Open Day Cannabis Farmaceutico Militare – Resoconto

Resoconto dell’ open day sulla cannabis farmaceutica

Con un po’ di ritardo a seguito di alcuni avvenimenti, Farmagalenica SNC riporta i punti salienti degli interventi che si sono seguiti il 16 Maggio 2017, presso lo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze, nell'” Open Day Cannabis Farmaceutica”, evento patrocinato dall’Ordine dei medici Chirurghi e degli Odontoiatri e dall’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Firenze.

Per Farmagalenica SNC, era presente il Dr. Marco Ternelli, invitato dallo Stabilimento a partecipare all’evento Open Day Cannabis Farmaceutica.
Il video integrale della giornata è disponibile sul sito di Radio radicale.it, cliccando qui.

Scopo del presente articolo è di permettere al lettore di farsi velocemente una idea dei temi trattati, gli orientamenti, posizioni, ecc…
Per questo motivo, verranno riportati sono gli interventi più salienti di alcuni relatori, lasciando il video precedente al lettore che volesse approfondire ogni singolo passaggio.

Di seguito, la locandina ufficiale della giornata informativa dell’ Open Day Cannabis Farmaceutica:

Open day cannabis medica e prescrizione: locandina ufficiale.

Intervento del Colonnello Antonio Medica (Direttore dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare)

Tra i punti salienti ha sottolineato:

  • Punti forti della cannabis medica prodotta dallo Stabilimento: prodotta in GMP, prezzo ridotto rispetto alle altre varietà, qualità
  • Non erano previste visite alle serre [peccato, ndr.)

Intervento del Dott. Antonio PANTI (Presidente dell’ordine dei medici di Firenze)

Tra i punti salienti ha sottolineato:

  • l’importanza nel ruolo che ha avuto la Toscana a fare da “apripista” con le sue leggi Regionali che sono state in parti riprese nella legge nazionale (DM 9/11/15)
  • che sarebbe bene fosse sempre lo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze a produrre anche cannabis ad uso ludico, nel caso in cui dovesse venire legalizzata, alla stregua di quanto avviene in America, dove è prodotta da aziende private. In Italia, sarebbe una occasione che lo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze non dovrebbe lasciarsi sfuggire.

Intervento della Dott.ssa Saccardi (in vece del Dott. Tiberio Corona, Direttore Settore Politiche del farmaco e Appropriatezza – Regione Toscana)

Tra i punti salienti ha sottolineato:

  • Scopo dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze è di arrivare ad una produzione sufficiente per il territorio nazionale in modo da essere “autonomi” e non dover più importare cannabis dall’estero.
  • la priorità a destinare la cannabis a chi ne ha davvero bisogno.
  • l’importanza di fare ricerca, libera, svincolata da industrie farmaceutiche, per migliorare sempre più la qualità.

Intervento della Dott.ssa Germana APUZZO (Direttore Ufficio Centrale Stupefacenti – Ministero della Salute)

Tra i punti salienti ha sottolineato:

  • come la cannabis dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze sia l’unica struttura  autorizzata alla coltivazione, trasformazione, distribuzione della cannabis medica.
  • come l’informazione sulla cannabis ad uso medico sia di competenza esclusiva dei siti del Ministero della Salute o dello SCFM di Firenze in quanto nei siti non istituzionali non vi è alcuna garanzia che l’informazione sia corretta
  • l’intenzione, nel 2018, di aggiornate l’allegato tecnico del DM 9/11/15 se ci saranno ulteriori evidenze scientifiche su altre indicazioni terapeutiche
  • che c’è l’intenzione di inserire la cannabis medica nella Tariffa Nazionale dei Medicinali in modo da ridurre il prezzo

Intervento del Prof. Rocco Domenico Mediati (Responsabile Cure palliative e terapia del dolore – Azienda Ospedaliero- Universitaria Careggi)

Tra i punti salienti ha sottolineato:

  • la necessità di avere più formazione, corsi ECM, FAD, ecc.. su indicazioni terapeutiche perchè ritiene ci sia scarsa letteratura su diverse patologie
  • le prescrizioni che effettuano da 2 anni a questa parte sono per il 90% decotto e 10% olio. Nonostante questo, hanno notato come l’olio sia molto più efficace del decotto.
  • come le indicazioni terapeutiche maggiormente utilizzate riguardino il dolore, le cefalee, il campo oncologico e gli spasmi.
  • che la cannabis NON sostituirà mai i farmaci tradizionali (FANS o oppiacei), ma si affiancherà ad essi, come ulteriore “arma” terapeutica.
  • che il 70% dei pazienti da loro seguiti è soddisfatto dei risultati ottenuti con la cannabis terapeutica.

A conclusione dell’articolo, un grandissimo ringraziamento va a tutti i Militari dello Stabilimento per la grandissima Accoglienza, Gentilezza e Sostegno dati al Dr. Marco Ternelli per l’operato svolto.

Ulteriori informazioni sulla cannabis ad uso medico possono essere reperite sul sito del Ministero della Salute e dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze.

Per cercare e visualizzare la Farmacie di Farmagalenica in grado di preparare cannabis terapeutica consultare il motore di ricerca cercagalenico.it (si aprirà una nuova pagina.

 

Questo articolo è stato pubblicato in Cannabis e contrassegnato come da Dr. Marco Ternelli . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Dr. Marco Ternelli

Dr. Marco Ternelli, farmacista appassionato di Galenica, Legislazione Farmaceutica e Farmaci al banco. Autore del blog Farmalegge. Amministratore di Farmagalenica.it, Cercagalenico.it e Preparazionigaleniche.it Nel 2013 si è specializzato in preparazioni galeniche a base di cannabinoidi e cannabis e ha conseguito un Master alla Bedrocan BV nel 2014. Da sempre lavora presso la Farmacia Dr. Ternelli (RE).

2 pensieri su “Open Day Cannabis Farmaceutico Militare – Resoconto

  1. Buonasera,
    ho saputo solo per caso di queso open day e mi spiace molto che AISLA Sez. Firenze non sia stata invitata, anche perché non essendoci al momento nessuna cura per la SLA, sono molti i pazienti fiorentini e non solo, che hanno un grande beneficio dall’ uso della cannabis terapeutica.
    Ho incontrato di recente il M.llo Borzacchiello e abbiamo pensato di organizzare insieme ad AISLA FI una mezza giornata formativa e informativa coinvolgendo Neurologi e Meedici MG, oltre a Farmacisti e Palliattivisti e rappresentanti delle istituzioni per evidenziare l’ importanza della produzione da parte dello SCFM e la prescrizione per malattie neurodegenerative come la SLA. Resto in attesa di un vostro cortese riscontro e saluto cordialmente
    Barbara Gonella Vice Presidente Sez. AISLA Firenze (Ass.ne Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) Cell. 3347160938

    • Buongiorno,
      certamente l’interesse c’è. Da quel che ho capito (leggendo la locandina) l’evento non era destinato a associazione di pazienti, ma mi par di capire che avete già “risolto” mettendo in campo una nuova giornata.
      Non ho capito se vuole richiedere la mia presenza nella giornata o intendeva altro, mi faccia sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *