Minoxidil galenico, farmaco preparato in Farmacia

Alcune farmacie di Farmagalenica sono in grado di allestire nel Laboratorio Galenico soluzioni cutanee (lozioni, gocce) a base di minoxidil.
Vengono allestite diverse formulazioni, a base di SOLO minoxidil

  • minoxidil soluzione al 1%
  • minoxidil soluzione al 2%
  • minoxidil soluzione al 4%
  • minoxidil soluzione al 5%
  • minoixidil soluzione al 10%
  • minoixidil soluzione al 12%
Minoxidil galenico soluzione preparato in Farmacia

Minoxidil galenico soluzione preparato in Farmacia

oppure minoxidil in associazione ad ALTRI principi attivi, in base alle richieste del medico:

  • acido trans retinoico (tretinoina)
  • 17 alfa estradiolo
  • etinilestradiolo
  • estrone
  • melatonina
  • idrocortisone butirrato
  • ketoconazolo
  • ciproterone acetato
  • progesterone
  • spironolattone
  • acido azelaico
  • finasteride
  • caffeina
  • teofillina
  • antrolina (ditranolo o cignolina)
  • oli essenziali
  • idrossiprogesterone
  • difenciprone
  • acido squarico

Vengono anche preparate formulazioni di minoxidil con latanoprost, una prostaglandina normalmente utilizzata in colliri per il controllo della pressione oculare, ma che si è visto avere un effetto “collaterale” particolare (un rinfoltimento delle ciglia) che potrebbe avere usi nell’alopecia.
Dal punto di vista chimico, normalmente si utilizza il minoxidil base (più stabile e meglio assorbito), ma se il medico desidera, può richiedere (in ricetta) di utilizzare il minoxidil solfato (ATTENZIONE: ne sconsigliamo l’uso!).
Le confezioni sono normalmente preparate con macchinari appositi in contenitori da 50ml, 100ml o 200ml; nulla vieta al medico di richiedere in ricetta quantitativi diversi.

Recentemente poi, è possibile preparare soluzioni utilizzando un prodotto brevettato (Aloplus®) che promette/permette di allestire soluzioni acquose di minoxidil base (con conseguente meno irritazione cutanea.

Ad esclusione del minoxidil galenico al 1% e 2% (incluso) che è vendibile senza ricetta medica, TUTTE le altre preparazioni sono allestite dietro presentazione di ricetta medica (ripetibile o non ripetibile a seconda dei casi).
Inoltre, in alcuni casi (es. latanoprost) la ricetta deve essere redatta secondo l’art. 5 della Legge 94/98 (Legge “Di Bella”), con particolari formalismi poichè il principio attivo viene impiegato per indicazioni diverse da quelle autorizzate (nel caso del latanoprost, autorizzato per il trattamento del glaucoma).

Il minoxidil galenico viene preparato con formulazioni standardizzate o codificate in testi ufficiali (Farmacopea che prevede acqua, alcool e glicole propilenico), ma in base alle richieste del medico o del paziente può essere preparato con eccipienti diversi in proporzioni differenti o più gradevoli (es. minoxidil galenico senza glicole propilenico).

E’ importante conservare correttamente la soluzione poiché la parte alcolica (specie nei mesi estivi) tende ad evaporare, causando un aumento della concentrazione dei principi attivi con conseguente comparsa di effetti collaterali (es. irritazione del cuocio capelluto e sensibilizzazione cutanea); nei casi peggiori si può addirittura arrivare alla cristallizzazione e precipitazione del minoxidil con conseguente perdita di efficacia del farmaco.

Una cosa importante che segnaliamo al paziente è che nell’uso del minoxidil, ci si deve aspettare un iniziale aumento della caduta dei capelli nelle prime settimane di uso (si parla di caduta indotta): ciò indica che il farmaco (contrariamente a quanto la logica suggerirebbe) sta funzionando.

L’efficacia del minoxidil come anticalvizie è ormai accertata. Il farmaco sembra in grado di fermare e talvolta addirittura invertire il progressivo miniaturizzarsi del capello (l’involuzione del pelo terminale a pelo vellus tipica del defluvio androgenetico). È chiaro che il farmaco può agire solo dove esiste un centro germinativo, non potrà quindi mai far crescere peli sui polpastrelli o su una zona di alopecia cicatriziale. L’effetto terapeutico comincia a manifestarsi dopo un periodo di latenza di circa 4 mesi. Il minoxidil combatte il sintomo, ossia la progressiva miniaturizzazione dei capelli, ma non agisce minimamente sulle cause genetico-endocrine della calvizie, pertanto la sua efficacia sembra perdurare solo finché viene applicato. Inoltre al momento della sospensione della terapia i follicoli tenuti artificialmente in anagen passano rapidamente in catagen/telogen (fase di “morte” e caduta del capello) provocando un effluvio.

Seguono infine alcune delle domande (e risposte) più frequenti (FAQ) sulle preparazioni liquide di minoxidil.

  1. Dopo l’applicazione del minoxidil, a volte rimane una patina/polverina bianca sul capello/cuoio capelluto. E normale?
    No, questa polvere bianca è solitamente minoxidil (solfato) ed è farmaco non assorbito, quindi che non esplicherò la sua attività. Perchè succede? Di solito i motivi sono o perché, appunto, si usa il minoxidil solfato al posto del base o perchè il farmaco non è ben formulato e (esempio) contiene troppo alcool che solubilizza sì il minoxidil, ma evapora più velocemente di quanto il minoxidil riesca a penetrare nel cuoio capelluto.
  2. E’ necessario massaggiare prima o dopo l’applicazione del minoxidil?
    Si. Massaggiare con la punta dei polpastrelli dopo l’applicazione del minoxidil, serve a stimolare l’afflusso sanguigno localmente in modo che assorba più farmaco e ne permette una migliore distribuzione. Un massaggio pre applicazione permette di massimizzare l’effetto dato che sin dal primo momento dell’applicazione, il cuoio capelluto è ben irrorato.
  3. il medico ha prescritto “minoxidil 5%” e sull’etichetta del preparato galenico è riportato “minoxidil solfato 5g in 100ml”. E’ corretto?
    No. Anche se dal punto di vista matematico 5 grammi in 100 sono effettivamente il 5%, 5 grammi di minoxidil solfato in 100 grammi sono 5% come “minoxidil solfato”, ma un 4.1% circa di minoxidil: questo perchè la molecola è composta da “minoxidil” e dal gruppo solfato che esiste, pesa! Quindi il preparato o viene realizzato con minoxidil base oppure bisogna mettere più di 5 grammi di minoxidil solfato (senza dilungarsi in questa sede in calcoli stechiometrici).
  4. è possibile ottenere soluzioni STABILI di minoxidil senza glicole propilenico?
    Si, è possibile, ma non è semplice. La maggior parte delle preparazioni senza glicole propilenico presentano transcutol nella “speranza” di solubilizzare il Minoxidil ad elevate concentrazioni (es. 4% o 5%). Ma solubilizzare non vuol dire stabilizzare: una soluzione può presentarsi limpida inizialmente per poi precipitare nel tempo a causa di evaporazione dei solventi (es. alcool) o in seguito a raffreddamento.
    E’ necessario quindi impiegare altri solubilizzanti, stabilizzanti e acidi organici, non impiegati nelle comuni formulazioni di minoxidil galenico.

Per cercare e contattare le Farmacie di Farmagalenica che possono preparare minoxidil, consultare il motore di ricerca cercagalenico.it (si aprirà una nuova pagina).

Questo articolo è stato pubblicato in Farmacie e contrassegnato come da Dr. Marco Ternelli . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Dr. Marco Ternelli

Dr. Marco Ternelli, farmacista appassionato di Galenica, Legislazione Farmaceutica e Farmaci al banco. Autore del blog Farmalegge. Amministratore di Farmagalenica.it, Cercagalenico.it e Preparazionigaleniche.it Nel 2013 si è specializzato in preparazioni galeniche a base di cannabinoidi e cannabis e ha conseguito un Master alla Bedrocan BV nel 2014. Da sempre lavora presso la Farmacia Dr. Ternelli (RE).

668 pensieri su “Minoxidil galenico, farmaco preparato in Farmacia

  1. salve dottore una semplice domanda, per una grave perdita dii capelli dovuta al parto va bene la soluzone idroalcolica con minoxidil5% progesterone 1% ciproterone acetato all’1%. grazie

  2. Gentile Dottore buonasera: ho utilizzato per due/tre anni aloxidil al 2% e ho avuto dei buonissimi risultati, purtroppo però successivamente, sicuramente in concomitanza con altre cause,stress e dermatite seborroica per esempio,ho avuto una grande perdita e diramazione e allora ho deciso di provare un altro prodotto che mi era stato prescritto da un dermatologo composto da: minoxidil al 5%, espumil; prostaquinone e olio di ricino. Il risultato è stato pessimo e ho perso tantissimi capelli,di cui moltissimi capellini in fase di crescita (forse parte anche a causa mia che ho aumentato alcuni giorni le dosi). Per questo motivo da circa un anno ho ripreso ad usare l aloxidil al 2% con il risultato che continuo a perdere i capelli che ormai sono molto diradati e non so più cosa fare. Avrebbe per caso da propormi una soluzione che possa fare al mio caso? la mia paura è che l’utilizzo di un minox 5% possa essere eccessivamente aggressivo e possa perdere nello stadio in cui sono tutti quelli che mi rimangono. grazie mille in anticipo

    • Salve, da quello che mi dice manca un dato importante per capire: dopo che ha provato (e sospeso) il minoxidil 5% in espumil, è passato immediatamente all’aloxidil 2% oppure sono passati mesi/anni prima che tornasse all’aloxidil?

        • Quello che mi viene da dire, allora, è sviluppo di resistenza al minoxidil, probabilmente per l’elevata permeazione dei solventi presenti nella schiuma.

          Sarebbe bene sospendere per almeno 6 mesi il minoxidil per dare tempo al cuoio capelluto di normalizzarsi e allo stesso tempo, al minoxidil di cessare ogni sua azione residua. Poi riprovare con l’aloxidil al 2%.

  3. buonasera..caro dottore le scrivo perchè ho appena fatto un trapianto di capelli alla quale ”risultavo stempiato”..le vorrei chiedere siccome dovrei iniziare col bioscalin x 6 mesi e il minoxidil 5% x 18 mesi mi chiedevo se conviene prenderlo già pronto oppure preparato dalla farmacia??e poi sinceramente non saprei come applicarlo e dove..la ringrazio in anticipo..cordiali saluti

    • Salve,
      se trovasse una farmacia che sa “fare bene” il Minoxidil, dal punto di vista economico risparmierebbe moltissimo, ma le servirà la ricetta di un medico.
      Come applicazione, si applica SUL CUOIO CAPELLUTO (la “pelle”) e NON sul capello, in tutta la zona trattata (credo di aver capito la zone delle tempie).

  4. un altra cosa che mi sono dimenticato di scrivere e che a 10 giorni dal trapianto sento ancora la parte trapiantata addormentata,cioè non avverto sensibilità…ma è normale tutto ciò??non credo ci sia ancora in circolazione l’anestesia…grazie x la sua attenzione..!!!

  5. Salve, io ho usato minoxidil 5% in questa preparazione:
    MINOXIDIL BASE 5 %
    MEDROSSIPREOGESTERONE 0,5%
    17 ALPHA ESTRADIOLO 0,05%
    IDROCORTISONE BUTIRRATO 0,08%
    GLICOLE 20 ml
    ALCOOL q.b.

    L’ho usata per circa 6 mesi, poi dovendo partire in america per lavoro per 6 mesi ho deciso di farmi preparare 6 bottigliette da 100ml cosi da poterle usare una al mese, ma qui dove è nato il problema:
    Fino a prima di partire e anche diciamo fino al primo mese dopo la partenza i miei capelli si trovavano in un ottimo stato usando la solita preparazione ormai da mesi, ma dopo due mesi dalla partenza sto notando che i miei capelli si stanno affinando e ho una maggiore caduta come se stessero tornando a come erano prima dell utilizzo della preparazione.
    In piu ho notato che ha un odore fortissimo di formaggio dopo l’applicazione sul cuio capelluto.
    La mia domanda è la seguente:

    – È possibile che, pur essendo le preparazioni galeniche perfettamente siggilate, abbiano perso efficacia perche preparate alcuni mesi prima? Forse per la pressione dell viaggio in aereo ?!
    – se non è per i seguenti motivi per cosa potrebbe trattarsi??

    Ora sono in America in Florida, credete dovrei prendere il minoxidil 5% che vendono qui nelle farmacie??

    Grazie mille

    • Salve,
      certamente un odore sgradevole non è un buon segno, segno che qualcosa si è decomposto. Immagino possa essere stato lo shock termico (non solo di pressione) subito nel corso del viaggio in aereo (dando per scontato che i boccetti li abbia conservati bene fino ad adesso).

      L’alternativa è certamente usare del minoxidil 5% che trova in America, lì sono maestri 🙂

  6. Salve Dottor Ternelli,
    Sono stato ieri dal mio dermatologo con cui ho parlato della possibilità di un galenico per la mia aga. Secondo lei la composizione che mi ha consigliato è stabile per un utilizzo di circa 2 mesi

    Minoxidil base 3,5%
    Progesterone base 1%
    Idrocortisone butirrato 0,05%
    Transcutol 5%
    Alcool 85 ° qb a 100ml

    Saluti

    • Stabile in soluzione lo è (al 3,5%), il problema è quello dell’evaporazione dell’alcool: è veloce e con le temperature estive + l’apri/chiudi del boccetto, più passa il tempo, più la soluzione si satura (continuo aumento della concentrazione per l’evaporazione del solvente, l’alcool) e tende a precipitare. Sono quelle formulazioni OK da usare entro i 30/40 giorni di tempo, poi è meglio averne una allestita “di fresco”.

      • Grazie per la risposta Doc. Per evitare questo problema dell’evaporazione mi consiglia qualcosa, così magari ne parlo col dermatologo e decidiamo se prendere qualche accorgimento?
        la ringrazio,
        saluti

        • Alcune possibilità sono o di introdurre il glicole propilenico (ma non so se è possibile) che non evapora come l’alcool.
          Oppure aumentare il transcutol riducendo la gradazione dell’alcool, ma bisogna poi vedere quanto sono solubili le varie polveri.

  7. Salve doc , vorrei un suo consiglio riguardo il galenico con cui da febbraio 2016 mi sto curando dopo “sentenza” dermatologica ( leggera ed iniziale aga )
    Minoxidil 2.5 g
    Medrossipr. 500 mg
    Cetirizina 500 mg
    Ketoconazolo 500 mg
    Finasteride 100 mg
    Estradiolo 17-alfa 80 mg
    Melatonina 100 mg
    Triamcinolone 20 mg
    Rosmarino 400 mg
    Glicerina 5 mg
    Glicole 10 mg
    Transcutol ,alcool 96 ° q.b. a 100 g

    Volevo puntualizzarle che nelle lozioni precedenti il minox era riportato a 3g , in quest ultima a 2.5 g .. mah .. potrebbero esserci dei problemi riguardo questa”minima” differenza ? Grave o non grave errore della farmacia che me l ha preparata ? La ringrazio ed attendo sua gentile risposta .

    • Salve,
      una preparazione del genere è sempre sotto ricetta medica, quindi la farmacia deve aver preparato la dose indicata in ricetta. In ogni caso, non mi sento di dire che ci sarebbe una differenza terapeutica significativa per quello 0,5% data la presenza di tutti gli altri componenti.
      Glicole 10mg credo intendesse 10ml, giusto?
      La lozione in se va bene, ma per sicurezza cercherei di utilizzarla entro 30 giorni, c’è troppo alcool = evaporazione rapida = variazione concentrazione principi attivi = possibile precipitazione.

  8. Buongiorno gentile dottore, Sto usando questo preparato galenico, cortesemente mi dice il suo parere ho un po’ di timore, grazie:
    Latanoprost 0,02%
    Minoxidil 5%
    Capixil 5%
    Alcol etilico 95° 50
    Glicole propilenico 35%
    Melatonina 1%
    Progesterone 0,6%
    Il tutto in 80 ml
    La ringrazio di cuore

  9. Gentile dottore,sul mio flacone e’ scritto quanto segue:
    Minoxidil 5%,soluzione 100 ml.,Euro7,28(S),+4,32(0),+0,8®=12,40
    Uso esterno -validità 6 mesi.
    Mi è stata richiesta la ricetta.
    Sono esatte le dosi secondo Lei?
    Grazie.

    • Salve,
      correttamente le è stata richiesta ricetta. La validità di 6 mesi è a partire dalla data di preparazione e (immagino) si riferisca al farmaco mai aperto (una volta aperto, è bene consumarlo entro 30 o 60 giorni a seconda della composizione).

      Per il resto, lei mi ha riportato solo i prezzi dell’onorario del farmaco (quelli con le parentesi: Sostanze, Onorario, Recipiente), non la composizione quali e quantitativa e le dosi.

  10. Salve dottore, da 2 anni uso minoxidil galenico con questa preparazione :

    Minoxidil base 4gr
    Medrossiprogesterone acet. 0.5gr
    Melatonina 50mg
    17L estradiolo 30mg
    Tretinoina 5mg
    Biotina 10mg
    Ubichinone 10mg in 5ml di acetone
    22ml di glicole prop.
    Alcool etilico al 96%, q.b. a 100ml
    2ml 6 giorni su 7.

    Ora come prima cosa le vorrei chiedere, la ritiene valida come preparazione?

    Come seconda cosa invece volevo sapere, vorrei passare da minox basa 4g a minox base 5g.
    Così facendo il resto del preparato deve subire qualche cambiamento? O posso farlo preparare sempre con la stessa ricetta cambiando soltanto la percentuale del minox?

    La ringrazio in anticipo e aspetto una sua risposta.

    • La formula di per se va benissimo; sulla composizione posso dire poco perchè il vantaggio del galenico è proprio che può essere realizzato “su misura per il paziente”, come certamente è il caso.

      Per il resto, la cosa migliore sarebbe alzare il glicole a 26ml ALMENO (cala l’alcool corrispondente).

  11. Gentile dottore,

    mi è stato prescritto questo preparato galenico, ma ho un dubbio circa la relativa stabilità, visto che è la prima volta che lo uso e non vorrei che la lozione “precipitasse” (il mio dubbio riguarda soprattutto la gradazione alcolica):

    Minoxidil g 5
    Progesterone g 1
    Ketoconazolo g 1
    Triamcinolone acetonid mg 5
    17-alfa estradiolo g 0,025
    Transcutol P g 5
    Alcool etilico 85° ml 100

    Quantità totale 96,63 g

    Può andare?

    La ringrazio in anticipo e la saluto.

    • Precipiterà.
      Il solo alcool (anche se fosse stato 96°) non riesce a tenere stabilmente in soluzione il 5% di minoxidil; e se per caso ci riesce, dopo qualche giorno di apertura, a causa dell’evaporazione veloce dell’alcool, il minoxidil precipita.
      A questo ci aggiunga che oltre al minoxidil ci sono tante altre sostanze che usano l’alcool come solvente, rendendo il tutto più instabile.

        • Il Transcutol deve la sua “fortuna” al nome, ma è solo un composto che aumenta la solubilità dell’alcool, inq eusto caso e la penetrazione nel derma.
          Ma ci sono leggi chimiche e fisiche che non si cambiano: transcutol o non transcutol, l’alcool puro (96°) evapora velocemente. Il glicole no, rendendo più stabile la soluzione.

  12. Gentile dottore, le riporto la seguente lozione galenica per esporle due domande a riaguardo.
    minoxidil base 4g
    17-OH-Progesterone 0,5g
    cetirizina 0,5g
    chetoconazolo 0,5g
    FINASTERIDE 0,2g
    17-alfa estradiolo 80mg
    melatonina 100mg
    triamcinolone acetonide 20mg
    olio essenziale di menta 0,5ml
    Tutto questo in 5ml di glicerolo, 10ml di trascutol, 10ml di glicole propilenico, etanolo 96% quanto basta a 100ml. Dal punto di vista galenico è valida come lozione? Posso star tranquillo sulla sicurezza di finasteride in questa lozione (dal punto di vista di possibili effetti collaterali)? Grazie mille dottore.

    • Salve,
      come già detto, in teoria tutte le lozioni sono valide se corrispondenti alla propria necessità terapeutica.
      L’insieme dei farmaci presenti è uno dei più completi, immagino per agire su tantissimi punti per prevenire la caduta.
      La finasteride è solitamente ben tollerata per uso orale, viene da dire ancora di più in lozione dato che è un uso locale con scarso assorbimento sistemico.

  13. Salve dottore, ho sempre usato il minoxidil industriale sottoforma di schiuma poichè il glicole mi provoca irritamento, ma da come leggo in giro la soluzione liquida è più potente poichè penetra meglio nello scalpo. Dopo una visita dermatologica mi hanno preiscritto questa formulazione:

    Minoxidil base 5%
    Progesterone 1%
    Idrocortisone butirrato 0,07%
    Ketoconazolo 1%
    17 Alfa Estradiolo 0,025%
    Transcutol 5%
    Alcool 90° q.b. 100ml

    E’ una formulazione valida? Nel caso dovessi optare per un minoxidil industriale che non irriti lo scalpo, potrebbe consigliarmi una buona soluzione galenica per le tempie da affiancare al minoxidil? Grazie in anticipo.

    • Salve, come ho scritto in molti post è una soluzione altamente instabile, destinata a precipitare o essere scarsamente assorbita per via dell’elevata evaporazione dell’alcool, sovrasaturazione e conseguente precipitazione delle polveri.
      Almeno un 10-5% di glicole si deve aggiungere, magari faccia preparare un flacone piccolo per provare ed evitare che rimanga aperto a lungo.

      • Alla fine ho optato per quello industriale (sempre sottoforma di schiuma) affiancandoci una lozione con 17-alfa estradiolo, progesterone e ciproterone acetato nelle giuste percentuali. Grazie per la risposta.

  14. Buongiorno dottore la mia lozione:

    LOZIONE ANTIANDROGENI – prep .liquida (100 g):
    -idrocortisone buttirato 70,00 mg
    – estradiolo 17 alfa 25,00 mg
    – progesterone 1,00 g
    -ciproterone acetato 1,00 g
    – transcutol
    – acqua depurata
    -alcool etilico 85°
    q.b 100 g

    la mia domanda . Da sue indicazioni per minoxidil a 5% serve almeno il 20% di glicocene. ma per una lozione come questa in cui non è presente minoxidil il glicogene è comuque necessario?
    Grazie

  15. Egregio Dottore,
    seguo sempre con interesse questa Sua rubrica.
    Potrebbe dirmi gentilmente se la seguente preparazione è stabile ?
    Minoxidil base 5%
    Progesterone base 1%
    Idrocortisone butirrato 0,08%
    17 alfa estradiolo 0,025%
    Transcutol 5%
    Alcool 85 gradi q.b. a 100 ml
    Se non lo fosse, potrebbe elencarmi cosa dovrei far aggiungere con le relative % ?
    Ho 30 anni, uso questo galenico da 6 anni con risultati poco apprezzabili (stempiatura marcata…), ma non voglio usare Fina x uso orale…
    Ringrazio anticipatamente.
    Tommaso

    • Salve,
      così fatta è impossibile che il minoxidil al 5% si sciolga: anche solo il minoxidil con transcutol+alcool (e nient’altro) non si solubilizzerebbe a meno di scaldare esageratamente, ma con conseguente precipitazione nel giro di poco.
      Il modo più rapido di migliorare è aggiungere glicole propilenico (almeno nel 20% circa), calando il 20% (circa) di alcool 85°.

  16. Salve mi potrebbe gentilmente consigliare la miglior gradazione alcolica perché la lozione si mantenga almeno un paio di mesi ed anche se una lozione del genere puo’ andar bene.
    Minoxidil 5%
    17 alfa estradiolo 0,025 %
    acido azelaico 1,5%
    melatonina 1%
    ginko biloba E.S 50 mg
    tanscutol 5%
    glicole propilenico 35%
    alcool ? qb in 100 ml

    grazie

    • Salve,
      avendo un 35% può andare tranquillo con un 90°; l’acqua è più un elemento di disturbo in questi casi, ma un piccolo quantitativo si è visto avere un effetto sinergico con l’alcool, facendo da cosolvente.

  17. Salve dottore, in passato ho usato un minoxidil industriale al 5% con tanto glicole all’interno che mi ha provocato una brutta desquamazione. Secondo lei se dovessi farmi preparare il minoxidil in farmacia senza aggiunta di antiandrogeni ecc. quanta percentuale di glicole dovrei far inserire? 10%? Con una bassa percentuale di glicole senza però altri aggiunti la soluzione avrà sempre il rischio di precipitare?

    • Se è al 5% si, il rischio che precipiti è alto. Almeno il 20% sarebbe indicato. Oppure si può fare senza glicole, ma servirebbe aggiustamento di pH e acidificare la soluzione, altrimenti non reggerebbe.

  18. Salve,uso minoxidil al 5% da un 4 anni circa però da un po di tempo vedo i miei capelli un po diradati ,compro il preparato in farmacia composto cosi-minoxidil 5g, glicole propilenico 7g ,alcol puro 67g ,acqua depurata 21g, secondo voi va bene?Un altra cosa 3 anni fa feci una visita dal tricologo prescrivendomi una cura a basa di minoxidil al 5%composta cosi ,
    mettere il preparato1 volta al giorno dal lun al sab per 6 mesi poi 1 mese di sospensione ,è cosi via.Secondo voi va bene cosi ,so che bisognerebbe mettere il preparato 2 volte al giorno.

    • Salve,
      chimicamente non riesco a immaginarmi come possano stare 5 grammi (il 5%) di minoxidil BASE con così poco glicole e così poco alcool etilico. A meno che non sia minoxidil SOLFATO, ma su quello legga l’articolo per le dovute considerazioni.

      Per la seconda domanda, va benissimo anche 1 volta al giorno (non siamo tutti uguali), dato che la terapia è impostata correttamente per 6 mesi (tempo consigliato affinchè si abbiano risultati valutabili e duraturi).

  19. Salve Dr.Ternelli. cosa pensa di questa composizione galenica?
    Idrocortisone butirrato 0.08 % minoxidil b. 4% estrone base 0.05 % progesterone 1% melatonina 0.03% mentolo 0-03% glicole propilenico 15% alcol 96° q.b a 100 ml 150.. dopo 15 giorni dall’inizio dell’applicazione ho iniziato a perdere una quantità pazzesca di capelli…. le sembra una preparazione buona? è stabile? Grazie mille

    • Si, è al limite, ma può andare.
      La perdita di capelli è normale e segno che c’è risposta molto positiva al farmaco: è difficile far capire questa cosa a molti pazienti che si spaventano e interrompono, quando invece si tratta del normale processo di crescita dei nuovi capelli: i bulbi si preparano a produrne nuovi e il vecchio cade (un po’, semplificando, come gli aghi di pino).

  20. Buonasera Dottore, premetto che ho fatto uso lo scorso anno di Minoximen al 2% (contenente 20,72 g di glicole propilenico) senza riscontrare alcun effetto collaterale, ma neanche grossi benifici. Sono passato, dunque, al Minoximen al 5% (contenente una quantità di glicole superiore al doppio di quella contenuta nel Minoximen 2%) riscontrando miglioramenti, ma anche rossore, bruciore, prurito, ecc. Credo che questi effetti collaterali siano attribuibili alla maggior quantità di glicole contenuta nel Minoximen 5%, ma non ci metterei la mano sul fuoco, in quanto potrebbero attribuirsi anche al principio attivo, che è parimenti aumentato rispetto alla formulazione al 2%. Vorrei, dunque, passare ad un minoxidil 5% galenico, provando a ridurre la percentuale di glicole (portandola a valori pari a quella di un minoxidil al 2%, pur essendo questo al 5%) e vorrei approfittare della sua grande competenza per avere un suo parere in merito a queste tre preparazioni, in particolare Lei quale crede che sia la migliore:
    1) minoxidil 5%
    glicole propilenico 20%
    acqua 5%
    alcool 96° q.b a 100 ml (70%)

    2) minoxidil 5%
    glicole propilenico 10%
    transcutol 5%
    alcool 85° q.b. a 100 ml

    3) minoxidil 5%
    transcutol 5%
    alcool 96° q.b a 100 ml

    Inoltre, in base alla sua esperienza, consiglia di aggiungere anche qualche altro elemento (progesterone, estradiolo, ecc) per favorire il recupero soprattutto delle parti anteriore e centrale del capo? La ringrazio anticipatamente!!!

    • Buonasera Dottore! Ho dovuto sospendere qualche mese fa il Minoximen 5% a causa di effetti collaterali provocati verosimilmente dal glicole. Questa è la composizione del mio attuale minoxidil galenico con sensibile riduzione della percentuale di glicole:
      minoxidil 5%
      glicole propilenico 20%
      acqua 5%
      alcool 96° q.b a 100 ml (70%)

      Pensa che vada bene come composizione in termini di stabilità ed efficacia del principio attivo? Il dubbio che mi sorge é che si asciuga molto rapidamente (10-15 min al massimo) rispetto al Minoxidil industriale (credo a causa del minor contenuto in glicole del galenico), lasciando anche i capelli “irti” (come dopo l’applicazione di gel per capelli…ma questo non è per niente un problema) e temo che ciò possa inficiare l’assorbimento del principio attivo (anche se ora col galenico non compare nel lavandino la “polverina” bianca simil-forfora quando lavo i capelli, a differenza di quando usavo l’industriale in passato). I miei timori sono fondati o l’assorbimento e, quindi, l’efficacia del minoxidil non ne risentono? In attesa di risposta, Le porgo cordiali saluti.

      • La soluzione è al limite della stabilità, ma va bene.
        Quello che scrive è normale: l’alcool evapora più velocemente del glicole propilenico e non lascia i capelli untuosi come il glicole, ma irti, come dice lei, a causa dell’effetto “disidratante” dell’alcool.
        In 10 minuti viene tutto assorbito, quindi il farmaco è comunque efficace.

        • Buongiorno Dottore, la ringrazio per la grande disponibilità! Un’ultima cosa se può aiutarmi: crede che siano migliori rispetto a quella che sto usando (in termini di stabilità e soprattuto assorbimento e, dunque, efficacia della lozione) queste altre due composizioni (a contenuto ancora minore o nullo di glicole) che, invece, mi sono state proposte dalla farmacia?
          1) minoxidil 5%
          glicole propilenico 10%
          transcutol 5%
          alcool 85° q.b. a 100 ml

          2) minoxidil 5%
          transcutol 5%
          alcool 96° q.b a 100 ml

          Infine, in base alla sua esperienza, consiglia di aggiungere anche qualche altro elemento (progesterone, estradiolo, ecc) per favorire il recupero soprattutto delle parti anteriore e centrale del capo? La ringrazio anticipatamente e le porgo i miei più cordiali saluti.

          • Fugga come la peste la numero 2!! 🙂 Instabile e male assorbita.
            La 2 è comunque instabile, troppo poco glicole. Aggiungere altri componenti peggiorerà ulteriormente la situazione; aggiungerli a caso non serve a nulla (a meno di un colpo di fortuna), serve una analisi per vedere se nel SUO SPECIFICO caso, il problema nasce da una carenza o mancanza con questi principi attivi.

  21. buongiorno, ho acquistato il minoxidil 5% da una settimana e la scadenza e’ nel 2017 ma dopo aperto scrivono 30 giorni,se continuo ad usarlo dopo i 30 giorni il farmaco non sara’ piu’ efficace? devo acquistarne un altra? e’ una soluzione cutanea in flacone di HDPE da 60 ml
    la composizione e’ : ogni ml di soluzione contiene principio attivo 50 mg eccipienti etanolo 96% glicole propilenico,acqua depurata.. in attesa di risposta cordiali saluti..

    • Salve,
      la frase è messa non perchè il farmaco non funzionerà più (a meno che non ci siano componenti labili, ma dal messaggio non mi pare), ma perchè oltre tale periodo si presume che l’evaporazione dei solventi (alcool in primis, poi acqua) sia tale da pregiudicare sia la stabilità del preparato, sia la reale composizione (cioè, più solvente evapora più si concentrano i principi attivi, con maggiore possibilità di effetti collaterali o precipitazione).

  22. Salve Dott Ternelli ,tramite pubblicità da Internet ho letto che c’è un prodotto chiamato Krestina che fa miracoli ai capelli,lei mi saprebbe dire qualcosa in riguardo?

    • Mi spiace, non lo conosco proprio… ma i miracoli (in questo campo) difficilmente esistono. 😉 Andrebbe innanzitutto chiarito se è un farmaco (ed è un conto) o uno dei tanti “integratori” presenti sul mercato.

  23. Gent.mo dottore,
    Grazie per le preziose informazioni che dispensa con gentilezza e professionalità.
    Desideravo porLe un quesito inerente questa preparazione per del Minoxidil senza glicole (a causa di irritazione sul collo ed orecchie con forte sensazione di calore, ovviamente tutto ciò è stato preceduto da visita dermatologica che ha ipotizzato, appunto, un’irritazione derivante dal glicole dovuta all’uso di M. “standard”).
    Riporto i componenti in etichetta:
    – Minoxidil, 5 g. (verbalmente mi è stato detto essere “base”)
    – alcool etilico 96º, 85 g.
    – acqua depurata, 10 g.
    (per 100 ml di preparato).
    Appena usato il prodotto, l’acool è evaporato quasi istantaneamente lasciando uno spesso strato di polvere sulla testa e sulla dita, cosa che mi ha costretto ad effettuare immediatamente un lavaggio di capo e mani, inficiando il processo del medicamento (anche se, considerata la grande quantità di polvere, non credo ci fosse stata alcuna penetrazione o assorbimento). Ovviamente, avendo visto il risultato del prodotto, ho preferito gettare direttamente il composto, senza neppure ritornare dal farmacista, perché questa soluzione era la terza preparazione in tre giorni, visto che le precedenti, appena portatate a casa, sono precipitate. Quali consigli può darmi, oltre a quello di cambiare farmacia, per avere una soluzione stabile e senza glicole o al limite con una bassissima percentuale di quest’ultimo? Ho fatto uno sbaglio a gettare il prodotto?
    La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità.
    Cordialmente.

    • Salve,
      lei ha fatto benissimo a gettare il preparato e, purtroppo, la preparazione fatta dal Farmacista è tutto tranne che stabile: il 5% di minoxidil non si scioglie in 5g e se lo fa (tramite strategemmi)
      1. precipiterà alla prima occasione a causa della temperatura/urti/evaporazione dell’alcool
      2. non penetrerà nel derma perchè una volta appoggiato sulla cute, l’alcool evaporerà rapidamente prima ancora che la polvere abbia potuto essere assorbita (ricordo che un farmaco è assorbito quando è in soluzione).

      La soluzione può essere usare un 20% di glicole (il minimo minimo minimo per dare stabilità) oppure usare una soluzione acidificata con acido acetico, tensioattivi e acido benzoico.
      Sono restio a pubblicare le dosi esatte perchè la preparazione è tutt’altro che semplice e voglio evitare che “chiunque” possa usarla alla c… e dire che “non è vero che funziona”… solo perchè non sa prepararlo (purtroppo mi è già capitato).
      Mi contatti in privato e le darò più informazioni, grazie.

      • Gent.mo dottore,
        La ringrazio per le anticipazioni, come da lei consigliato i provvederò a contattarla (presso la mail indicata in “contatti”) privatamente per i restanti dettagli.
        Cordialmente.

  24. Salve gentilissimo dottore, cosa ne pensa di questa composizione di minoxidil galenico per l’alopecia androgenetica?
    Minoxidil base 5%
    Progesterone base 1%
    Idrocortisone butirrato 0,08%
    17 Alfa estradiolo 0,05%
    Transcutol 5%
    Glicole propilenico 20%
    Alcol 96° q.b. a 100 ml?
    Provengo dal classico regaine 5 col 50 per cento di glicole, risultati discreti ma la testa prude troppo e vorrei potenziare la lozione con altri principi attivi anti dht.
    Grazie per la risposta

    • Buona composizione, il glicole è al minimo sostenibile, ma puà andare; certamente è molto meno di quello presente nel regaine, quindi dovrebbe avere benefici.
      Consideri però che se la sua cute è irritata a causa del Regaine, anche questa soluzione potrà darle irritazione (la cute è già irritata).
      Il consiglio è lasciare almeno 2 settimane di pausa prima di iniziare la terapia, per vedere se il cuoio capelluto recupera e non sia più ipersensibile al glicole propilenico.

  25. Salve,
    sono ipersensibile al glicole e pertanto non posso inserirlo nelle lozioni galeniche.
    Crede sia efficacie e stabile una lozione come segue:

    Progesterone base 2%,
    Minoxidil base 2,5%,
    Finasteride 0.25%,
    Idrocortisone 0,08%

    Trascutol 5%
    Alcool 85° q.b. a 100ml.

    Preparato suddiviso in due boccette da 50ml (per ridurre al minimo l’effetto evaporazione e possibile precipitazione del minox)

    Grazie.

  26. Salve dott. la seguente composizione le sembra stabile? come la reputa? grazie
    Minoxidil 5 %
    Progesterone 1%
    17 alfa estradiolo 0,025%
    Idrocortisone butirrato 0,08 %
    chetoconazolo 1%
    Glicole propilenico 15%
    Acqua depurata
    Alcool 96 q.b. a 150 ml

    • Buongiorno,
      come detto in altre occasioni… siamo proprio al limite. Posto che non indica quanta acqua (ma immagino poca), una concentrazione al 5% di minoxidil + tutti gli altri componenti in “solo” 15% di glicole… rischia.
      La lozione può essere stabile all’inizio, il problema è che nel corso dei giorni, l’apertura/chiusura continua e le condizioni di conservazione faranno si che l’alcool inevitabilmente evapori = aumento della concentrazione degli attivi + basso livello di glicole = precipitazione.
      Magari 150ml sono tanti se non li finisce nel giro di 30 giorni circa…

  27. Salve potrebbe consigliarmi la percentuale di componenti ( alcool e glicole) da aggiungere al solo minoxidil 5% .
    Mi piacerebbe che la lozione non decadesse per almeno 2-3 mesi.
    Non ho alcun problema con la quantita’ di glicole,ho sempre usato regaine industriale senza problemi.
    grazie.
    saluti

  28. Salve. A seguito del diradamento dei capelli mi recavo presso un ambulatorio dermatologico ove mi diagnosticavano una Alopecia Androgenetica.
    La cura prescrittami consiste nell’assunzione di lozione Minoxidil al 5% nelle quantità di 1 ml al mattino e sera per 6 mesi, precisamente come scritto nel referto.
    Quindi sono andato in una farmacia galenica e ho acquistato il prodotto che uso da circa tre settimane; ad oggi ho notato un leggero aumento della caduta di capelli nella parte frontale (malgrado ne trovi meno in giro o tra le mani) credo dovuto alla c.d. caduta indotta per effetto dell’effetto del farmaco.
    Caro dottore, avendo letto vari commenti circa la realizzazione del prodotto riferita alla giusta quantità degli ingredienti, vorrei un suo parere rispetto a quello che mi è stato fatto appositamente dalla farmacia.
    Sulla etichetta posso leggere:
    MINOXIDIL BASE g 5
    ALCOOL ETILICO ml 95
    Quantità totale g 93,54
    La cura è agli inizi e dovrà perdurare per un totale di sei mesi quindi dovrò servirmi ancora della farmacia per ordinare di volta in volta il prodotto. In merito a questo, vorrei da Lei un parere circa le quantità rispetto a quanto riportato nel regerto e se quindi rispecchiano le volontà del dermatologo.
    In attesa di una sua risposta, Le porgo i miei più saluti.

    • Io le posso dire solo una cosa: la scienza della solubilità ci dice che se i componenti sono davvero quelli, è IMPOSSIBILE che ci sia un 5g all’interno di quella soluzione.
      Fosse anche alcool 96° e minoxil base 5g, sarebbe impossibile solubilizzarlo. Se poi è a 50°… Anche scaldando al momento della solubilizzazione si avrebbero difficoltà e comunque non appena la soluzione raffredda, si avrebbe precipitazione di polvere.

      • Sono perplesso a riguardo e preoccupato dell’inefficacia del prodotto. Come Le dicevo, dovendo continuare per altri 6 mesi non vorrei rischiare il fallimento della cura quindi sicuramente proverò a cambiare farmacia; tuttavia potrebbe dirmi la giusta quantità di elementi per ottenere una valida soluzione con Minoxidil 5%? Purtroppo il medico non ha specificato nel dettaglio le dosi pertanto ho capito che devo affidarmi alla bravura del farmacista.
        Infinite grazie per la risposta.

  29. Gentile dottore, buonasera. Sto utilizzando una soluzione galenica avente la seguente composizione:
    minoxidl 5%,
    glicole 10%,
    transcutol 5%,
    alcol 96 gradi q.b,
    acqua depurata q.b. a 100 ml
    Tale formulazione, limpida nel flacone anche dopo 15 giorni, mi determina fin da primi giorni di utilizzo la formazione di una polvere bianca soprattutto in corrispondenza dell’attaccatura dei capelli a livello frontale. Leggendo i suoi post precedenti e su internet mi è sembrato di capire che la spiegazione potrebbe essere la seguente: alto contenuto in alcol (e forse anche l’alta gradazione) che evapora prima che il minoxidil sia assorbito del tutto, causandone la precipitazione sotto forma di polvere bianca. Pertanto desidererei sapere come modificare in termini quantitativi la mia composizione senza aumentare la percentuale di glicole (che è la massima che riesco a tollerare), al fine di ottenere un assorbimento migliore e, quindi, una migliore efficacia. La ringrazio anticipatamente.

  30. Buon giorno Dott. Ternelli causa diradamento il dermatologo mi ha prescritto questa lozione e vorrei un suo parere su questa preparazione: lozione 200ml ( in 2 boccette da 100 ml)
    acido salicinico 0,2%
    idrocortisone butirrato 0,05%
    minoxidil base 2%
    17 alfa estradiolo 0,025%
    progesterone 0,5%
    mentolo0,3%
    alcool q.b. a 100
    La ringrazio.

    • Salve,
      la lozione va bene, l’alcool è in grado di solubilizzare i componenti; il “problema” è sempre il solito: l’uso del solo alcool (immagino 90° o 96°) causa veloce evaporazione per cui a forza di “apri e chiudi” (e anche di dove e come si conserva il flacone) può essere che nel giro di 15-20-30 giorni cominci a intorbidirsi.
      Certamente l’aver diviso il quantitativo in 2 flacone è un intelligente stratagemma per limitare la cosa (il 2° flacone non viene toccato). Dipende con che velocità esaurirà il singolo flacone.

      • Buon giorno dott. Ternelli, quindi ci vorrebbe il famoso glicole propilenico? se si, gentilmente mi potrebbe dire la percentuale giusta? il glicole può aggingerlo il farmacista o ci vuole una nuova prescrizione? un’ultima cosa, avendo i capelli grassi, il glicole unge?
        La ringrazio.

  31. Buongiorno dottore. ho un’alopecia androgenetica curata male per mancanza di tempo; ho usato il minoxidil al 2% in biothymus; attualmente la composizione del biothymus è cambiata e probabilmente il monoxidil non si è disciolto a dovere, per cui non ho beneficiato del suo effetto. Attualmente, dopo una visita dal dermatologo mi è stata prescritta la seguente soluzione:
    minoxidil base 3.5 gr
    17- un-progestecos 0.5 gr
    cetirizina 0.5 gr (probabilmente perchè soffro di dermatite)
    chetoconazolo 0.5 gr
    melatonina 100 mg
    17 alfa estradiolo 50 mg
    triancidos arctoride 10 mg
    olio essenziale menta piperita 0.5 mg
    in 5 mg di glicerolo,
    10 mg transcutol
    10 mg glicole propilenico
    etanolo 969 q b a 100 mg
    da fare 3 volte a settimana.
    Ritiene che i componenti che sono inseriti nella soluzione potrebbero avere effetti nocivi con l’uso nel tempo? Sono una naturalista e cerco di limitare al minimo la chimica, per questo ho un po’ paura ad utilizzare tutti questi componenti.
    Posso andare tranquilla o mi consiglia di evitare qualcuno di questi elementi?
    mi ha consigliato anche di lavare i capelli con Etrivex e Dermana per la dermatite.
    Grazie

    • Salve,
      le confermo che la cetirizina è usata per alleviare il prurito da dermatite o da irritazione da glicole/alcool.
      L’uso di tutti questi attivi è considerato sicuro dato che non esistono segnalazioni di reazioni avverse o altro; in linea generale si consiglia di non utilizzare tali soluzioni in maniera indefinita (es. 2-3 anni senza mai sospendere), ma credo più per un discorso preventivo che di reale necessità, anche perchè alla sospensione, nel giro di 5-6 mesi si perdono gli effetti ottenuti.

      Per il resto, quindi, stia pure tranquilla, di composti “nocivi” 😉 non ce ne sono e comunque stiamo parlando di uso topico: salvo rarissimi casi o presenza di ferite, non si ha assorbimento sistemico.

  32. Gentile dottore, buonasera. Ripropongo il quesito perchè forse le sarà sfuggito. Sto utilizzando una soluzione galenica avente la seguente composizione:
    minoxidl 5%,
    glicole 10%,
    transcutol 5%,
    alcol 96 gradi q.b,
    acqua depurata q.b. a 100 ml
    Tale formulazione, limpida nel flacone anche dopo 15 giorni, mi determina fin dal primo giorno di utilizzo la formazione di una polvere bianca soprattutto in corrispondenza dell’attaccatura dei capelli a livello frontale. Leggendo i suoi post precedenti e su internet mi è sembrato di capire che la spiegazione potrebbe essere la seguente: alto contenuto in alcol (e forse anche l’alta gradazione) che evapora prima che il minoxidil sia assorbito del tutto, causandone la precipitazione sotto forma di polvere bianca. Pertanto desidererei sapere come modificare in termini quantitativi la mia composizione senza aumentare la percentuale di glicole (che è la massima che riesco a tollerare), al fine di ottenere un assorbimento migliore e, quindi, una migliore efficacia. La ringrazio anticipatamente.

    • Ha compreso perfettamente.
      Se non possiamo toccare il glicole, la via più rapida è PROVARE a dosare acqua e alcool in maniera efficiente: almeno 10% di acqua e il resto alcool etilico. Dall’etichetta, non risulta la quantità ne di uno ne dell’altro. Aumentare il transcutol a 10% può essere un tentativo, ma non dovrebbe influire più di tanto.

  33. Salve Dottore.
    Le volevo chiedere un parere sulla stabilità di una lozione cosi formulata:
    Minox Base 2g
    Progesterone 1g
    Idrocortisone butirrato 0,08g
    Estradiolo 17 alfa 0,025g
    Transcutol P 5g
    acqua depurata 10g
    Alcool etilico 96° Q.B a 100ml

    Secondo lei può andare a livello di stabilità?
    Grazie mille

    • Si, abbastanza: i componenti sono ben solubilizzabili nell’alcool e transcutol, quindi l’unico problema è rappresentato dall’evaporazione che però in un primo momento non causerà precipitazione per la bassa concentrazione del minoxidil.
      SE BEN CONSERVATA, almeno 60 giorni dall’apertura li dura certamente.

      • La ringrazio molto per la risposta. Ben conservata cosa intende? Io la tengo a temperatura ambiente,sulla mensola nel bagno. Dovrei tenerla al riparo dalla luce?

          • Perfetto grazie dottore. Ora peró si é presentato un problema, sono andato a ritirarlo oggi stesso e a quanto pare il farmacista ha cambiato composizione ed ha utilizzato 10ml di transcutol, ha eliminato l’acqua depurata e ha utilizzato alchool all’80%. Il resto come sopra. Secondo lei ha fatto bene il farmacista a apportare queste modifiche? cambia qualcosa? Grazie

  34. Buongiorno dottore,
    se dovessi acquistare 4-5 boccette di minoxidil galenico alla volta, per praticità, tenendole comunque chiuse e in luogo idoneo, c’è comunque il rischio che precipitino non essendo prodotti industriali? O posso stare tranquillo e farmi la scorta? Grazie
    Paolo

    • Salve,
      consideri che il minoxidil base è abbastanza stabile per almeno 6 mesi (questo per ipotizzare la durata di 4-5 boccette).
      Se sono perfettamente sigillate (meglio ermeticamente) non c’è alcun problema di stabilità o precipitazione: il “countdown” dei 30 giorni dall’apertura (consigliato anche sui farmaci industriali) scatta dall’apertura del flacone.
      Ovviamente, se la composizione è instabile di partenza (es. 5% di minoxidil in solo alcool etilico) e i flaconi non sono a “tenuta”, anche se mai aperti possono portare a precipitazione nel corso dei mesi…

  35. Salve Dottore.
    Le volevo chiedere un parere sulla stabilità di una lozione cosi formulata:
    Minox Base 5g
    glicole propilenico ph. eur. 15 g
    alcool etilico 96° 56 g
    acqua depurata 24 g

    • Insomma…
      Diciamo che 15g di glicole sono pochi. Le Farmacopee indicano almeno 25g, per il 5% di minoxidil.
      Se è una composizione preparata sul momento e da usare immediatamente, ci può stare.
      Se confida di aprirla e conservarla per 2-3 mesi, temo che non resisterà così a lungo.

  36. Gentile dottore, buonasera. Che ne pensa della seguente soluzione galenica:
    minoxidil base 5%,
    glicole propilenico 25%,
    transcutol 5%,
    alcol 96 gradi 60%,
    acqua depurata 5%. Il tutto a 100ml.
    Crede che sia assorbibile in maniera corretta ed efficace? La percentuale e la gradazione di alcol sono adeguate o è opportuno apportare qualche modifica, in ogni caso non aumentando il glicole?

    • Può andare bene: il glicole è il minimo per garantire stabilità e permanenza sul cuoio capelluto per permettere un assorbimento. La presenza del transcutol male non fa per tenere in soluzione e migliorare l’assorbimento.
      L’alcool va benissimo così come l’acqua.

  37. Salve Dottore, ho deciso di provare Espumil poiché continuavo ad avere irritazioni e crosticine con il minoxidil in lozione, dunque le volevo chiedere come mi posso regolare per dosare bene i 2ml di schiuma per effettuare una sola applicazione al giorno, dato che il farmacista mi ha dato una risposta piuttosto vaga. La ringrazio in anticipo.

    • Non so se ho capito bene la domanda.
      Prima di tutto: deve applicare l’espumil in schiuma o liquido?
      Se fosse liquido, la cosa migliore è usare una siringa graduata, e il gioco è fatto.
      Se è spuma, normalmente si considera 1 noce di schiuma come l’equivalente di 1 ml circa.

  38. Egregio Dottore,
    spacchiamo il capello in quattro…
    Perche’ non aggiungere a questo galenico, per l’alopecia androgenetica, l’acqua depurata 7% (altrimenti %) ?
    Comunque 17 Alfa estradiolo al 0,05% non le sembra un po’ tanto, meglio dimezzarlo ?
    —————————————–
    Minoxidil base 5%
    Progesterone base 1%
    Idrocortisone butirrato 0,08%
    17 Alfa estradiolo 0,05%
    Transcutol 5%
    Glicole propilenico 20%
    Alcol 96° q.b. a 100 ml?
    —————————————–
    La ringrazio anticipatamente augurandoLe un Sereno S. Natale.
    Tommaso

    • L’acqua, nel minoxidil base, ha funzione di cosolvente insieme all’alcool, ma il suo potere solvatante è talmente basso che spesso è inifluente se è presenta la giusta quantità di glicole e alcool.
      Aggiungere un po’ però ha anche altri scopi: abbassare la gradazione dell’alcool (anche se il glicole è comunque più irritante) e ridurre il quantitativo di alcool presente per ridurre la quantità di solvente che può evaporare (l’alcool evapora più facilmente dell’acqua).

      Metterei il glicole a 25% e aggiungerei un 5-10% di acqua, tutto a scapito dell’alcool ovviamente.
      Sull’alfa estradiolo anche tale concentrazione può andare bene se il Medico la ritiene necessaria. Lo 0.05% è la “classica” che si utilizza, ma non è un valore immutabile o uguale per tutti.

  39. Buongiorno Dottore,

    secondo lei quanto può durare una boccetta di minox industriale? Io ne metto davvero poco, sulla confezione è riportato 30gg, ma penso sia solo una questione commerciale/precauzionale. Potrei tirare avanti tranquillamente per almeno due?

    Grazie mille
    Jimmi

    • Salve,
      dovrei ripetere a pappagallo 😉 quello che dice l’industria, ossia 30 giorni. Il motivo è tecnico e dovuto all’evaporazione dell’alcool che, “andandosene”, causa una variazione del principio attivo e una maggiore instabilità.
      Detto questo, se perfettamente conservato (al fresco, ben chiuso) si può ipotizzare che per almeno 2 mesi non succeda nulla di catastrofico 😉 anche perchè le lozioni industriali sono ricche in glicole piuttosto che alcool e quindi evapora molto più lentamente.

  40. Salve Dottore,
    vorrei gentilmente avere un parere in merito alla lozione che mi è stata prescritta dal mio medico. La soluzione è così composta:
    Finasteride 2%
    Minoxidil 5%
    Ciproterone micro 2%
    Melatonina 0.3%
    Progesterone micro 2%
    Acetyltetrapeptide- 3 and trifolium pratense extract (5-alpha reductase inhibitor) 10%
    Saw Palmetto extract 5%
    Caffeina 0,5%
    Vit A palmitato 0,3%

    Vorrei sapere principalmente due cose:
    1) se la può ritenere un preparato valido;
    2) le percentuali del Finasteride e del Ciproterone così alte sono giustificabili o secondo lei possono essere tranquillamente più basse?

    Ringrazio Anticipatamente. Cordiali Saluti. Franco.

    • Sulla validità o meno non posso sostituirmi al medico, nel senso che se i componenti presenti sono utili nel suo caso (agiscono cioè sulla fonte del suo problema) certamente è valido.
      Razionalmente sono quasi tutti componenti utilizzati nell’alopecia; alcuni sono “di nicchia” e danno azione di supporto e rafforzamento (è sempre il minoxidil a fare il “grosso” del lavoro).

      Effettivamente le percentuali di finasteride sono alte, ma consideri che essendo un valore percentuale, il dosaggio in mg che somministra è relativo alla quantità (gocce o ml). Confesso però che non li ho mai viste così alte, non so se c’è un aumento dell’attività all’aumento della concentrazione oppure l’assorbimento è già saturo all’1%

  41. Salve dottore sono un ragazzo di 25 anni
    Recandomi in una farmacia ho effettuato l’analisi del capello in quanto avevo perso tanti capelli prima ne avevo tantissimi da circa 2 anni non li riesco a recuperare. C’è da dire che ho un’alimentazione super sbagliata non mangio ne carne e ne verdure solo pizza e sugo semplice. Poi sono stressato x via dello studio, il dottore visitandomi mi ha detto sia che ho la dermatite in quanto avevo forfora e pelle anche arrossata e capelli finissimi sottilissimi mi ha detto infatti mancanza di ferro, alimentazione sbagliata e ha visto che qlc capello stava nascendo ma ci sono anche certi vuoti che ho visto….. Il farmacista non mi ha consigliato di prendere propria o finasteride ma appunto il minoxdil 5℅ e insieme uno shampoo e un integratore dicendomi di non preoccuparmi che ne cresceranno di nuovo tantissimi . Allora insieme al farmaco mi ha consigliato anacaps ed ho preso lo shampoo ducray anaphase. Vorrei chiedervi se va bene questa destinazione del minoxdil perchè sinceramente pensavo che mi dava qll industriale. Ecco le dosi:

    Minoxdil base. g 5
    Glicole propilenico FU. g 20,72
    ALCOOL ETILICO 95o Carlo. g. 51.4
    ACQUA DISTILLATA CARL. g 22,88
    Quantità Totale 100 gr

    • Salve,
      gli integratori e lo shampoo vanno bene. Anche la preparazione di per se è discreta, forse troppo poco glicole e troppa acqua SE quel boccetto dovesse durare più di 2 mesi (ci sarebbe probabile precipitazione).
      Altrimenti si può usare senza problemi nei primi 30/40 giorni, ma dopo non mi sento di dare garanzie di stabilità.

  42. Ah dimenticavo, ora taglierò i capelli molto corti in modo tale che poi il minoxdill vada sulla cute e non sui capelli, anche se vedo che appena applico il minoxdill i capelli li vedo più volumizzanti e leggermente forti non so ora se sia solo un effetto ottico. Vorrei vhiedervi per vedere gli effetti dopo qnt mesi si potranno vedere? E se ad es dopo 3 mesi voglio di nuovo effettuare l’analisi del capello per vedere i capelli se si sono fortificati e se sono nati nuovi? Si riesce a vedere qlc dopo wlc mese? Sempre effettuando l’analisi del capello

    • Normalmente i risultati pieni si apprezzano dopo 5-6 mesi.
      Dopo 3 mesi qualcosa certamente si può notare, ma non corra il rischio di essere precipitoso, poi magari non sono ancora soddisfatte le sue aspettative solo perchè serve ancora tempo.

  43. Salve dottore, mi è stata prescritta questa composizione di Minoxidil:

    Minoxidil base 5%
    Progesterone 2%
    Ciproterone acetato 1%
    Glicole propilenico 25%
    Alcool 96° ph. eur. q.b.
    Acqua depurata q.b.

    La ritiene una soluzione ben preparata senza rischio di precipitazione? Il medico mi ha detto di farla preparare mensilmente, quindi 60 ml alla volta per due applicazioni da 1 ml al giorno. Lo ha fatto per il rischio che la soluzione precipiti nel tempo?

    Una domanda banale: per lei è più utile il glicole o il transcutol?

    Grazie in anticipo e buone feste!

    • Va benissimo per la stabilità che le è stata detta (giustamente) dal medico: non oltre un mese, così (se correttamente conservato, chiudendo bene il flacone) rimarrà stabile a sufficienza.

      Sono 2 cose completamente diverse: il glicole serve per solubilizzare sostanze (es. il minoxidil); il transcutol (che può esserci o non esserci) ha funzione di migliorare la solubilità della sostanza nel solvente (glicole), ma non solubilizza direttamente.

  44. Salve dottor Ternelli,
    Il dermatologo mi ha prescritto la seguente lozione:
    Minoxidil base 5 g
    Ciproterone acetato 2 g
    17-alpha estradiolo 0.05 g
    Acqua depurata 12.95 g
    Alcool etilico 96 60 g
    Glicole propile 20 g

    Applicando tale lozione ho notato che si formava un residuo biancastro sul cuoio capelluto e a capelli asciutti, utilizzando il phone, si sollevava una nuvola bianca come se fosse farina posta sui capelli.
    Ho subito contatto il dermatologo e mi ha risposto dicendomi che la lozione formulata in tal modo non avrebbe dovuto fare niente di ciò. Pertanto ho provato a rifare la stessa lozione in un altra farmacia ma il risultato non è cambiato! A quel punto sono andato da un terzo farmacista e gli ho spiegato la situazione: ha leggermente modificato la lozione in tal modo:
    Minoxidil 5 g
    17-alfa estradiolo 0.05 g
    Ciproterone 2 g
    Glicole propilenico 37 g
    Etanolo 96% 48 g
    Acqua depurata 7,8 g

    Dopo aver utilizzato questa lozione il risultato non è cambiato di molto purtroppo! Secondo lei cosa devo fare? Ci sarà forse un errore nella composizione della lozione?

    Mi scusi per il disturbo e grazie in anticipo

    • Salve,
      mentre per la prima formulazione, mi ritrovo con il suo problema, mi sarei aspettato che la terza lozione non le desse questo problema.
      Quanta ne applica? 2 ml alla volta? O più o meno?
      La prima soluzione che mi viene in mente è di far aggiungere un 5% di Transcutol (che velocizza la penetrazione del principio attivo) alla preparazione del terzo farmacista (riducendo l’alcool di conseguenza).
      La polvere bianca è farmaco non assorbito, solitamente dovuto a eccesso di alcool che evapora troppo velocemente senza dare il tempo ai principi attivi di essere assorbiti; ma, ripeto, nel terzo caso il glicole a 37g avrebbe dovuto migliorare di molto la situazione.
      Provi con il Transcutol e mi faccia sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *