Linea Diretta +39 350 5434998 - Orari: 9.00-12.30 / 16.00-19.00 info@farmagalenica.it
Farmagalenica
Informazione su Galenici e Farmacie che fanno Preparazioni Galeniche

Stai cercando una Farmacia Galenica in grado di allestire terapie personalizzate naltrexone a basso dosaggio o basse dosi di naltrexone (noto anche come terapia LDN) o ultra basse (terapia ULDN)?
Vuoi avere maggiori informazioni su questa terapia?

Sappi che nei Laboratori Galenici delle Farmacie di Farmagalenica.it possono essere allestiti preparazioni galeniche a qualsiasi dosaggio di naltrexone dietro presentazione di una ricetta medica (vedi fondo dell’articolo per la lista delle Farmacie che lo allestiscono).

Che cos’è il naltrexone sodico

Il naltrexone sodico è un principio attivo antagonista puro dei recettori degli oppioidi. Tali sistemi vengono fisiologicamente attivati da sostanze prodotte dal corpo umano, come encefaline ed endorfine.

Gli antagonisti dei recettori oppioidi sono comunemente utilizzati per contrastare gravi effetti secondari (depressione respiratoria, overdose) indotti dagli agonisti oppioidi (es. morfina, eroina). In particolare sono impiegati nel trattamento farmacologico della dipendenza da oppioidi e dell’alcolismo.

“Naltrexone” e “Naltrexone sodico” sono la stessa sostanza.

In cosa consiste la terapia LDN (low dose naltrexon)

Diverse evidenze indicano che l’impiego di naltrexone a basse o ultra-basse dosi favorisca la modulazione della risposta infiammatoria.

Nello specifico, l’uso di dosi comprese tra 1.5 mg e 4.5 mg (ma un Medico può decidere qualsiasi altro dosaggio) di naltrexone sodico, assunte alla sera in uno specifico orario (si veda più avanti) provoca un breve blocco dei ricettori oppioidi, stimolando, contestualmente, la produzione naturale di endorfina tra le 2 e le 4 del mattino, col risultato di una diminuzione della percezione del dolore ed un aumento del senso di benessere dell’organismo.

Per ulteriori approfondimenti tecnici, si rimanda a https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3962576/.

Per quali indicazioni è consigliata la terapia LDN?

Diverse evidenze scientifiche certificano l’efficacia della terapia LDN (naltrexone a basso dosaggio) in diverse affezioni a carico del sistema immunitario e del sistema nervoso centrale, quali

  • sclerosi multipla
  • disassuefazione da oppiacei e sostanze stupefacenti
  • HIV o AIDS
  • ipertiroidismo e tiroidite di Hashimoto
  • morbo di Crohn e colite ulcerosa
  • morbo di Parkinson
  • dolore cronico
  • fibromialgia
  • etc…

Per approfondimenti, si veda https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6313374/ e questo link.

Perché serve la preparazione galenica per instaurare una terapia LDN?

La preparazione di farmaci galenici è l’Arte del Farmacista preparatore di realizzare farmaci.

Nel caso in questione si tratta di creare un medicinale (solitamente in capsule) con un principio attivo che comunque già esiste in commercio in Italia (il naltrexone), ma a dosaggi

  1. personalizzati (su misura)
  2. che non esistono in commercio.

Per intenderci, in commercio il naltrexone esiste in farmaci realizzati industrialmente (le cosiddette specialità medicinali) che contengono

  • naltrexone associato ad altri principi attivi (es. buorenorfina o ossicodone)
  • naltrexone da solo, ma in forma iniettabile o spray nasale

In entrambi i casi non è commercializzato in Italia naltrexone puro in compresse o capsule come farmaco già pronto, motivo per il quale è necessario che il Farmacista preparatore realizzi il farmaco su misura estemporaneamente nel Laboratorio Galenico della Farmacia.

Infine, alcune Farmacie dispongono di strumentazione estremamente avanzata che permette il dosaggio preciso al decimo di milligrammo e una eccellente miscelazione del principio attivo nella polvere.

Quali sono le caratteristiche del naltrexone a basso dosaggio galenico?

Il ricorso alla preparazione galenica determina una lunga serie di possibilità per il paziente che necessita di una terapia LDN, tra ii quali vanno citati:

  1. l’allestimento di una preparazione personalizzata come dosaggio e forma farmaceutica per cui potranno essere allestite capsule, compresse masticabili ed anche sospensione (“sciroppo“), con dosi personalizzate secondo quanto indicato dalla ricetta medica;
  2. la produzione e dispensazione di un quantitativo adeguato alla durata della terapia (che di norma viene attuata per lunghi periodi di trattamento)
  3. la potenziale assenza (a richiesta) di sostanze allergizzanti e/o conservanti (es. lattosio per gli intolleranti);
  4. il poter accedere ad una terapia per la quale manca un farmaco idoneo in commercio (a base di naltrexone a basse o ultra basse dosi

Il preparato galenico allestito dai Farmacisti delle Farmacie di Farmagalenica avrà una stabilità variabile in base alla tipologia di formulazione prescelta.
Per capsule e compresse la durata di ultimo utilizzo sarà pari a 6 mesi dalla data di allestimento, la sospensione (“sciroppo”) viceversa risulterà stabile per un periodo non superiore ai 30 giorni (se conservata a temperatura compresa tra i 2 e gli 8 gradi).

Come e quando assumere il naltrexone a basso dosaggio galenico?

L’assunzione del naltrexone a basso dosaggio avviene alla sera, preferibilmente ad un orario compreso tra le ore 21.00 e le 02.00 del mattino.
Questo perché in questo modo sembra produrre un blocco dei recettori oppioidi tra le ore 02.00 e le ore 04.00, con conseguente incremento dei livelli delle endorfine (e loro recettori) al mattino.

Il rispetto dell’orario di somministrazione è quindi alla base dell’efficacia dell’intero trattamento in una terapia LDN.

Per approfondimenti, visitare https://treeoflifemedical.net/low-dose-naltrexone-ldn/

Quali effetti avversi è lecito attendere da questa terapia?

Il naltrexone è un principio attivo con potenziali effetti collaterali; a onor del vero però, le basse dosi di naltrexone sodico, assunte con una terapia LDN, generalmente non producono effetti avversi significativi, anche se sono segnalati:

  • emicrania
  • insonnia
  • alterazione dei sogni (sogni più intensi)
  • rigidità muscolare

come riportato in uno studio scientifico (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3962576/).

Il motivo di tale bassa incidenza di effetti collaterali è che le dosi usate sono anche fino a 1/10 della dose minima normalmente utilizzata a scopo terapeutico (50 milligrammi). Ad ogni modo, tali effetti si possono risolvere spontaneamente se compaiono all’inizio oppure abbassando ulteriormente le dosi.

Infine, viene riportato che il naltrexone a basse dosi può essere somministrato in gravidanza, ma non allattamento.

Chi può prescrivere naltrexone a basso dosaggio (terapia LDN) in Italia?

In breve: qualsiasi Medico
Infatti è sufficiente una ricetta medica ripetibile valida per un massimo di 10 preparazioni nell’arco di 6 mesi.

Come detto, può essere realizzata da qualsiasi medico (di Medicina Generale, Specialista, Ospedaliero, ecc…).

Qual è il costo della terapia LDN?

La preparazione galenica di naltrexone è a totale carico del paziente, cioè non è mutuabile.
Come tutte le preparazioni galeniche, il prezzo non è scelto liberamente dal Farmacista, ma calcoalto in base ad una Tariffa Ministeriale (Tariffa Nazionale dei Medicinali)

Di conseguenza, il costo del farmaco galenico (che essendo un medicinale è fiscalmente detraibile) dipende dalla quantità di capsule/compresse e dal dosaggio (maggiore il dosaggio, maggiore la quantità di naltrexone a basso dosaggio necessaria).
A titolo di esempio, come riporta l’art. 3 della Tariffa Nazionale dei Medicinali (che deve essere consultabile dal paziente) 100 compresse / capsule di naltrexone a basso dosaggio 3 mg è di circa 53€

Curiosità finale: naltrexone e naloxone NON sono sinonimi. Sono simili, ma NON uguali.

Per cercare e visualizzare quali Farmacie di Farmagalenica sono in grado di realizzare
Naltrexone a basse o ultra basse dosi in capsule, compresse o sospensione orale consultare il
motore di ricerca disponibile su www.cercagalenico.it (si aprirà una nuova pagina)
.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This