pomata alla nitroglicerina per emorroidi

Pomata alla nitroglicerina: ragadi, emorroidi e galenica

Ultimo aggiornamento:

Per emorroidi, ragadi e altre patologie correlate esistono tanti farmaci, ma la pomata alla nitroglicerina rappresenta un farmaco più o meno conosciuto.
Si tratta di un farmaco galenico, ossia preparato dal Farmacista che può allestirlo nel Laboratorio Galenico della Farmacia, come le Farmacie di Farmagalenica (v. in fondo all’articolo per la lista delle Farmacie).

Che cos’è la nitroglicerina. Perché si usa?

La nitroglicerina è anche conosciuta come gliceril trinitrato.

La pomata alla nitroglicerina è usata spessissimo nel trattamento di

In Italia è possibile acquistarla in 2 modi:

  1. come farmaco industriale già pronto (Rectogesic®) alla dose fissa di 4mg/ml (0,4%, letteratura per approfondire disponibile), unguento a base principalmente di vaselina ed indicato per il dolore da ragade cronica
  2. come farmaco galenico preparato dal Farmacista, a qualsiasi concentrazione, in qualsiasi quantità e qualsiasi dosaggio. Ne parleremo tra poco.
Il dolore delle emorroidi… la pomata alla nitroglicerina può aiutare davvero!

Ma la nitroglicerina non è esplosiva?

Non ridete, è una domanda seria. 😉

La nitroglicerina pura è liquida, non esiste in commercio data la sua (conosciuta) pericolosità (si, è esplosiva), per cui è venduta ai Farmacista in forme stabilizzate per renderla meno pericolosa:

  • nitroglicerina al 2% adsorbita su lattosio ossia una polvere in cui il 2% è nitroglicerina pura e il 98% è lattosio
  • nitroglicerina al 5% soluzione oleosa ossia un liquido oleoso in cui il 5% è nitroglierina pura e il 95% un olio.

Sta al Farmacista o al Medico valutare quale utilizzare per la preparazione della pomata alla nitroglicerina, a seconda del tipo di pomata da realizzare.

Il Farmacista come prepara la pomata alla nitroglicerina?

Partendo dalla materia prima  (non da specialità medicinali), il Farmacista lavora un unguento (solitamente a base di vaselina e lanolina o comunque in base alle indicazioni fornite dal medico sulla ricetta) tramite una apposita macchina che consente di ottenere un’eccellente e omogenea miscelazione.

Una miscelazione ottimale è fondalmentale per evitare problemi ed effetti collaterali descritti nel successivo paragrafo.
La pomata alla nitroglicerina viene poi racchiusa in appositi contenitori o tubetti, che ne permettono un’agevole estrazione, evitando prelievi eccessivi e contaminando il farmaco con le dita.

Informazioni utili sulla pomata alla nitroglicerina

Come si conserva la pomata alla nitroglicerina?

Per la sua composizione e consistenza, va conservata in frigorifero e, in linea generale, ha una durata massima di 2 mesi.
Volendo, la pomata alla nitroglicerina può essere realizzata con eccipienti diversi dalla sola lanolina e vaselina, esempio come gel anche se non è una scelta consigliata per ragioni di stabilità (l’acqua del gel porta a decomposizione della nitroglicerina con conseguente aumento dell’assorbimento sistemico e aumento di effetti collaterali).

Quali sono gli effetti collaterali principali della pomata alla nitroglicerina?

Al momento della dispensazione, al paziente viene fornita ogni spiegazione sull’utilizzo (in riferimento alle indicazioni mediche), sulla conservazione e sui principali effetti collaterali: il più noto e frequente è il mal di testa, dovuto ad un assorbimento sistemico della nitroglicerina che raggiunge il circolo sanguigno. Legato a quello ci sono vertigini e cali di pressione.

Se applicata localmente, esempio sulle mani, può dare formicolio o senso di calore. Sono effetti temporanei che passano rapidamente.

Perché è necessario che il Farmacista prepari la pomata alla nitroglicerina?

Perché essendo un farmaco estremamente “delicato”, ci possono essere molti casi in cui il paziente richiede un medicinale su misura, adatto alla sua patologia. Facciamo alcuni esempi:

  • è possibile preparare qualsiasi quantità di pomata alla nitroglicerina (es. 30g o 100g o 500g) a seconda della zona da applicare e dal numero di volte al giorno.
  • il Medico può richiedere qualsiasi concentrazione: 0,2%, 0,4%, 1%, 2%, ecc… a seconda della “potenza” che necessita, anche per ridurre i potenziali effetti collaterali in casi di dosaggio troppo elevato.
  • si può cambiare la consistenza della pomata: fatta con vaselina diventa un unguento untuoso, ma a lento rilascio; fatta con un gel, è ceduta molto più velocemente; una emulsione può bilanciare la cessione (ma attenzione a non esagerare!).
Ci sono zone del corpo dove la pomata alla nitroglicerina è molto efficace.

Come si applica e qual è il dosaggio della pomata alla nitroglicerina?

La cosa migliore da fare, nel caso di applicazioni nella zona anale (indipendentemente che siano emorroidi, fistole anali o altro), la zona va detersa con acqua fredda o appena tiepida e sapone delicato.
La zona va poi asciugata completamente, con phon o tamponando con un senza sfregare (per non irritare la zona): l’acqua può alterare l’assorbimento della nitroglicerina e rendere difficoltosa l’applicazione
Si pone 1 cm circa di unguento o crema alla nitroglicerina su un dito e si spalma, massaggiando per 1 minuto circa.

L’errore in cui si può incorrere è una prescrizione errata che riporti ad esempio “Nitroglicerina 2% su lattosio in vaselina bianca 100g“. Questa è una prescrizione priva di senso e fattibilità tecnica.
Probabilmente l’intento (corretto) del Medico era di indicare un unguento di 100g totali di cui 2 grammi di nitroglicerina e 98 grammi di vaselina. Ma se si usasse la nitroglicerina 2% adsorbita su lattosio (in che quantità???) non si potrebbe mai raggiungere il 2% su 100g, essendo già il 2% la concentrazione massima per la polvere (è un aspetto tecnico).
Come fare quindi a realizzare un unguento al 2%? I Farmacisti sanno che l’unica maniera è utilizzare una soluzione oleosa al 5% e saranno loro a impostare le necessarie proporzioni stechiometriche, affidatevi a loro 🙂

Quale è la legislazione e costo della vendita pomata alla nitroglicerina?

È abbastanza semplice, fatte le dovute precisazioni:

  • i farmaci industriali (es. Rectogesic®) richiedono sempre e solo ricetta ripetibile, valida 6 mesi per un massimo di 10 preparazioni.
  • la preparazione galenica della pomata all nitroglicerina per uso umano può richiedere ricetta medica ripetibile valida 6 mesi per un massimo di 10 preparazione (se preparata con nitroglicerina su lattosio) o ricetta medica non ripetibile valida 30 giorni per una sola preparazione (se preparata con nitroglicerina in soluzione oleosa al 5%)

Le confezioni sono normalmente preparate in contenitori sigillati da 30g, 50g, 100g, 200g, 300g o 500g; nulla vieta al Medico di richiedere in ricetta quantitativi diversi.

Per quanto riguarda il prezzo della pomata alla nitroglicerina, esso varia in funzione della quantità e del dosaggio: non è stabilito dal Farmacista, ma calcolato in base alla Tariffa Nazionale dei Medicinali (che in base all’art. 12 deve essere consultabile dal paziente).
A scopo didattico, il costo di una preparazione da 50g allo 0,2% di pomata alla nitroglicerina è sui 30-40€.

Per visualizzare le Farmacie di Farmagalenica che preparano la pomata alla nitroglicerina, consultare il motore di ricerca cercagalenico.it (si aprirà una nuova pagina).

Subscribe
Notificami
75 Commenti
Più recenti
Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments

Uso rectogesic x ragade anale cronica ogni mattina in misura inferiore a quella prevista di 2,5 cm. Per quanto tempo posso usarla? E dopo quanto tempo dall’apertura la pomata perde efficacia?

Uso rectogesic x ragade anale cronica ogni mattina in misura inferiore a quella prevista di 2,5 cm. Per quanto tempo posso usarla? E dopo quanto tempo dall’apertura la pomata perde efficacia?

Salve, ci sono problemi se rectogesic viene applicato usando il dito non protetto da copridito? Voglio dire il fatto che una leggera parte della crema finisca sul dito crea problemi? Chiaramente lavando il dito subito dopo la applicazione anale..

Buongiorno Dottore,
soffro di ragadi croniche da anni (dovute ad ipertono a causa dello stress). Ho provato Rectogesic ma ho avuto forti effetti collaterali (ipotensione, mal di testa, nausea), ho provato con una preparazione galenica di nitroglicerina al 2% su lattosio che funzionerebbe, ma il mal di testa è insopportabile, non riesco nemmeno a lavorare. Esiste la possibilità di una concentrazione più bassa, un dosaggio meno forte, in modo da riuscire a sopportarlo e finalmente allentare questa tensione che mi sta condizionando pesantemente la vita?
La ringrazio molto

Buongiorno
Il reumatologo mi ha prescritto una pomata alla nitriglicerina in soluzione densa 5% con vaselina e lanolina a causa
Del morbo di Raynaud .

Ma quante volte al di bisogna appliccarla?
O solamente al bisogno? Grazie mille

Salve io circa sei anni fa ho subito intervento per togliere emorroidi di terzo grado. Dopo qualche anno si sono ripresentate alcune volte ma sempre sopportabili. Adesso sono ritornati ingestibili con dolori e sanguinamento. Sono subito ricorsa a daflon compresse e proctolin per poi passare da ieri però alla nitroglicerina 0,2 che conoscevo perché mi era stata prescritta dopo l’intervento chirurgico. Faccio una corretta alimentazione e attività fisica. Ma in questi giorni sono bloccata per il fastidio. Come posso procedere con le compresse e la nitroglicerina? Fino a quando? Grazie per l’attenzione attendo se possibile consulto

Salve Dr. Ternelli,

sono un collega farmacista e avrei un piccolo dubbio sull’ allestimento di una pomata alla nitroglicerina.

Mi chiedevo se utilizzando un apparecchio tipo l’ unguator, per miscelare la polvere di lattosio al 2% di nitroglicerina con vaselina e lanolina, ci sono pericoli di esplosione.

Saluti.

Salve Dr. Ternelli,
ho una ragade che il proctologo ha detto di trattare per almeno due mesi, e piu’, con l;unica alternativa di fare l’ intervento. Ho usato anonet actirag per un mese ma con scarso risultato. Da una decina di giorni sto usando rectogesic, con risultati migliori ma il mattino al passaggio delle feci provo ancora dolore. Il problema pero’ e’ il dolore prolungato durante la giornata. Posso usare rectogesic la mattina e anonet la sera in modo da facilitare il transito?? E che cosa ne pensa di Ragamin????? dicono che sia miracolosa . Grazie mille!!

Gentile Dottore,
mi è stato prescritto un mese di trattamento della ragade anale con la crema alla nitroglicerina 4 ng/g. Ho quasi settanta anni e faccio uso di farmaci contro la disfunzione erettile. E’ vero che debbo sospendere la loro assunzione?
Grazie per la gentile risposta.

Buongiorno dottore soffro da circa tre mesi di ragade anale. Il mio Proctologo mi ha prescritto anonet actirag crema, ma la situazione anziché migliorare è peggiorata. Sono in terapia anticoagulante ed assumo farmaci per l’ipertensione e betabloccanti. La crema alla nitroglicerina la posso utilizzare? Non vorrei sottopormi all’intervento chirurgico. Grazie per la gentile risposta

75
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x