Linea Diretta +39 350 5434998 - Orari: 9.00-12.30 / 16.00-19.00 info@farmagalenica.it
Farmagalenica
Informazione su Galenici e Farmacie che fanno Preparazioni Galeniche

Quando si parla di cannabis terapeutica certamente tutti pensano automaticamente a esseri umani ammalati, ma in pochi realizzano (in un primo momento) che esiste anche la cannabis per cane e gatto o altri animali da compagnia, in pratica cannabis ad uso veterinario!

In questo articolo andremo quindi a vedere come è possibile ottenere in Italia cannabis per cane e gatto, ma non solo (potenzialmente qualsiasi animale), come va prescritta, quali sono gli usi, dove acquistarla, avvertenze e costi.

Nota: non stiamo parlando di una cannabis utilizzabile solo da cani e gatti, ma della cannabis farmaceutica che, anzichè essere prescritta ad un essere umano, è prescritta ad un animale.

Alcune informazioni essenziali sulla cannabis terapeutica in Italia

Sulla cannabis terapeutica, Farmagalenica ha già scritto molti articoli negli anni passati, essendo stato uno dei primi blog ad occuparsene dal 2013.
Se quindi volete approfondire lo scenario italiano della cannabis terapeutica consigliamo la lettura di questi articoli:

Infine, per un migliore e completo approfondimento, è consigliata la lettura del seguente PDF redatto dal Dr. Marco Ternelli, una guida completa all’uso della cannabis medica in Italia:

È davvero possibile prescrivere cannabis per cane e gatto?

Senza voler “annoiare” con i dettagli della normativa, per i più tecnici e curiosi, la normativa che permette al Veterinario la prescrizione di cannabis terapeutica è l’art. 10, c. 1 del Dlgs 193/2006, ossia la cosiddetta cascata prescrittiva.

L’ultimo punto di tale articolo recita infatti che, in mancanza di un farmaco industriale disponibile per l’animale, il Veterinario può prescrivere

in mancanza dei medicinali di cui alla lettera b), con un medicinale veterinario preparato estemporaneamente da un farmacista in farmacia a tale fine, conformemente alle indicazioni contenute in una prescrizione veterinaria.

art. 10 c. 1 l. c Dlgs 193/2006

Attenzione: tale parte si rivolge solo agli animali nDPA cioè non destinati all’alimentazione umana (cani, gatti, tartarughe, pesci, equidi non da alimentazione, ecc…), ma NON è consentito per ora, la prescrizione di cannabis uso veterinario ad animali DPA produttori di alimenti (ovini, suini, bovini, ecc…) poiché non si trova compresa negli allegati I, II, e III del regolamento (CEE) n. 2377/90 (art. 11, c. 2 del Dlgs 193/2006).

cannabis uso veterinario ricetta medica
Una nuova opzione terapeutica per i Veterinari: cannabis per cane e gatto e piccoli animali

Come è compilata una ricetta di cannabis per cane e gatto uso veterinario?

Informazioni per il Medico Veterinario

Alcune premesse importanti sulla ricetta di cannabis uso veterinario:

  • la ricetta medica cannabis a pagamento può essere redatta da QUALSIASI Medico iscritto all’Ordine dei Veterinari
  • all’interno di ogni facsimile e esempio di ricetta, sono riportate anche le istruzioni per la compilazione corretta
  • non ci sono limiti quantitativi o di durata della terapia: può essere prescritto qualsiasi quantitativo per una durata qualsiasi (es. 2 mesi, 6 mesi, ecc…): questo perché la cannabis è un farmaco stupefacente in sez. B e non in sez. A.
  • a differenza della prescrizione ad uso umano, le ricette di cannabis uso veterinario NON seguono la Legge 94/98 (Legge “Di Bella”), essendo essa riferita alle preparazioni ad esclusivo uso umano.

Quando il medico Veterinario vuole prescrivere cannabis uso veterinario deve:

  1. acquisire il consenso informato del paziente: NON obbligatorio per la normativa in se (ricordiamo che la Legge 94/98 non è valida in campo veterinario). Informazioni sul consenso informato sono qui, mentre un facsimile può essere scaricato da qui.
  2. redigere la ricetta medica cannabis sulle base delle indicazioni Ministeriali, utilizzando per semplicità i facsimile e gli esempi disponibili in questo articolo.
  3. Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla seguente pagina sul sito del Ministero della Salute.

Formalismi della ricetta di cannabis uso veterinario

La ricetta medica di cannabis uso veterinario deve riportare tutti i seguenti formalismi:

  • nome e cognome del proprietario dell’animale
  • indirizzo completo del proprietario dell’animale
  • specie dell’animale (es. cane, gatto, ecc…)
  • data di redazione della ricetta medica di cannabis uso veterinario
  • timbro (o carta intestata) e firma del medico Veterinario
  • prescrizione della sostanza incluso il titolo, tra i vari disponibili (es. Cannabis flos 22% THC – 50 mg). L’indicazione del marchio di cannabis AD OGGI (Bedrocan, Bediol, Bedica, FM2, Pedanios, eccetera) è obbligatoria quando non è possibile identificare con certezza una varietà (es. Bediol o FM2); è facoltativa invece, quando non vi è alcun dubbio circa la varietà di cannabis prescritta dal Medico (es. Cannabis 14% si riferisce solo al Bedica).
  • forma farmaceutica: cartine / filtri / bustine / soluzione oleosa / capsule apribili per tisana / tintura / collirio / eccetera
  • il numero di dosi (es. 10 cartine) o la quantità (es. 50 ml)
  • posologia (è obbligatoria in quanto trattasi di prescrizione in deroga ad animale da compagnia, es. cane o gatto).
    È fortemente consigliato, solo ed esclusivamente nel caso di prescrizione di estratti (olio, resine, creme, ecc…) che il medico riporti la posologia in mg di THC o mg di CBD, NON in gocce o ml, lasciando al Farmacista il compito di convertire la dose di THC o CBD nel corrispondente numero di gocce o ml in base al reale contenuto dell’estratto.
  • motivazione della prescrizione o “esigenza di trattamento” (DM 9 novembre 2015), NON ci vuole alcune “motivazione della prescrizione” non essendo la ricetta uso veterinario soggetta alla Legge 94/98 (Legge “Di Bella”).

E il Farmacista? Che fa il Farmacista?

Ogni ricetta medica cannabis ha una validità temporale di 30 giorni escluso quello di redazione e il Farmacista ha l’obbligo (DM 9 novembre 2015) di consegnarne una copia timbrata, datata e firmata dal Farmacista.

Nota: a differenza di quanto deve fare per le ricette ad uso umano, il Farmacista NON deve inviare copia della ricetta medica cannabis all’AUSL, poiché non segue la Legge 94/98 (Legge “Di Bella”).

Forse l'”erba gatta” non era proprio quella, ma comunque… 😀

Quali forme farmaceutiche sono prescritte nella cannabis uso veterinario?

Va detto che la cannabis può essere prescritta in tantissime forme farmaceutiche (leggere questo articolo), ma la più prescritta dai Medici Veterinari in assoluto è l’olio di cannabis:

  • pronto all’uso (la cannabis è già decarbossilata dal Farmacista nel Laboratorio Galenico della Farmacia)
  • facile da somministrare (gocce)
  • accettato dall’animale (l’olio può piacere o comunque si maschera facilmente negli alimenti)
  • precisione del dosaggio, in base al numero di gocce: dato che i pesi degli animali da compagnia possono essere anche di pochi Kg, è importante avere un farmaco che sia estremamente scalabile.

In pratica, l’olio di cannabis uso veterinario è un farmaco pronto all’uso: il proprietario dell’animale esce dalla Farmacia con il farmaco in mano e può immediatamente e facilmente somministrarlo all’animale, che lo accetterà sia come sapore che forma di somministrazione.

È impensabile di somministrare cannabis per cane e gatto tramite vaporizzazione o tisana!

Come utilizzare l’olio di cannabis uso veterinario?

La classica prescrizione è solitamente è in rapporto 1:10 tra grammi di cannabis infiorescenza e millilitri di olio.

Dr. Marco Ternelli

Ad esempio, nella prescrizione di cannabis per cane e gatto, si possono avere prescrizioni tipo

  • 2 grammi di cannabis in 20 ml di olio (circa 560 gocce)
  • 3 grammi di cannabis in 30 ml di olio (circa 840 gocce)
  • 5 grammi di cannabis in 50ml di olio (circa 1400 gocce)

Il rapporto è sempre 1:10 in tutti gli esempi; cambia solo il numero di gocce totali. Ma nulla vieta al Medico Veterinario di prescrivere in un rapporto diverso, esempio 5 grammi in 100 ml (anzichè 50ml) ottenendo, in questo caso, un olio maggiormente diluito.

Per quali indicazioni viene utilizzata la cannabis per cane e gatto?

La cannabis uso veterinario per piccoli animali viene prescritta (fonte: EBM) solitamente per

  • artrosi
  • deficit cognitivi in animali anziani
  • ictus
  • malattie neurologiche
  • nevriti
  • ansia/stress
  • diabete
  • epilessia
  • tumori
  • dermatiti
  • patologie tratto gastrointestinale
  • osteoporosi
  • malattie autoimmuni
  • epilessia

oltre a qualsiasi altra indicazione “al fine di evitare all’animale evidenti stati di sofferenza” (art. 10 c. 1 l. c Dlgs 193/2006).

Quali tipo di cannabis (varietà) sono prescritte maggiormente nella cannabis uso veterinario?

Certamente il Bedrolite/Aurora (< 1% THC e 9% CBD) sono le varietà maggiormente prescritte dai Veterinari (fonte: ricette mediche trienno 2015-2018 presso Farmacia T.) che desiderano ottenere preparazioni galeniche ricche di CBD; segue subito dopo il Bediol/FM2 nel caso si voglia un olio di cannabis uso veterinario che contenga sia THC sia CBD.

Ovviamente, il Veterinario è libero di prescrivere qualsiasi varietà ritenga adatta al caso in questione.

Qual è la posologia per l’olio di cannabis per cane e gatto o comunque ad uso veterinario?

3 regole d’oro fondamentali:

  1. il Medico Veterinario è l’unico che può definire qual è la corretta posologia e dosaggio di cannabinoidi.
  2. si inizia SEMPRE e solo con 1 goccia, prima ancora di definire un dosaggio di THC o CBD a cui arrivare
  3. start low, go slow (iniziare bassi, incrementare lentamente)

Detto questo, la classica posologia che molti Veterinari utilizzano è di somministrare l’olio di cannabis 2 volte al giorno (ogni 12 ore), anche se ci sono casi di 3 somministrazioni giornaliere (fonte). Possibilmente a stomaco vuoto e quindi lontano dai pasti.

Per il numero di gocce, si inizia sempre da 1 goccia per somministrazione, incrementando ogni giorno o, se l’animale mostra effetti collaterali, ogni 2 o 3 giorni.

Si prosegue fino a raggiungimento di un risultato terapeutico soddisfacente.

Consigli per la somministrazione di olio di cannabis ad uso veterinario

Le Farmacie Galeniche forniscono l’olio di cannabis in un flacone con contagocce. Si tratta di gocce oleose che, come già scritto, possono essere costituite da un qualsiasi olio alimentare si desideri: oliva, soia, arachidi, mais, MCT, ecc…

Sebbene la via più in uso negli essere umani sia la via sublinguale, negli animali questo può essere difficoltoso (pensata al gatto…). Il consiglio è di porre le gocce in pochissimo cibo e fare ingoiare/mangiare il tutto all’animale: evitare di disperdere le gocce in molto cibo, altrimenti il rischio è che l’animale tralasci del cibo, insieme al farmaco in esso contenuto.

Dove lavorano i Veterinari che prescrivono ricette di cannabis uso veterinario?

Prima di tutto occorre ricordare che qualsiasi Veterinario può redigere una ricetta cannabis medica uso veterinario, ma non è obbligato poiché un Medico Veterinario può prescrivere un farmaco solo se, in scienza e coscienza, ritiene sia necessario al trattamento della patologia del paziente.

Ricorda: un Medico non è mai obbligato a prescrivere un farmaco, cannabis o non cannabis.

Non è possibile, per motivi legali, indicare in questo articolo dove e quali Veterinari prescrivono la cannabis medica in Italia. Possiamo però segnalare:

  • contattare delle Farmacie che fanno galenica e chiedere, singolarmente, se hanno dei nominativi di Medici o conoscono centri specialistici in cui viene utilizzata la cannabis medica
  • usare Google, Duckduckgo, Bing, Yahoo come motori di ricerca per trovare medici che prescrivono cannabis terapeutica
  • registrarsi su www.letsweed.com e vedere se sono reperibili nominativi di Medici
  • chiedere su Facebook e altri social ad altri pazienti

Infine, ricordiamo che per conoscere quali sono le Farmacie di Farmagalenica in grado di vendere prodotti a base di Cannabis Sativa L.consultare il motore di ricerca cercagalenico.it (si aprirà una nuova pagina).

Ti potrebbe interessare

Pin It on Pinterest

Shares
Share This