ciclofosfamide veterinario

Ciclofosfamide veterinario: al tuo cane la sua dose

Last Updated on 31 Luglio 2022 by Dr. Marco Ternelli

Ciclofosfamide veterinario, per cane, gatto o altri animali, è un farmaco galenico che può essere preparato in Farmacia per personalizzare la dose e il modo di somministrazione e per venire incontro alle esigenze terapeutiche.

Se stai cercando Farmacie in grado di preparare ciclofosfamide veterinario o umano a dosaggio personalizzato, sappi che alcune Farmacie di Farmagalenica sono in grado di allestirla nel loro Laboratorio. Puoi trovare la lista delle farmacie di Farmagalenica alla fine dell’articolo.

A seconda dell’indicazione e dell’animale a cui è destinata, ciclofosfamide uso veterinario può essere richiesta a qualsiasi dosaggio, anche estremamente precisi come ad esempio 1,1 mg, 7,4 mg, 10,8 mg, 24, 1 mg, 38 mg, eccetera.

Ciclofosfamide veterinario è un farmaco galenico ad azione antitumorale e immunosoppressore usato specialmente nella cura del cane o di altri animali di piccola taglia, come il gatto. Viene impiegato per la chemioterapia metronomica di alcuni tipi di tumore nel cane.

In questo articolo vedremo anche quali sono i principali effetti collaterali della ciclofosfamide sul cane, sia nel breve che nel lungo periodo. 

Non dimentichiamo poi che a causa dei suoi effetti citotossici, possono esserci rischi per chi sta vicino al cane nel periodo della terapia.

Per evitare alle persone che accudiscono l’animale di manipolare il farmaco, esponendosi a rischio di errore e di tossicità. I Farmacisti preparatori partono dalle capsule originali di ciclofosfamide uso veterinario e tramite calcoli analitici e l’uso di opportuni strumenti, ricostruiscono nuove capsule contenenti l’esatta dose da somministrare al cane.

Cos’è la ciclofosfamide veterinario?

Ciclofosfamide veterinario è un farmaco immunosoppressore e ad azione antitumorale che, in ambito veterinario, viene impiegato soprattutto per la cura del cane. Può essere utilizzato anche per il trattamento di alcune malattie dei gatti e degli ovini.

I farmaci per uso veterinario di origine industriale in commercio contenenti questo principio attivo non sono disponibili in molti dei dosaggi necessari a trattare gli animali. Le Farmacie di Farmagalenica sono attrezzate per allestire le preparazioni a dosaggio personalizzato, in base al tipo di malattia e al peso e alle caratteristiche dell’animale. L’allestimento non si verifica ex-novo, ma per ripartizione dei dosaggi del prodotto industriale di riferimento, Endoxan Baxter®.

A cosa serve la Ciclofosfamide uso veterinario?

ciclofosfamide uso veterinario
Ciclofosfamide uso veterinario per cane o altri animali per chemioterapia metronomica

La ciclofosfamide veterinario è un medicinale antineoplastico utilizzato nel trattamento di tumori quali linfomi, leucemie, carcinomi e sarcomi nell’animale. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34390295/

Il suo uso si estende alla terapia di alcuni disturbi dermatologici, come il pemfigo.

Poiché la ciclofosfamide veterinario è un immunosoppressore, questo farmaco galenico viene anche utilizzato per il trattamento delle patologie autoimmuni, in particolare dell’artrite reumatoide. Un’altra malattia per la quale viene impiegata la ciclofosfamide veterinario è l’uretrite proliferativa.

Tale farmaco galenico è utilizzato principalmente su animali di piccola taglia, in particolare nel cane e nel gatto. Viene impiegato anche per la chemioterapia metronomica, una terapia oncologica amministrata a dosi molto piccole ma in maniera continua, sotto forma di solito di compresse.

La chemioterapia metronomica nel cane aggredisce il tessuto che sorregge e nutre il tumore nell’animale, ostacolandone lo sviluppo. Lo scopo è stabilizzare la malattia senza causare grossi effetti collaterali. Questa cura deve essere somministrata all’animale per tutta la vita.  

Il trattamento oncologico nel cane può essere effettuato, a seconda del tipo di tumore, anche con altri farmaci antineoplastici, fra cui la lomustina e la talidomide.

Per trovare maggiori informazioni sulla lomustina e la talidomide vai a leggere i seguenti articoli:

Qual è il meccanismo d’azione della Ciclofosfamide veterinario?

Ciclofosfamide veterinario è un profarmaco, ossia una molecola che deve essere attivata per poter svolgere la sua azione farmacologica.

Una volta ingerito, nell’organismo dell’animale tale farmaco veterinario viene sottoposto a reazioni metaboliche che lo trasformano nel principio attivo vero e proprio.

Questo ha un meccanismo d’azione basato sull’interferenza con la proliferazione delle cellule tumorali. Il risultato è un rallentamento nello sviluppo della neoplasia.

Quali sono le peculiarità della ciclofosfamide farmaco galenico?

L’assorbimento della ciclofosfamide veterinario è rapido e la sua distribuzione nell’organismo uniforme. Tutto ciò rende questo principio attivo una soluzione efficace per il trattamento di alcuni tipi di tumore e di malattie autoimmuni nell’animale.

La preparazione del farmaco galenico a base di ciclofosfamide per uso veterinario è personalizzabile, mediante

  1. l’allestimento ex-novo del farmaco, utilizzando la polvere purissima di ciclofosfamide. Questo consente di ridurre al minimo gli eccipienti necessari, variandoli in base ad eventuali allergie, intolleranze, necessità di cambiare il gusto finale della dose da far assumere all’animale.
  2. la ripartizione del prodotto industriale di riferimento (es. Endoxan Baxter ®).

Il Farmacista Galenista può venire incontro alle esigenze di cura dispensando il farmaco opportunamente ripartito.

Poiché si tratta di un principio attivo che presenta rischi dal punto di vista della sicurezza, è prevista la vendita dietro presentazione di ricetta medica. La prescrizione deve riportare il dosaggio e la quantità di preparato da dispensare al paziente.

ciclofosfamide farmaco
Ciclofosfamide farmaco galenico può essere personalizzato come dosaggio e numero di singole dosi dal Farmacista, nel laboratorio attrezzato delle Farmacie di Farmagalenica

Quali sono gli effetti collaterali della ciclofosfamide uso veterinario?

I principali effetti collaterali della ciclofosfamide veterinario sono rappresentati dall’azione di mielosoppressione, cioè dal rallentamento nella produzione delle cellule del sangue. I primi a risentire di questi effetti sono i globuli bianchi. La riduzione del loro numero nel sangue porta ad un indebolimento delle difese immunitarie, che può esporre ad un aumento del rischio di contrarre infezioni.

Gli effetti sul sistema digerente possono provocare infiammazione della mucosa di stomaco e intestino, ossia gastroenterite. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/24920169/

Un’altra delle possibili conseguenze della terapia con ciclofosfamide veterinario è rappresentata dalla cistite emorragica. Mentre nei gatti è piuttosto rara, una percentuale elevata di cani sottoposti a questa cura va incontro a tale disturbo.

Così come avviene nell’uomo, anche nell’animale questo farmaco galenico può indurre alopecia.

Riassumendo gli effetti collaterali nel cane sono rappresentati da:

  • Riduzione dell’attività di produzione delle cellule del sangue
  • Gastroenterite 
  • Sterilità
  • Alopecia
  • Cardiotossicità

Fra gli effetti collaterali a lungo termine, la sterilità e la tossicità sul cuore. https://core.ac.uk/download/pdf/79616842.pdf

Altre informazioni su dosaggio, indicazioni ed effetti collaterali sono disponibili consultando il foglietto illustrativo qui (il riferimento è al farmaco Endoxan Baxter®).

Quali sono i rischi della ciclofosfamide veterinario per chi sta vicino al cane

Ciclofosfamide veterinario è un farmaco citotossico molto pericoloso. Il Farmacista, ogni volta che lo utilizza, oltre alle normali protezioni (guanti, calzari, cuffie, mascherina) deve disporre di una apposita cappa biologica per garantire la sua sicurezza ed evitare contaminazioni dell’ambiente con tale sostanza.

Questa sostanza può essere rischiosa per la persona che sta vicino all’animale. Per questa ragione, le donne in gravidanza e i bambini non devono venire in contatto con feci e urine dei pazienti trattati.

Malgrado la concentrazione del farmaco galenico per uso veterinario nella saliva del cane o del gatto sia minima, è bene non farsi leccare o mordicchiare dall’animale.

La gestione delle deiezioni deve essere effettuata indossando guanti in lattice monouso, non in vinile. La biancheria venuta in contatto con esse deve essere lavata in lavatrice ad alte temperature.

Occorre evitare di portare a passeggio il cane trattato nelle ore più calde e assolate, facendolo defecare sull’asfalto, e non nell’erba.

ciclofosfamide cane
La ciclofosfamide per cane o altri animali, può essere ripartita dal Farmacista preparatore per evitare possibili e pericolose contaminazioni con il farmaco.

Serve la ricetta per la Ciclofosfamide farmaco galenico?

Sì, per acquistare la ciclofosfamide farmaco galenico sia per cane o gatto che ad uso umano è necessaria la ricetta medica del Veterinario o del Medico.

A seconda che si tratti di un farmaco ad uso umano o un farmaco veterinario possono cambiare i tipi di ricetta medica richiesta.

  • USO UMANO: ricetta medica non ripetibile valida 30 giorni mesi per una preparazione (o quelle indicate dal Medico).
  • USO VETERINARIO: ricetta elettronica veterinaria NON ripetibile (REVG), valida 30 giorni per una preparazione se per animale nDPA (cane, gatto, …) o ricetta elettronica veterinaria NON ripetibile in TRIPLICE copia (REVG) veterinaria se per animali DPA (ovini, suini, ecc…) o per scorta.

Non sono richieste particolari precauzioni per quanto riguarda la conservazione delle capsule (o compresse) allestite dal Farmacista, se non quella di conservarle in luogo fresco ed asciutto.

Dopo la presa in carico della ricetta i medicinali galenici, non sono disponibili immediatamente, ma sono solitamente realizzati nel giro di 2-3 giorni lavorativi dal Farmacista Preparatore.

Qual è il prezzo della Ciclofosmfamide farmaco galenico?

L’iter prevede che il paziente acquisti il la ciclofosfamide farmaco industriale (pagandolo normalmente, per intero) e lo riconsegna al Farmacista affinché lo ripartisca nella dose indicata dal Veterinario o dal medico in ricetta.

Il prezzo della Ciclofosfamide farmaco galenico ripartita nel laboratorio della farmacia non è a discrezione del Farmacista, ma è calcolato obbligatoriamente in base alla Tariffa Nazionale dei Medicinali.

Il costo ciclofosfamide per cane o gatto preparata dal Farmacista preparatore dipende quindi  dalla quantità di farmaco da allestire, come da prescrizione medica e dal costo del farmaco industriale.

In base all’art.12, tale Tariffa deve essere resa disponibile al pubblico per verificare il calcolo del prezzo da parte del Farmacista. A tal proposito, ecco alcuni esempi:

  • 60 capsule di ciclofosfamide 3 mg = CIRCA 49€
  • 60 capsule di ciclofosfamide 10 mg = CIRCA 59€
  • 60 capsule di ciclofosfamide 25 mg = CIRCA 75€

Ricordiamo che il prezzo di qualsiasi farmaco galenico è fiscalmente detraibile, come tutti i farmaci galenici.

Dove trovare la ciclofosfamide per cane o uso veterinario con dosaggio personalizzato?

Per trovare e visualizzare le Farmacie di Farmagalenica in grado di preparare ciclofosfamide veterinario o umano in capsule a dose personalizzata,  consultare il motore di ricerca cercagalenico.it (si aprirà una nuova pagina).

Subscribe
Notificami

33 Commenti
Più recenti
Più vecchi
Inline Feedbacks
Mostra Tutti i Commenti

Buonasera il mio cane ha iniziato oggi a prendere Endoxan per un linfoma epiteliotropo.
Ho altri 2 cani e volevo chiedere se può stare con loro o se ci sono pericoli.
Grazie mille

Buongiorno, al mio Pastore tedesco di 53 Kg, e 13 anni di età, è stata prescritta una pastiglia di endoxan da 70 mg (ricostruita in farmacia), a giorni alterni per 8 settimane, oltre alla normale chemioterapia (6 cicli, 1 alla settimana per 4 settimane + 2 cicli ogni 21 giorni). E’ corretta secondo lei la somministrazione di endoxan ? (Pastore tedesco con linfomi, IV stadio)

Buongiorno il mio cane ha iniziato la chemioterapia metronomica con talidomide alla mattina eciclofosfamide alla sera. Distrattamente ho invertito le pillole è un problema? Devono essere somministrate alla stessa ora. Vado incontro a sovradosaggio avendo dato la stessa pillola la sera e poi di nuovo la mattina successiva?

Quindi stasera do talidomide e da domani ricomincio con talidomide alle 13 e ciclofosfamide alle 22? Grazie della risposta, buonasera

Bongiorno io sto dando alla mia Zara la ciclofosfamide e altri 3 farmaci all’inizio tutto ok…adesso abbiamo problemi di globuli bianchi che si alzano problemi al cavoorale inspessito insomma fa bene o fa male questa terapia lei ha 10 anni se potete rispondermi grazie

Buonasera Dr Ternelli, al mio Labrador di 12 anni peso 28 kg, a fine agosto è stata asportata la milza a causa di un Emangiosarcoma di tipo 2. Mesi di vita previsti 1/2 Decidiamo di fare 4 cicli di DOXORUBICINA 27,9mg iv 13,95ml ogni 21 gg… tutto bene Passiamo alla Metronomica: CICLOFOSFAMIDE (non conosco quantità) al mattino e TALIDOMIDE la sera. Dopo una settimana il cane ha 40 di febbre, nn si alza, non mangia, la portiamo al prontosoccorso dove riscontrano un’abbassamento dei globuli bianchi (globuli rossi sempre piuttosto bassi), consigliano di interrompere la Metronomica per 10 gg. Il cane… Leggi il resto »

Anche io ho un grosso problema … dovrei iniziare la metronomica al mio westy X osteosarcoma …. ma il piccolo non ingurgita pillole se non nella pappa … ovviamente ciò non è possibile X la ciclofosfamide …. non so proprio come fare … tentare di infilargliela in gola significa farsi mordere

io avevo risolto il problema avvolgendola nel prosciutto o infilandola in un pezzetto di wurstel…in bocca al lupo…

Buonasera, vorrei sapere che effetti ha il Feldene sui tumori dato che è un antinfiammatorio e antidolorifico o se invece è più adatta la talidomide. Il mio cane è in terapia per un sarcoma con Endoxan, grazie.

Grazie della risposta, quindi posso continuare con la terapia metronomica endoxan + talidomide e aggiungere anche fedene? Purtroppo il sarcoma sotto la zampa cresce aprendo ulcere che fa uscire la massa, ma anche sale verso la gamba.

Grazie ancora, ho un’altra domanda e coè: ho notato nella mia mano destra, dove ogni tanto il mio cane in terapia antitumorale mangiava leccandola con la lingua, un arrossamento con prurito e arsura. Notando ciò ho subito evitato però a distanza di tempo il problema esiste ancora. Potrebbe esserci un pericolo per me a causa delle medicine che prende? e nel caso cosa dovrei fare?

Le chemio per via orale ai cani vanno date con i guanti

Il mio cane MORDE la mano con il guanto di gomma: non riusciamo a dare il farmaco così. Possiamo solo se usiamo la mano nuda. Che fare?

Noi somministriamo le pasticche racchiuse in un “agnolotto” fatto con la sottiletta da quando usiamo questo metodo che ci è stato suggerito dal veterinario, non abbiamo più avuto problemi nella somministrazione dei farmaci

Alla fine ho risolto anche io con un “agnolotto”, ma di carne e prosciutto. Ad ogni modo, proprio l’ultima volta, il farmacista mi ha chiarito che non bisogna toccare la polvere, ma la capsula (se poi ti lavi subito le dita) non è tossica.

salve, per una cagnolina di circa 13 chili che dosaggio deve essere utilizzato per una somministrazione metronomica (giornaliera)?
Le è stato diagnosticato un leiomiosarcoma.

salve il mio dubbio riguardava il dosaggio in riferimento al peso del cane mi sembrava troppo elevato in ogni caso ho deciso di non darglielo continuero’ solo col feldene… grazie

No e perchè? Sospendere la chemio significa condannare questo cagnolino a una brutta morte. Io sto facendo chemio da un anno, malgrado tutto cento, mille volte le rifarei tutte. Appena sospendono le chemio è molto peggio, il tumore avanza con tutto ciò che comporta. Non scherziamo proprio. Se un medico (un medico lavora per aiutare i pazienti) prescrive un dosaggio di un farmaco non farlo a che pro? Crede che stia meglio il suo cagnolino?

33
0
Condividi una riflessione, lascia un commentox