescicale. Allo stato attuale non riesce ad urinare per cui gli hanno effettuato due nefrostomie con successo. Il problema adesso è di come affrontare questo eventuale mostro(cancro) che gli impedisce effettivamente di urinare. Mi hanno parlato dell’effetto curativo dell’olio di Rick Simpson, e vorrei sapere con urgenza se posso iniziare a somministrarlo a mio padre e quindi in qualche maniera la domanda riguarda l’acquisto di questo olio curativo. Faccio presente che mio padre è ottantenne. Aspetto con urgenza una sua risposta. Cordiali saluti.

    • Salve, è fondamentale premettere 2 cose (come dico sempre):
      1. se ci sono possibilità percorribili in via tradizionale con speranze di successo, vale la pena di percorrerle
      2. il RSO è un prodotto le cui basi scientifiche sono agli albori: ci sono evidenze sperimentali dell’azione antitumorali in vitro, ma noi esseri umani non siamo “provette”, vale a dire che ciò che funziona in laboratorio non è detto che poi faccia lo stesso su un essere umano.

      Detto questo, necessita di una ricetta medica (redatta da qualsiasi medico), e può trovare i facsimile in questo post: https://www.farmagalenica.it/ricetta-medica-cannabis-istruzioni-e-facsimile/
      Da lì, alcune farmacie sono in grado di preparala, tipo quelle presenti su http://www.cercagalenico.it

      Dimenticavo: data l’età, di solito vedo che i Medici prescrivono o varietà con solo CBD o (più frequentemente) varietà con THC e CBD (per contrastare effetti psicotropi), vale a dire FM2.

  4. Buonasera dott. io ho leucemia da 6 anni ho fatto il trapianto di midollo ma ho avuto tante altre complicazioni come diabete,osteoporosi con crollo vertebrale e ho dolori insopportabili mia dottoressa dell’ dolore mi aumenta ABSTRAL-FENTANIL che prendo ogni 2 ore da 800+400.mi aveva prescritto anche canabis tisane 22%THC,ma non mi è aiutato vorrei provare olio .Devo domandare sempre mia dottoressa del dolore e se è possibile non pagare .Vivo a Trieste ,Grazie

    • Salve,
      può chiedere a qualsiasi medico.
      Mi dà scarse informazioni su quel “non mi ha aiutato”. Parla di tisana? Che dosaggio? Non mi dica 25-50-100mg…
      L’olio è “solo” una via più efficiente di estrazione dei principi attivi della cannabis, ma se si danno dosaggi insufficienti… i risultati non cambieranno.

      Può sentire qualunque medico e a quanto mi risulta, in Friuli può essere mutabile per certi tipi di dolore (se non erro).

      • Sulla scatola e scritto CANNABIS FLO20,1% thc (Bedrocan) 50mg per cartina e io prendevo 2 al giorno due tace TISANA,lei dice che olio mi potrebbe essere più utile per miei dolori .?GRAZIE

        • Ci credo che non ha avuto beneficio!!!!!!!!!!!!
          50 mg in tisana, praticamente acqua fresca in 99 casi su 100. Consideri che ALMENO dovrebbe arrivare a 100, ma nella maggior parte delle terapie, chi ha benefici usa 200-300 mg di cannabis per tisana.

          L’olio permetterebbe di usare dosaggi più bassi in quanto maggiormente decarbossilato e più biodisponibile.

  5. salve
    mio figlio ha 5 anni e stato colpito dell autismo da un anno non parla piu mio hanno consigliato di darlo olio di cannabis

    • Salve,
      per l’autismo si stanno iniziando alcuni trials (test ufficiali), ma parlare di “olio di cannabis” così è molto generico e impreciso.
      Spesso si usa comunque il THC, ma su dosi e modalità non saprei dire. Riesce a essere più precisa, aveva domande particolari?

  6. Buongiorno cerco su Torino una farmacia che possa preparare questo prodotto da somministrare a un ragazzo autistico grave sotto controllo medico. Potrebbe aiutarmi a trovare dove posso dirigersi. Grazie

  7. Per l’ autismo è tutto in fase di sperimentazione da anni . Terapie generiche sono difficili da proporre e da ufficializzare. Sono sempre più dell’idea che la madre la famiglia il medico che conosce il ragazzo nella sua identità specifica può introdurre e gestire al meglio il farmaco anche come sperimentazione individuale visto che già è stato dimostrato un valore positivo sui benefici derivanti da questa terapia. Cercherò una farmacia sul sito che mi ha indicato la ringrazio molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *