collirio ciclosporina farmaco galenico lacrime artificiali

Ciclosporina collirio galenico in Farmacia

Last Updated on 7 Ottobre 2018 by Dr. Marco Ternelli

In questo articolo troverai tutto quello c’è da sapere sulla ciclosporina collirio galenico, dal cos’è al come si usa, da qual è il prezzo a come è preparata in Italia, indicazioni e somministrazione, problema del bruciore e effetti collaterali.

Per chi ha fretta, basti sapere che la ciclosporina collirio galenico è un farmaco preparato dal Farmacista nel laboratorio Galenico della Farmacia, preparato come farmaco sterile in alcune Farmacie come quelle di Farmagalenica (v. fine articolo per il link alle farmacie)

Il Dr. Ternelli Marco mentre prepara un collirio ciclosporina sotto cappa sterile a flusso laminare.

Cos’è la ciclosporina e per cosa si usa?

In Italia la ciclosporina è contenuta in farmaci industriali in varie forme farmaceutiche: storicamente esiste sia in farmaci ad uso umano (capsule, fiale iniettabili) sia farmaci ad uso veterinario (capsule, unguento oftalmico).

Dal 2017 esiste anche un collirio (Ikervis® 0,1%, 1 mg/ml) che può essere prescritto per il trattamento della cheratite grave in pazienti adulti con sindrome dell’occhio secco non migliorata malgrado il trattamento con sostituti lacrimali.
Questo specifico farmaco, può essere prescritto solo da Medici Oculisti (essendo soggetto a ricetta non ripetibile limitativa) e NON può essere prescritto dai Veterinari.

Per quanto riguarda gli usi, la ciclosporina in senso generale, trova diversi impieghi quali

  • immunodepressore
  • antirigetto nei trapianti d’organo
  • sindrome occhio secchio
  • sindorme di Sjogren
  • cheratocongiuntivite di Vernal
  • trapianti
  • episclerite

Le ultime voci in grassetto sono usi della ciclosporina collirio galenico, che può essere prescritto da qualsiasi Medico (v. fondo articolo).

In Italia esiste un collirio industriale a base di ciclosporina, ma ha una unica concentrazione, si può usare solo nella cheratite grave e può essere prescritto solo da Oculisti

Come viene preparato il collirio ciclosporina galenico?

Come detto, la ciclosporina collirio è un farmaco galenico, cioè preparato dal Farmacista nel Laboratorio della farmacia. Esistono 2 modi con cui il farmacista può preparare la ciclosporina collirio galenico:

  • per diluizione (aggiungendo acqua sterile) di un farmaco industriale già pronto (Sandimmun® fiale EV), mediante tecnica asettica.
  • partendo dalla materia prima purissima, che può essere sciolta in “qualsiasi” tipo di veicolo.

Nella quasi totalità dei casi, è opportuno che il collirio sia preparato dalla materia prima pura, perché:

  1. si può creare un collirio senza conservanti (contenuti nel farmaco industriale) o altre sostanze potenzialmente allergizzanti per l’occhio
  2. si può diminuire il contenuto alcolico rispetto all’usare il farmaco industriale Sandimmun ®
  3. è possibile realizzare qualsiasi concentrazione di collirio alla ciclosporina: 0.05%, 0.5%, 1%, 1,25%, 2%, ecc.
  4. si può creare un collirio oleoso (olio di arachidi, di mais, ecc…)
  5. non è necessario sconfenzionare e vendere l’interno Sandimmun®, come prevede la Tariffa Nazionale dei Medicinali

Indipendentemente dalla metodica scelta, il collirio è un farmaco sterile preparato in ambiente sterile (si dice nel gergo “di grado A”), eventualmente sterilizzato mediante filtri appositi o autoclave, per garantire la purezza microbiologica del farmaco.

Questo aspetto della sterilità, caratteristica intrinseca di tutti i colliri esistenti, assume ancora più importanza nella ciclosporina, essendo in grado (a certe concentrazioni) di abbassare le difese immunitarie dell’occhio. Avere un collirio contaminato vuol dire rischiare di sviluppare infezioni (anche gravi).

Ciclosporina collirio galenico: farmaco per la cura della sindrome dell’occhio secco.

Perché richiedere la ciclosporina collirio galenico?

I colliri vengono preparati in diversi modi, a seconda della richiesta del Medico, tramite uso della materia prima purissima (non di farmaci industriali che la contengono) che viene diluita in

  • acqua fisiologica
  • acqua per preparazioni iniettabili (PPI)
  • lacrime artificiali
  • olio di girasole, di mais o di arachidi
  • soluzione elettrolitica bilanciata

nel tentativo di trovare la formulazione galenica che non dia bruciore o che sia maggiormente sopportabile.

L’uso di alcuni emulsionanti, aggiunti dal Farmacista, permette inoltre di migliorare molto l’adesività del farmaco alla superficie oculare e, di conseguenza, l’efficacia.

Bruciore, effetti collaterali e altre domande sulla ciclosporina collirio galenico

Dopo aver messo 1 o più gocce di ciclosporina collirio galenico, sento un forte bruciore. È normale?

Probabilmente si, ma niente paura: quasi sempre passa.
Nella maggior parte dei casi questo problema scompare nel tempo, ma talvolta può essere talmente doloroso da rendere impossibile continuare la somministrazione.
Il bruciore può essere causato da 3 fattori:
1. attività della ciclosporina
2. presenza di troppo alcool nel collirio
3. ipersensibilità a qualche componente, ciclosporina inclusa

Nel caso 1, il più frequente è un bruciore temporaneo, che passa nel giro di qualche giorno di somministrazione. Tale problema principalmente dipende dalla ciclosporina stessa (in tal caso, si prova a instillare le gocce per 1-2 settimane per far “abituare” l’occhio) oppure dal veicolo (es. l’olio può essere più irritante della soluzione acquosa).

Nel caso 2, bisogna probabilmente è stato realizzato il collirio da Sandimmun. Spesso si crede che il bruciore sia causato dall’alcool, ma non è così: come detto nel punto 1, la “colpa” è la ciclosporina stessa.

Nel caso 3, se l’ipersensibilità è alla ciclosporina bisogna necessariamente cambiare molecola o chiedere al Farmacista di usare altri veicoli (es. acqua fisiologica anziché lacrime artificiali).

È possibile richiedere la ciclosporina collirio galenico per cane o gatto, cioè ad uso veterinario?

Assolutamente si. Il Veterinario può prescrivere al Farmacista la realizzazione del collirio alla ciclosporina per un animale; l’unica differenza con l’uso umano è che solitamente ad uso veterinario, la ciclosporina collirio si realizza in olio (mais o arachidi)
.ciclosporina collirio galenico uso veterinario cane

Come va conservata la ciclosporina collirio galenico e qual è la posologia?

La ciclosporina collirio galenico è instabile e la durata massima del collirio (salvo accorgimenti particolari) è limitata ad un massimo di 30/60 giorni (1-2 mesi).
Inoltre il collirio va SEMPRE conservato in frigorifero (tra i 2 e gli 8 °C) per cui, al momento del ritiro in Farmacia, sarebbe bene presentarsi con una borsa frigo; in ogni caso, se sprovvisti, la Farmacia ne fornirà una.

Se per caso si “dimentica” il collirio fuori dal frigo per qualche ora (1-2), non è un problema, purché lo si sia dimenticato chiuso e sigillato: in questo caso, basta riporlo immediatamente in frigo. In caso contrario (diverse ore o dimenticato aperto), va necessariamente gettato e non più utilizzato.

FONDAMENTALE è agitare sempre e delicatamente il collirio prima di ogni instillazione: solitamente 1 goccia 2 volte al giorno, ma la posologia varia in base alla concentrazione e patologia, ovviamente il tutto deciso dal Medico.

Come può il Medico prescrivere il collirio ciclosporina?

La prescrizione di collirio ciclosporina può essere fatta sia dal Medico Chirurgo che dal Medico Veterinario.
Solitamente nell’uomo si usa collirio ciclosporina a base acquosa o in lacrime artificiali, mentre nell’animale (es. cane) si utilizza in olio.

In ogni caso, il Medico dovrà indicare in ricetta la concentrazione del principio attivo (es. 0,5%) e la quantità (5ml o 10ml), fattori che influenzeranno il prezzo finale.

Il prezzo della ciclosporina collirio infatti non è fisso, ma viene calcolato in base alla Tariffa Nazionale dei Medicinali (l’art. 12 impone che sia disponibile al pubblico affinché possa verificare il calcolo del prezzo) in base al quale il costo può variare dai 35-40€ a 70-80€ a flacone, a seconda del dosaggio e quantità, oltre che al costo della materia prima.

[Se sei un Farmacista e sei interessato ad una analisi di laboratorio sulla stabilità della ciclosporina collirio in soluzione acquosa, clicca qui]

Per visualizzare le Farmacie di Farmagalenica in grado di preparare farmaci galenici,  consultare il motore di ricerca Cercagalenico.it (si aprirà una nuova pagina).
Per ogni domanda o dubbio, lasciare un messaggio nei commenti qui sotto.

Subscribe
Notificami
86 Commenti
Più recenti
Più vecchi
Inline Feedbacks
Mostra Tutti i Commenti

Buongiorno
Mia figlia usa ciclosporina 1% La farmacia le ha preparato i flaconi i con la dicitura 0,1 gr e sotto 10gr È il dosaggio corretto (all 1%)?
Grazie

Buongiorno, mi è stato consigliato da un oculista l’uso del collirio Ikervis per la mia sindrome da occhio secco. L’ho ordinata in farmacia ed il collirio mi è costato 242 euro e quindi vorrei cercare di non sprecare nemmeno una goccia. Ho visto che nella pipetta monodose c’è soluzione sufficiente per 4 giorni mettendo una goccia in ambedue gli occhi tutte le sere; quindi dopo la prima somministrazione avvolgo la pipetta in carta stagnola, la ripongo in frigo e la torno ad usare per le 3 sere seguenti. Visto che nel bugiardino è indicato di gettare la soluzione rimasta subito… Leggi il resto »

Buongiorno, una veterinaria oftalmologa fa preparare al mio laboratorio la ciclosporina unguento in vaselina previa sterilizzazione a 150° per 1h della vaselina: è una metodica che dà maggiori garanzie di stabilità?

Buongiorno,
Le scrivo per chiedere una informazione sul collirio ciclosporina che mi è stato dato per patologia del’occhio secco iniziato nel 2016.Premetto che sono anche in menopausa.
il mio collirio ciclosporina 0.1 % in cationorm q.b.10 ml.
sono rimasta un mese senza per pb del laboratorio.
Ho ricominciato venerdi scorso e la mattina seguente avevo delle borse sotto gli occhi come se ci fosse ristagno di liquido,e continua ancora oggi.
la mia domanda è:
è possibile che sia una controindicazione o allergia alla ciclosporina?
grazie mille

Buongiorno,
la ringrazio per avermi risposto.
Ho fatto visita settimana scorsa e mi hanno sospeso ciclosporina!

grazie ancora

Buongiorno, ho inavvertitamente messo una goccia di Ciclosporina al 2%, che uso per la mia gatta, al posto delle gocce che prendo abitualmente, confondendo il flaconcino. Può essere rischioso per una volta? Non ho avvertito alcun bruciore, anche se ho la sensazione di un leggero arrossamento nell’occhio. Grazie

Buongiorno ,
Le scrivo per chiedere un’informazione sul collirio di ciclosporina in seguito alla lettura del suo articolo. Mi è stata recentemente prescritta l’ assunzione del collirio (in concentrazione 1 %) per tentare di risolvere il problema della secchezza oculare e poiché ho letto che normalmente viene prescritta come farmaco immunosoppressore mi chiedevo se anche assumendola sottoforma di collirio possa essere pericolosa l esposizione solare e se ci si debba considerare soggetti immunosoppressi

Salve, sto facendo una cura di collirio alla ciclosporina 0,1% in lacrime artificiali. Sull’etichetta è indicata la scadenza di 60gg, con un limite di utilizzo di non oltre 15gg dall’apertura. Viste le difficoltà di questo periodo per nuove ordinazioni di galenici, volevo sapere quanti giorni, oltre i 15 stabiliti, sia possibile estendere l’utilizzo del collirio dopo l’apertura, posto che viene conservato costantemente in frigo. Grazie Anna

Grazie mille, saluti. Anna

Buongiorno, ho un Pechinese a cui è stata diagnosticata cheratocongiuntivite secca l il veterinario mi ha prescritto un trattamento con ciclosporina 1% in preparazione galenica. Ieri mi sono recata in farmacia dopo averla ordinata telefonicamente e ho sborsato 30 euro per un flaconcino da 10 ml senza dire una parola. Sono andata di corsa a casa per applicare le gocce al mio cane e scartando la confezione mi sono ritrovata con un flaconcino di Lacrimart un collirio che online costa poco più di 5 €. Immagino che la soluzione sia stata diluita in tale collirio ma non ne ho la… Leggi il resto »

Buongiorno , sto usando ciclosporina all 1 % due volte al giorno da un mese ma senza nessun risultato . Che tempistiche ci sono di solito per vedere qualcosa a quella percentuale? Grazie mille

Buongiorno , grazie per la risposta . La ciclosporina che sto facendo ALL 1 % è’ diluita in cationorm

Dimenticavo …ALL iniziò bruciava un sacco ( i primi 20 giorni ) ora che è’ passato un mese quando lo metto non sento nulla e gli occhi non lacrimano nemmeno più

86
0
Condividi una riflessione, lascia un commentox
()
x