Lomustina cane e gatto, chi l'ha detto che non si può trovare in Italia?

Lomustina cane e gatto, chi l’ha detto che non si può trovare in Italia?

Cosa fare di fronte a queste 3 parole: lomustina cane e cancro? Ovvero, avere un animale bisognoso del farmaco, avere la ricetta del medico, ma non riuscire a trovarlo? Dove reperire il farmaco salvavita?
Sarà utile sapere che alcune Farmacie di Farmagalenica possono preparare e vendere farmaci a base di lomustina ad uso veterinario (cane, gatto, eccetera) o uso umano, personalizzando la dose con assoluta precisione (vedi in fondo all’articolo per l’elenco completo delle Farmacie).

La lomustina è un noto principio attivo ad azione antineoplastica, utilizzato in terapia nel trattamento di diverse neoplasie che includono il tumore cerebrale, il linfoma di Hodgkin ed alcune forme di tumori solidi. Grazie alla sua alta lipofilia riesce a transitare attraverso la barriera ematoencefalica, ciò spiega l’elevata efficacia nel trattamento di tumori all’encefalo.

La lomustina non è un farmaco prodotto industrialmente in Italia (in confezioni pronte e finite come siamo abituati a trovare in Farmacia), ma può essere acquistato comunque su territorio Italiano grazie alla Professione dei Farmacisti Galenici, i quali possono procurarsi la materia prima da fornitori autorizzati ed allestire un farmaco su misura.

Nei Laboratori Galenici delle Farmacie di Farmagalenica, possono essere realizzate capsule (o compresse) a base di lomustina a qualsiasi dosaggio (5, 7, 10, 18, 40, 100, 150 mg etc. etc).
Le capsule possono essere allestite senza l’utilizzo di sostanze allergizzanti o che il medico preferisce non utilizzare nel soggetto affetto da cancro (cane, gatto o essere umano che sia): in tal modo può essere garantito l’accesso alla terapia anche in alcuni pazienti allergici.
Il Farmacista inoltre potrà allestire un numero di capsule (o compresse) variabile in base alle esigenze del paziente o dell’animale e quindi alla durata della terapia stessa, la quale può variare in base all’età, alla tipologia e all’entità della neoplasia. Di norma si effettuano dei cicli di terapia caratterizzati dall’assunzione di singole dosi di farmaco, intervallate da un periodo di sospensione non inferiore alle sei settimane. Il Farmacista potrà fornire tutte le indicazioni a riguardo al fine di garantire il corretto utilizzo del Farmaco stesso.
Per approfondimenti: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4849332/

Si sottolinea l’importanza della professionalità: data la pericolosità della sostanza pura, il Farmacista allestisce il farmaco con le massime cautele, tramite cappe chimiche o biologiche, evitando qualsiasi contaminazione crociata.

Ѐ importante sapere che l’utilizzo di capsule a base di lomustina cane, gatto o uso umano, può determinare l’insorgenza di diversi effetti indesiderati, in particolar modo: nausea, diarrea, vomito, vertigini, difficoltà respiratorie, disturbi alla vista, perdita dei capelli ecc.
Tali manifestazioni si verificano in special modo durante il primo ciclo di terapia, ma tendono spesso a regredire o addirittura a scomparire.

Altra precauzione importante è quella di evitare l’assunzione della lomustina in caso di trattamento con farmaci immunosoppressori o concomitante somministrazione di vaccini quali quello influenzale, a causa dell’azione diretta del farmaco a carico del sistema immunitario; ad ogni modo, il Medico Veterinario o Chirurgo saprà valutare caso per caso.
La lomustina inoltre non deve essere utilizzata in pazienti in gravidanza ed in cura con farmaci ad azione anticoagulante (es. coumadin, aspirina etc.) a causa dell’aumentato rischio di insorgenza di emorragie anche gravi.

Come detto, la lomustina può essere prescritta per utilizzo in ambito veterinario con le stesse indicazioni d’uso umano. Diversi studi tuttavia descrivono una maggiore tossicità nel cane, specie a livello epatico, rispetto al gatto, nel quale il farmaco sembra essere meglio tollerato. In ambito veterinario la possibilità di allestimento di capsule con specifici dosaggi anche nell’ordine di pochissimi mg permette di ridurre al minimo l’insorgenza di effetti indesiderati (si veda http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11380027 e http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21418164 e http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10587263).

Non sono richieste particolari precauzioni per quanto riguarda la conservazione delle capsule allestite dal Farmacista, se non quella di conservarle in luogo fresco ed asciutto. Per l’allestimento di capsule a base di lomustina è necessaria la presentazione di ricetta medica così fatta:

  • USO UMANO: ricetta medica ripetibile, valida 6 mesi per un massimo di dieci preparazioni.
  • USO VETERINARIO: ricetta medica NON ripetibile, valida 30 giorni per una preparazione se per animale nDPA (cane, gatto, …) o ricetta medica NON ripetibile in TRIPLICE copia veterinaria se per animali DPA (ovini, suini, ecc…)

Per cercare e visualizzare l’elenco completo delle Farmacie di Farmagalenica in grado di allestire un farmaco come la lomustina cane, gatto (uso veterinario) o ad uso umano, consultare il motore di ricerca cercagalenico.it ( si aprirà una nuova finestra).