mebicar adaptol farmaco galenico farmacia

Un farmaco come il mebicar (Adaptol) ora si può acquistare in Italia! Sempre per merito del Farmacista Galenista

Stai cercando informazioni sul principio attivo mebicar (nome commerciale Adaptol ®) e come reperirlo in Italia, sei nel posto giusto: è una sostanza che alcuni Farmacisti di Farmagalenica possono utilizzare nei loro Laboratori Galenici della Farmacia per realizzare un farmaco ad hoc in base alla necessità terapeutica personale (vedi in fondo all’articolo l’elenco completo delle Farmacie).

Cos’è il mebicar e come funziona?

Il mebicar è un principio attivo caratterizzato da un ampio spettro di azione sul sistema nervoso centrale e periferico. Dal punto di vista farmacologico è una piccola molecola simile ad alcune amine endogene, ma allo stesso tempo inerte dal punto di vista tossicologico. La molecola del mebicar viene eliminata immodificata tramite le urine, attraversa quindi la barriera ematoencefalica come tale e non presenta alcun metabolismo epatico (non è quindi epatotossica).
Dopo la somministrazione di una dose pari a 1.5 g, il mebicar raggiunge il
la massima concentrazione in circa mezzora, mantenendosi per 3-4 ore, per poi decrescere
gradualmente fino alla pressochè totale eliminazione dopo 24 ore.

Essendo una molecola piccola e con un certo grado di lipofilia (cioè “grassa”), attraversa la barriera ematoencefalica facilmente e grazie all’alta similarità con ammine endogene (es. GABA e serotonina), è in grado di modulare l’azione dei sistemi di trasmissione da esse controllate.
Il mebicar infatti attiva il sistema gabaergico, legandosi ai recettori GABA-A (sia pre che post-sinaptici) in un legame diverso da quello delle benzodiazepine, ed allo stesso tempo potenzia la via di trasmissione serotoninergica; influenza anche l’azione dei sistemi dopaminergico e adrenergico, deprimendole.

Quali sono gli usi terapeutici del mebicar?

Tantissimi!
È in grado di controllare i disturbi legati all’ansia, garantendo allo stesso tempo un blando effetto analgesico.
Viene utilizzato nel trattamento dei disturbi legati alla post-menopausa, nel controllo dei
sintomi da astinenza da alcool e nel trattamento della sindrome da stanchezza cronica (confronta https://topbrainboosters.com/adaptol/ e https://ipfs.io/ipfs/QmXoypizjW3WknFiJnKLwHCnL72vedxjQkDDP1mXWo6uco/wiki/Anxiolytic.html).
Il suo ampio ventaglio d’azione permette il controllo della pressione arteriosa nei pazienti sotto stress.
Il mebicar ha inoltre  mostrato alcuni benefici nel trattamento della depressione, in quanto esercita proprietà sedative e aumenta i livelli di serotonina, riducendo allo stesso tempo ansia,
indecisione, ipocondria ed instabilità emotiva.
Ad alte dosi (3.6 g/die) normalizza il sonno senza provocare dipendenza, al contrario delle benzodiazepine.
In pediatria può essere adoperato nei piccoli pazienti affetti da tic motori, nevrosi e nel disturbo da deficit dell’attenzione.
A livello periferico il mebicar influenza l’attività cardiaca, garantendo un effetto cardioprotettivo ed in più aumenta la contrattilità del miocardio e la gittata sistolica, con conseguente effetto adattativo in seguito ad un’attività fisica intensa (promuovendo l’accumulo di glicogeno dei cardiomiocti, normalizzando l’omeostasi dell’ossigeno e contrastando l’ipossia cellulare). Diversi studi ne evidenziano i benefici quando somministrato nei pazienti in seguito ad infarto del miocardio, favorendone la riabilitazione e migliorando anche lo stato d’animo del paziente.

Esistono diversi studi, molti in lingua russa; nei paesi dell’Est (alcuni dei quali facenti parte della UE), il mebicar è commercializzato come farmaco industriale (Adaptol compresse ai dosaggi di 300 e 500mg) e di esso è disponibile un “simil-RCP” ossia una raccolta di tutte le informazioni scientifiche correlate da bibliografia..

Perché far preparare il mebicar al Farmacista Galenista?

Ci sono tantissimi motivi:

  1. si può ottenere un farmaco non reperibile in Italia dato che non è commercializzato (l’Adaptol è in commercio sono nell’Est Europa)
  2. far realizzare un farmaco ad un dosaggio specifico e personalizzato per
    ogni singola esigenza (0,3g, 0,5g, 1, ecc…
  3. far preparare il farmaco nella forma farmaceutico più adatta (solitamente capsule, ma anche compresse, sciroppo, gocce, ecc…)
  4. allestire capsule prive di sostanze allergizzanti o a cui il paziente è intollerante;
  5. far realizzare un quantitativo esatto di farmaco, in base alla alla durata della terapia o necessità del paziente, evitando sprechi inutili e spese inutili.

È abbastanza? 🙂

Come assumere il mebicar e a quali dosaggi? Effetti indesiderati ne ha?

Premesso che è sempre e solo il Medico a dover decidere il dosaggio ottimale per il paziente, il mebicar può essere assunto indipendentemente dai pasti, ad un dosaggio prodose di 300-500 mg 2-3 volte al giorno (il dosaggio massimo giornaliero è pari a 10 g).
Nei pazienti con dipendenza da fumo la posologia consigliata è di 600-1000mg al giorno per 5-6 settimane.
Non sono note interazioni del mebicar con altri Farmaci.
Gli effetti indesiderati riscontrati riguardano prurito, disturbi gastrici, ipotensione e sensazione di pesantezza alla testa. È controindicato in caso di ipersensibilità, gravidanza e allattamento.

In Italia, cosa serve per ottenere il mebicar (tipo Adaptol) prescritto?

Per l’allestimento del mebicar in capsule è richiesta la presentazione di una ricetta medica
ripetibile, valida 6 mesi per 10 preparazioni. La ricetta può essere redatta da qualsiasi medico (di base, privato, ospedaliero, specialista, pediatra, ecc…).

Per cercare e visualizzare l’elenco completo delle Farmacie di Farmagalenica in grado di
allestire capsule (compresse, sciroppo, gocce, ecc…) di mebicar, consultare il motore di ricerca cercagalenico.it (si aprirà una nuova finestra).