Linea Diretta +39 350 5434998 - Orari: 9.00-12.30 / 16.00-19.00 info@farmagalenica.it
Farmagalenica
Informazione su Galenici e Farmacie che fanno Preparazioni Galeniche
Molti la cercano, pochi la trovano: il Farmacista oggi prepara farmaci con tintura di cantaridi.

Molti la cercano, pochi la trovano: il Farmacista oggi prepara farmaci con tintura di cantaridi.

Sei alla ricerca di una Farmacia in grado di realizzare una preparato contenente la tintura di cantaridi? Vuoi conoscerne le proprietà terapeutiche apportate, gli effetti collaterali e come poterlo acquistare?
Sappi che puoi rivolgerti ad alcune Farmacie di Farmagalenica, le quali possono allestire nei propri Laboratori Galenici la tintura di cantaridi ed indicarti dettagliatamente tutte le sue proprietà e le modalità di utilizzo (vedi la fine dell’articolo per l’elenco completo e dettagliato delle Farmacie).

La tintura di cantaridi è un preparato naturale a base di un principio attivo noto col termine di cantaridina (da cui prende il nome la tintura), una sostanza dotata di numerose proprietà terapeutiche, ma anche da un’alta tossicità, specie se assunta per via orale.
(Curiosità: la cantaridina viene estratta a partire da un insetto coleottero, di cui si distinguono due speci: la cantaride officinale e la mylabris).
Nel passato, la cantaridina è stata utilizzata in diverse preparazioni galeniche, assunte sia per via orale come afrodisiaco e come agente “antitumorale”, che localmente nel trattamento di foruncoli, cheratosi attiniche, verruche vulgaris, alopecia e come agente rubefacente.
Data l’alta tossicità derivante dall’assunzione della cantaridina per via orale, orami si utilizza solo ed esclusivamente per uso topico, applicandola localmente nella sede su cui essa dovrà agire.

La cantaridina, infatti, una volta applicata localmente (sulla pelle) viene assorbita, determinando il rilascio di specifici mediatori che determinano la rottura dei ponti cellulari che mantengono unite le cellule della cute tra di loro, processo noto col termine di acantolisi. In questo modo gli strati cutanei infettati dal virus vengono man mano distaccati da quelli sani sottostanti, senza portare alla formazione di cicatrici profonde o lacerazioni cutanee, le quali si verificano più frequentemente con altri metodi terapeutici.
La cantaridina provoca nel giro di 12/24 ore dall’applicazione un distacco dermoepidermico completo con formazione di una bolla, la quale si distacca nel giro di 7/10 giorni, favorendo una guarigione completa.

Il Farmacista preparatore può realizzare diverse preparazioni a base di cantaridina, farmaco che (si ricorda ancora) non è presente in commercio come farmaco industriale: solo grazie al lavoro del Farmacista è quindi possibile

  • acquistare un preparato non disponibile in commercio
  • avere un farmaco in diverse forme farmaceutiche, quali tintura, unguento, lozione, etc
  • aggiungere altri principi attivi oltre alla sola tintura di cantaridi (es. l’acido salicilico nell’unguento)
  • disporre di un farmaco privo di sostanze allergizzanti e/o di conservanti.

L’unguento cantaridato (detto anche empiastro vescicatorio cantaridato), è costituito da cantaridina in concentrazione variabile dallo 0.7 all’1% e dall’acido salicilico (al 10, 20 o 30%) o comunque in qualsiasi concentrazione richiesta dal Medico. Viene applicato localmente direttamente sulla verruca, una sola volta al giorno. Altamente efficaci in terapia sono risultati i colloidi a base di cantaridina con acido salicilico ed acido lattico (dal 15 al 17%) o in alternativa con imiquimod al 5% (si veda http://escholarship.org/uc/item/45r512w0#page-3).
In letteratura esiste anche l’unguento di sola cantaride, costituito anche da cera bianca e da olio di oliva, utilizzato come rubefacente in dolori reumatici e/o muscolari. (http://www.podiatryinstitute.com/pdfs/Update_2012/2012_04.pdf).

La tintura alcolica di cantaridi viene frequentemente utilizzata per uso orale come preparazione afrodisiaca, grazie alle proprietà rubefacenti e irritanti della cantaridina. In questo caso si consiglia l’assunzione di un numero variabile da tre a dieci gocce nell’arco delle 24 ore, come tali o assunte su una zolletta di zucchero.
Studi recenti hanno associato alla cantaride un’azione antineoplastica, poiché è stata osservata l’inibizione della crescita di alcune linee cellulari tumorali in seguito all’assunzione orale, ma non ci sono dati sufficienti a riguardo (http://www.eurekaselect.com/69202/article).

Bisogna prestare MOLTA MOLTA attenzione all’utilizzo di tale preparato per via orale, a causa della sua alta tossicità.
I più frequenti effetti avversi che possono comparire in seguito all’assunzione del preparato galenico per via orale sono: nausea, vomito, aumento della frequenza urinaria, bruciore gastrico, dolori addominali, congestione pelvica, priapismo nell’uomo, …
E’ importante evitare l’utilizzo del preparato in pazienti nefropatici, data l’alta tossicità renale derivante dall’uso prolungato della tintura di cantaridi (http://www.chineseherbshealing.com/cantharides-ban-mao/).

La tintura di cantaridi è stata ampiamente utilizzata in lozioni anticalvizie alla concentrazione dello 0.2-0.5%, spesso associata ad altri principi attivi tra i quali il minoxidil.
L’efficacia terapeutica della cantaridina in lozioni contro la caduta dei capelli, è stata rivalutata nel corso degli anni, seppur quest’ultima sembra risultare abbastanza efficace dal momento che favorisce l’assorbimento di altri attivi contenuti nella formulazione. (http://www.sitri.it/pubblicazioni/terapie-classiche-e-tradizionali/).

Il farmaco allestito dal Farmacista preparatore (tramite macchinari appositi) dovrà essere conservato in ambiente asciutto, facendo molta attenzione a chiudere bene il contenitore; preparati a base di tintura di cantaridi realizzati nel Laboratorio Galenico delle Farmacie di Farmagalenica, hanno in genere una scadenza massima di 6 mesi.
Per TUTTE le preparazioni a base di tintura di cantaridi, è necessaria una ricetta medica ripetibile, valida 6 mesi per massimo 10 preparazioni.

Per cercare e visualizzare l’elenco completo delle Farmacie in grado di allestire farmaci a base di tintura di cantaridi e cantaridina, ciccare sul link seguente per consultare il motore di ricerca cercagalenico.it (si aprirà una nuova finestra).

Pin It on Pinterest

Shares
Share This