Contatti

Per contattare una Farmacia e chiedere informazioni su un farmaco o preparazione galenica, utilizza il motore di ricerca apposito su Cercagalenico.it

Società Farmagalenica SNC dei Dr.ri Alexanian Alexan e Ternelli Marco

Via Roma 3/02
42021, Bibbiano (RE)
Italia
P.IVA e C.F. 02595820354
Iscrizione REA: RE-296204
Email: farmagalenicasnc@gmail.com (NO richieste di farmaci o preparazioni!!!)
PEC: farmagalenicasnc@pec.it
Capitale sociale: 5.000 €

REPERIBILITA’ E CONTATTI AMMINISTRATORI FARMAGALENICA SNC
Tel.Whatsapp / SMSEmailREPERIBILITA’
Dr. Alexanian Alexan331  NOalexanian@farmagalenica.it 9.00-12.30 / 16.00-19.00
Dr. Marco Ternelli350 5434998 NOternelli@farmagalenica.it9.00-12.30 / 16.00-19.00

Si prega di NON chiamare nei giorni festivi e al di fuori degli orari indicati.

-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-

DISCLAIMER

198 pensieri su “Contatti

  1. Buonasera vorrei informazioni in merito alla posologia di capsule di Artemisia annua. L’ho acquistata in una farmacia del sito farmagalenica (compresse da 200 mg) e sulla confezione c’è’ scritto di assumere tre capsule al giorno, invece nelle sue risposte si dice di assumere una compressa al giorno, la sera due ore dopo cena. Quale è la giusta dose?

  2. Buongiorno dottore. Leggendo il forum ho capito k in qualche modo si può avere il triac da solo. Ma basta x far riaccendere e velocizzare il metabolismo basale?

  3. Buonasera vorrei informazioni in merito alla posologia di capsule di Artemisia annua. L’ho acquistata in una farmacia del sito farmagalenica (compresse da 200 mg) e sulla confezione c’è’ scritto di assumere tre capsule al giorno, invece nelle sue risposte si dice di assumere una compressa al giorno, la sera due ore dopo cena. Quale è la giusta dose?

    • Salve, forse c’è un errore nel commento oppure si riferiva ad un caso particolare, ma la dose di artemisia va assunta 3 volte al giorno (o secondo prescrizione medica, se del caso), come indicato sulla confezione della Farmacia.

      • Scusi ma ora devo chiarirmi le idee xche la farmacia alla quale ho chiesto ugualmente delucidazioni in merito, mi ha risposto così: Il dosaggio è giusto 200 mg, quindi 1 alla sera. Mi spiace vi deve essere stato un errore nelle indicazioni dell’etichetta forse mi è sfuggito. La prego di scusarmi sono mortificata ha fatto bene a contattarmi. La prego ignori l’errore e ne assuma 1 la sera.

        Cordiali saluti

        La posologia giornaliera standard quale è? Grazie e buona giornata

        • Questa e’ la mail che avevo inviato alla farmacia:
          ” scusi ma sull’etichetta c’è’ scritto:

          Artemisia annua 99%. Mg 200

          Lattosio mg186

          Povidone 7 mg

          Crospovidone 7mg

          Cellulosa microcristallina. 300 mg

          Sodio 120 mg

          Questo è’ il contenuto di una compressa? Non è’ indicato…….se così fosse e se la posologia è’ 200 mg al giorno, Le indicazioni coincidono e dovrei prendere 1 capsula ogni sera.

          … Ma perché sulla scatola c’è’ scritto :

          posologia

          1 cps 3 volte /die ?

          Grazie e buona giornata.

          • Salve, ci stiamo confondendo non parlando della stessa cosa.
            Provo a fare un po’ di ordine: indipendentemente dalla forma farmaceutica, il dosaggio da assumere è di 200mg al giorno.
            A seconda della dose contenuta nella forma farmaceutica, cambia sia il numero di unità posologiche (es. numero di capsule o numero di cucchiai) sia il numero di somministrazioni giornaliere (es. 1 al giorno, 2, 3).
            Nel caso delle compresse/capsule, dipende se è artemisia pura (al 99%, come nel suo caso) o a % inferiore.
            Nel caso dell’artemisia 99%, con una capsula da 200mg somministra già la dose giornaliera, per cui ne basta 1. Lo ridico: nel suo caso, per l’artemisia che le hanno dato, basta 1 capsula al giorno alla sera.
            Se fosse stata l’artemisia meno concentrata, allora sarebbero state sempre capsule da 200mg ma il cui contenuto di artemisia reale sarebbe stato sui 60/70mg e ne avrebbe dovute assumere 3 al giorno.

          • Volevo chiederle una ulteriore informazione…sto assumendo tutte le sere una compressa di Casodex …puo interferire con l’artemisia? Grazie

  4. Buongiorno dott. Ternelli, sono un collega; volevo sapere cortesemente se può dirmi come comportarsi con sostanze non in farmacopea (come ad esempio brandy, aceto di mele, zucchero di canna biologico ecc) e se possibile utilizzarle per allestire preparazioni magistrali o multiple (fiori di bach, omeopatia).
    In effetti non hanno certificato d’analisi ma sono autorizzate per l’utilizzo alimentare. Come comportarsi? Grazie e complimenti per l’ottimo sito.

    • Salve, la FUI XII edizione italiana riporta nella prefazione che il farmacista può utilizzare sostanze di cui non è presente la monografia dopo aver fatto una valutazione dei rischi = assumendosene la piena responsabilità.
      È quindi possibile utilizzarle, con la piena consapevolezza che ciò comporta.

    • Dopo l’assunzione delle compresse di Artemisia 200 per 5 giorni (insieme al casodex). E’ normale avere Una Grande stanchezza e spossatezza? Dopo la sospensione di 2 gg e’ bene riprendere Il ciclo Dei 5 gg (con Ferro) fino ad un Massimo di un mese? Poi SI puo’ riprendere dopo quanto tempo? La ringrazio per la sua disponibilita’.

      • Salve, solitamente il ferro va assunto una volta sola nell’arco del mese. Dopo la sospensione, si riprende il ferro e si ripete il ciclo del mese.
        La stanchezza ci può stare, non dimentichi che l’artemisia ha una azione sulle cellule del tumore, ma non solo… Può “stressare” anche cellule sane che poi si riprendono nei giorni di sospensione.

        • Grazie della sua risposta…..volevo chiederle anche per quanto tempo si può continuare la cura? Nel senso quanti mesi si può. Continuare? Ci sono degli effetti collaterali negativi? Grazie ancora….

          • Salve,
            si, potenzialmente ci sono effetti collaterali che tendono a comparire quanto maggiore è la durata della terapia. Si può andare avanti molti mesi, sia in base alla risposta terapeutica che alla comparsa di effetti collaterali (non presenti all’inizio).

  5. ..volevo chiederle anche per quanto tempo si può continuare la cura? Nel senso quanti mesi si può. Continuare? Ci sono degli effetti collaterali negativi? Grazie ancora….

  6. In pratica avendo terminato domenica 26 giugno il primo ciclo di un mese, quando si può’ iniziare nuovo ciclo? Grazie Per favore può’ darmi una risposta? Non vorrei che trascorra troppo tempo dalla fine del primo ciclo……ancora grazie

  7. Gent.mo Dr. Ternelli,
    ho seguito per circa un anno un trattamento antiobesità con l’aiuto di preparazioni galeniche contenenti Fenilpropanolamina.
    Stavo ottenendo ottimi risultati, ma il farmaco è stato vietato.
    Attualmente sono residente in un altro Paese dell’UE, dove sono riuscita ad ottenere le stesse preparazioni magistrali che mi furono prescritte in Italia. Tuttavia, per quanto concerne la Fenilpropanolamina, mi è stato prescritto un farmaco ad uso veterinario, che contiene la stessa molecola al 100%. Il farmaco è in forma liquida e, essendo per uso veterinario, mi crea non poche reticenze.
    Poiche’ dovrei perdere ancora 30 chili per ragioni di salute, vorrei ricevere un Suo parere se posso assumere questo farmaco come ha confermato lo specialista, o rischio gravi effetti collaterali trattandosi di un prodotto ad uso veterinario.
    Grazie.

    • Salve,
      sono perplesso per la scelta di usare un prodotto veterinario, non tanto per la composizione, ma per dosaggi o comunque destinazione d’uso.

      Poi, lo specialista potrebbe avere ragione nel senso che il farmaco, come composizione è comunque idoneo all’uso umano, ma sicuramente cambiano i dosaggi (es. se fosse destinato a cavalli, che pesano 300-400Kg, avrebbe dosaggi pazzeschi che andrebbero prontamente ricalcolati sul peso di un essere umano).

      Ripeto, dal punto di vista chimico nulla da dire. Dal punto di vista della appropriatezza prescrittiva… inzomma…

  8. Salve dottore,
    è possibile allestire in farmacia un olio essenziale? se così fosse la materia vegetale utilizzabile deve essere obbligatoriamente presente nella lista di sostanze vegetali ammesse dal ministero della salute? O si possono allestire solo oli essenziali di cui sia presente una monografia in farmacopea?
    Grazie anticipatamente

    • Salve,
      si, è possibile rispettando i requisiti di Farmacopea sulla distillazione degli OE.
      La lista a cui si riferisce è solo da considerare quando si preparano preparati ad uso orale; può distillare qualsiasi pianta di cui ci sia monografia in una farmacopea di un paese europeo.

      • La ringrazio per la risposta,
        una volta allestito l’olio essenziale, questo può essere inglobato in una forma farmaceutica o venduto come tale? quale indicazione bisogna dare in caso di vendita diretta?

  9. Buongiorno, sono un medico oncologo , ho una paziente affetta da neoplasia della mammella operata che sta eseguendo una terapia adiuvante con Tamoxifene. La Sig.ra è anche affetta da sclerosi multipla per cui deve evitare latte e latticini .Abbiamo letto che è possibile produrre anche Tamoxifene senza lattosio. Non so se il lattosio presente nel farmaco possa influire sulla malattia neurologica resta il fatto che da quando assume Tam ha avuto più riacutizzazioni . Se avessimo bisogno di ordinare del Tamoxifen per la paziente come possiamo procedere? C’è un modo per ottenere il farmaco con rimborso da parte del SSN? Grazie

  10. Buonasera le avevo gia’ scritto per dei chiarimenti sull’assunzione du capsule di artemisia annua.acquistata in una farmacia del circuito farmagalenica. Ora sull’etichetta della scatola e’ riportata la scadenza 9/9/2016….ma la farmacia mi ha detto che posso continuare ad assumerle perché in realtà scadono nel 2020….e c’è un errore anche x la scadenza indicata!! Ora mi può dire x favore quale è la verità??? Grazie e buona serata.

    • Salve, a meno che la Farmacia non disponga di informazioni sulla stabilità, per legge la Farmacia non può indicare scadenze superiori ai 6 mesi in etichetta, anche se la materia prima scade dopo 2-3-4 anni.
      Si tratta quindi di fidarsi della parola del Farmacista che conosce le materie prime che ha usato.
      Facendo riferimento alla legislazione tedesca, le capsule solitamente hanno la scadenza di 1 anno dalla data di produzione.

  11. Buongiorno, sono dieci anni che assumo eutirox vorrei sostituirla con tiroide secca
    la mia dose giornaliera è di 0,75
    a quanto corrisponde con tiroide secca??
    grazie mille per la risposta
    Anna

    • Salve,
      è impossibile rispondere a questa domanda: la tiroide secca varia il suo contenuto di ormoni in base all’origine, per cui non esiste una equivalenza matematica assoluta tra Eutirox e tiroide secca. Il medico deve valutare volta per volta in base alle caratteristiche della tiroide secca.

  12. Buongiorno, mi chiamo Carla, ho 27 anni e vivo a Napoli. Avrei bisogno di informazioni circa la prescrizione di cannabis. Spiego la mia disavventura di stamane, mi reco dal mio medico di base per chiedergli la prescrizione, avendo avuto notizia che in Campania è possibile, è anche mutuabile ma io sono disposta a pagare. Il mio medico è rimasto un pò scioccato e ha esordito dicendo che non è vera la possibilità della prescrizione, che non c’è nessuna direttiva in merito che lo autorizzi a fare una ricetta e che sopratutto non vuole problemi con la burocrazia. Allora, le mie opinioni in merito le tengo per me anche se è più che palese la sua contrarietà, però avrei bisogno di informazioni su come ottenere una prescrizione.
    Ringrazio anticipatamente per l’attenzione.
    Carla

    • Salve,
      se il medico non vuole problemi… sono problemi per lei 😉 nel senso che non può obbligarlo a rilasciare una prescrizione.
      A PAGAMENTO la cannabis è prescrivibile da qualsiasi medico (incluso il suo) dal 2013.
      Per la prescrizione a carico SSN, in Campania ci siamo quasi, ma non c’è operatività ancora.
      L’unica strada, comunque, è trovare un medico disposto a prescriverla a pagamento.

    • Lei potrebbe darmi un consiglio in modo che possa rivolgermi allo specialista giusto? Ps ma eventualmente lo specialista potrebbe essere un dentista? scusi l’ignoranza della domanda ma credevo che fosse facile avere una prescrizione dato che c’è una legge. Grazie

  13. Buongiorno, per un cane con melanoma metastatico ai polmoni posso avere qualche consiglio, per favore dottore mi aiuti….. la mia cagnolina sta morendo

  14. Buonasera. Un dermatologo ha prescritto allantoina 5 grammi e catrame vegetale 5 grammi in crema base qb a 100 grammi. Vorrei sapere come è meglio impostare la preparazione galenica e se ha senso usare una crema base anfifilica di castellani. In attesa di una Sua cortese risposta porgo distinti saluti

    • La anfifila è ottima.
      La cosa migliore è sempre realizzare la crema meccanicamente con Citounguator o Topitek, includendo tutto.
      Altrimenti, a mano, si può solubilizzare l’allantoina in un po’ di acqua e incorporarla manualmente, infine il catrame.

  15. Salve! Scrivo per avere un’informazione. Qual è la differenza tra la doxiciclina monoidrato e la doxiciclina iclato? I due principi sono compatibili se assunti in concomitanza o comunque a breve distanza? Pochi mesi fa il dermatologo mi ha prescritto una cura di tre mesi facendomi assumere il Bassado per un problema di follicolite. Da poco tempo un altro dermatologo mi ha prescritto l’Efracea per curare la rosacea. La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti.

    • Dal punto di vista terapeutico nessuna, la doxiciclina è sempre quella. Dal punto di vista chimico, sono sali diversi: l’iclato è simile ad un cloridrato ed è più solubile, rispetto alla monoidrato.
      Si tratta di usare 2 farmaci differenti contenenti sostanzialmente la stessa molecola; io li userei dato che uno per uso sistemico e l’altro per uso topico.

  16. Buongiorno Dottore, credo di fare una domanda altamente delicata, ma mi trovo nella condizione di dover perdere almeno 20 kg, sono stata già dal dietologo in Ospedale, risultati zero. non ho neppure perso un etto, poi ho provato una dieta ipoglicemica, ma anche lì risultati zero, poi mi sono rivolta alla catena Natur House, con spese settimanali che si aggiravano intorno ai 30/40 euro avevo perso 4 kg poi li recuperavo dopo un mese, e in effetti ciò che danno da mangiare per me è improponibile a volte, il mio problema è che molto spesso sono inappetente all’ora di pranzo, anche se io l’unica cosa che non salto mai è la colazione che credo equilibrata… poi però mi viene fame magari nel primo pomeriggio e allora scattano le schifezze cosiddette , schiacciatine, a volte frutta, a volte yogurt a volte pizza… non riesco a tenere un regime alimentare corretto. Vivo sola e cucinare solo per me non sempre mi va e mi trova sempre in difficoltà, perchè a me, a parte quasi tutti i tipi di pesce, per il resto sono onnivora, mangio praticamente quasi tutto. Sorge ora il problema maggiore, siccome ho problemi di ernie, una spalla che dovrà essere operata e ora anche uno sperone calcaneare che ancora è in fase di cura, ma con cure blande e che appena l’ortopedico mi darà l’appuntamento sarà da valutare come trattare, io non riesco più a fare nulla, ne palestra, ne andare a camminare come facevo prima, l’unica cosa è la bicicletta, che però in questa stagione per me è proibitiva perchè non sono attrezzata per il freddo. quindi la sedentarietà a cui mi trovo obbligata anche se digiunassi non servirebbe a farmi perdere peso. Anni fa, conobbi un medico di Padova ad un convegno dove ero andata con una mia amica Ostetrica, e mi prescrisse una composizione con triac, metformina, fenilalanina, efedrina e altri composti alcuni non medicinali o almeno tipo guaranà o qualcosa di simile, ho perso la ricetta e non riesco più a trovarla, ma già da un po di anni, la farmacia che mi preparava le capsule mi aveva detto che non era più autorizzata se non dietro prescrizione di un dietologo, mentre prima la ricetta me la faceva il medico di famiglia.
    Ci tengo a chiarire che queste capsule, mi hanno fatto perdere i venti kili che avevo in eccesso, e che quando ho smesso di prenderle non ho più recuperato peso, perchè cmq facevo attività fisica, ora il problema è diventato serio, perchè mi crea anche un disagio a livello psicologico.
    Potrebbe consigliarmi o se conosce qualche dietologo a cui esporre il problema, come fare per avere di nuovo una composizione se non uguale ma efficace allo stesso modo? Io sono davvero disperata… non esco più di casa se non per lo stretto necessario… La ringrazio se potrà aiutarmi.

  17. Buonasera dottore,può darmi qualche informazioni riguardante la legislazione del nitrito di amile in farmacia?
    è vietata la dispensazione o varia anche li da regione a regione? grazie

    • Salve,
      ho provato ad informarmi, ma non capisco il problema che solleva. Non mi risulta ci siano divieti di vendita di farmaci (galenici) a base di amile nitrito.
      Certamente non è vendibile come tale, ma solo come farmaco dietro presentazione di ricetta medica ripetibile.
      A meno che non mi sia sfuggito qualcosa… Di che Regione è? E che divieti (immagino) parla?

  18. Buona sera Dottore, le chiedo in che modo ad oggi è possibile ricevere l’estratto di cannabis in olio d’oliva tramite il ssn ? Sono residente in puglia e soffro di epilessia. Nel caso in cui nella mia città il dottore di turno me lo neghi, posso provare a richiederlo in paesi limitrofi o altre città in cui non risiedo ? Grazie mille.

    • Salve, in alcune Regioni assolutamente si.
      In Puglia NON credo sia possibile, certamente non tramite le farmacie, ma solo (FORSE e dico FORSE) tramite le AUSL.
      Diversamente, può acquistarlo a pagamento in qualsiasi farmacia che lo prepara, dalla Puglia alla Val d’Aosta.

    • È minoxidil associato a estratti vegetali che hanno azione coadiuvante simile ad alcuni preparati che normalmente si realizzano in Farmacia (es. minoxidil + finasteride).
      Niente di nuovo o straordinario, un prodotto che ricalca altri che normalmente si realizzano su misura (minoxidil galenico).

  19. Salve,

    è possibile ottenere la prescrizione della cannabis terapeutica per chi soffre di ansia e di attacchi di ansia? Piuttosto che prendere Alprazolam …

    Grazie.

    • A pagamento, in teoria se esiste documentazione scientifica accreditata, si. Il Medico può fare una ricetta medica se ritiene che disponga di queste informazioni, ma la cannabis sarà da pagare di tasca propria.

  20. Salve dottore, mi è stato prescritto,dalla mia ginecologa, un preparato a base di dhea al 25%. La farmacia alla quale mi sono rivolta non ha preso in carico il mio ordine perché incompleto nella posologia. È corretto quanto affermano?
    Grazie
    Buona giornata

    • Se sulla prescrizione è riportato solo “DHEA 25%” è effettivamente incompleta perchè manca la quantità totale da preparare (es. 100grammi, 50 grammi).
      Se è riportata invece (es. “DHEA 25% prepara 100 g” o similare) la ricetta va bene.
      Infatti, la posologia (es. (1 applicazione 2 volte al giorno”) NON è obbligatoria e anche se non c’è, la ricetta è valida.

  21. Buonasera Dr, mi chiamo Francesca e abito a Schio (VI). Circa 3 mesi fa, è stato diagnosticato un tumore ai polmoni non operabile a mia zia carissima, età 73 anni. Purtroppo siamo al corrente che non c’è più nulla da fare, iniziato ciclo di radioterapia e sospeso quasi subito per la presenza costante di fortissimi dolori. Terapia antalgica a base di morfina e altri farmaci. Non chiedo consigli miracolosi o altro, vorrei solo avere notizie precise su come procurare l’olio di cannabis per alleviarle questi dolori lancinanti, non possiamo vederla soffrire in questo modo. La prego di aiutarmi come può.. cordiali saluti Francesca

  22. Salve, soffro di insonnia, ansia, attacchi di panico e depressione di tipo bipolare… Sono in cura da anni presso dsm ma senza nessun risultato anzi solo peggioramenti. Da qualche mese fumo cannabis prima di andare a dormire e ho iniziato a stare un pò meglio, ma adesso che é in atto il cambio di stagione (micidiale con le mie patologie) e non stó fumando cannabis la sera(essendo costretto a rifornirmi presso il mercato nero) mi sento uno schifo… Innanzitutto sono stufo delle pasticche che propinano gli psichiatri perché in passato mi hanno portato all obesità all impotenza e allo “zombismo” e sono stanco di arricchire criminali… quindi visto che ora la cannabis terapeutica é legale.. La mia domanda é: posso accedere alla cannabis in via legale? Se si potrei avere informazioni su come compilare la ricetta e quale farmaco é preferibile per i miei disturbi? Vi ringrazio anticipatamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *